Centro storico di Modena, per l'87% dei commercianti non è sicuro
VLP Events
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliPolitica

Centro storico di Modena, per l'87% dei commercianti non è sicuro

La Pressa
Logo LaPressa.it

Indagine di Confcommercio Modena su circa 200 attività del centro storico


Centro storico di Modena, per l'87% dei commercianti non è sicuro
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Insicurezza, atti vandalici, presenza di aree di degrado anche per effetto dell'abbandono di rifiuti, scarsità di parcheggi, promozione coordinata ed eventi non sufficienti: sono questi i temi maggiormente critici, emersi da un'approfondita analisi condotta nelle scorse settimane da Confcommercio attraverso un questionario compilato da circa 200 attività del centro storico.

Il 54% del campione giudica il centro storico poco sicuro, il 33% per niente sicuro, solo il restante 13% ritiene che il cuore della città sia sicuro.
Nello specifico, gli atti vandalici sono il fenomeno criminale percepito come più rilevante dal 55% dei commercianti, seguito dalle baby gang per il 51% , dati solo leggermente superiori a quelli relativi allo spaccio di stupefacenti e all'accattonaggio molesto, indicati rispettivamente dal 43,6% e dal 43% degli intervistati.

Differenziate sono le risposte delle imprese alla domanda sui fenomeni di criminalità che le hanno viste protagoniste: il 44% dichiara di non aver subito furti o rapine ed il 62% di non essere mai stata vittima di atti di vandalismo, contrariamente al 25% che rivela di essere stata soggetta a tentati furti ed al 35%, vittima di atti vandalici.

L'indagine evidenzia un altro elemento critico, legato al degrado urbano: il 39% delle attività ritiene che il decoro della città sia condizionato negativamente dalla presenza di edifici non manutenuti, dalla scarsa pulizia provocata dalla gestione problematica del passaggio al nuovo sistema di raccolta di rifiuti, che il 67% riteneva avrebbe fatto aumentare gli abbandoni, come è in effetti accaduto nelle prime settimane.

Il terzo punto critico emerso è legato all'accessibilità alle aree del centro storico: il 42% lamenta una scarsità di parcheggi intorno al centro, problematica che secondo il 41% degli esercenti il parcheggio Novi Sad è stato in grado di risolvere solo in parte.


L'ampliamento delle aree Ztl in centro e nelle aree attorno ad esso, previsto dal nuovo Piano della Mobilità, è bocciato da oltre la metà dei commercianti: per il 59% limiterà l'accessibilità al centro storico danneggiando le attività, mentre secondo il 24% avrà un impatto positivo.

In merito all'offerta commerciale del centro, il 34% la valuta equilibrata, il 25% insufficiente e il 41% reputa ci sia uno sbilanciamento sul settore food, nel quale sono attive quasi 300 attività.
Degno di nota il fatto che quasi la metà degli intervistati ritiene non siano sufficienti la promozione coordinata del centro e gli eventi organizzati, ed in particolare quelli di richiamo per turisti.

Per Massimo Marchesi (nella foto), eletto ieri presidente Confcommercio città di Modena 'sulla sicurezza serve maggiore fermezza e anche le attività sono pronte a fare la propria parte a fronte della messa in campo azioni sperimentali condivise di controllo del territorio; per un centro sempre più vivo, attrattivo e dunque anche sicuro è necessario potenziare gli eventi organizzati e strutturare un calendario coordinato e ben promosso di iniziative, capace di meglio valorizzare le peculiarità della nostra città e articolato su tutto l'arco dell'anno'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Onoranze funebri Gibellini
Politica - Articoli Recenti
L'attacco di Modena Civica: 'Mezzetti ha mortificato 2686 elettori'
Il consigliere Katia Parisi: 'Ha spaccato la maggioranza ancor prima di iniziare, se ne ..
08 Luglio 2024 - 18:03
Voto anticipato in Regione, Elena Ugolini si candida e unisce civici e centrodestra
Elena Ugolini ha ufficializzato oggi la sua candidatura in vista delle regionali anticipate ..
08 Luglio 2024 - 17:09
Graduatorie Nidi d'Infanzia: 1226 richieste, per ora 450 non avranno la scuola scelta
Le domande sono in aumento di 57 unità. La percentuale di copertura è del 66,5%. ..
08 Luglio 2024 - 16:25
'Modena, Cra Gorrieri: dopo il trasferimento i problemi restano'
Modena Volta Pagina: 'A 15 giorni dal trasferimento degli anziani la situazione non è ..
08 Luglio 2024 - 12:55
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58