Ex Fonderie: i ritardi nei cantieri del blocco 1 raddoppiano, un altro anno perso
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

Ex Fonderie: i ritardi nei cantieri del blocco 1 raddoppiano, un altro anno perso

La Pressa
Logo LaPressa.it

Alla scadenza del 31 luglio 2023 fissata dopo il rinvio di un anno dal termine dei lavori previsti, il cantiere è ancora lontano dall'essere concluso


Ex Fonderie: i ritardi nei cantieri del blocco 1 raddoppiano, un altro anno perso
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Nel giugno dello scorso anno l'amministrazione comunale, in risposta ad una interrogazione sullo stato dei lavori, aveva annunciato che a seguito del ritardo nell'approvazione del progetto strutturale era stata accettata la richiesta di deroga al termine dei lavori di un anno presentata dalla ditta appaltatrice impegnata nei lavori di ristrutturazione della palazzina storica all'interno del Comparto “Ex Fonderie Riunite”. Di fatto il blocco 1 dei 4 dell'intero comparto e relativo all'edificio che dovrebbe ospitare la nuova sede dell'istituto storico.

Dall'estate 2022, in cui i lavori dovevano essere conclusi, all'estate 2023, precisamente il 31 luglio 2023. Nero su bianco, così come lo è oggi il mancato impegno. Basta passare in zona e dare una occhiata anche solo dal cavalvavia di Ciro Menotti per avere contezza di quanto i lavori oggi siano ben lontano dall'essere conclusi.

Nonostante siano trascorsi ormai 4 anni da quel 26 novembre 2019, data di approvazione, da parte delle Giunta Comunale, del progetto esecutivo dei lavori del valore di 3,7 milioni di euro, e dall'aggiudicazione dei lavori alla I.T.I Impresa Generale S.P.A. per un importo netto di 2,4 milioni di euro + iva. 

L'inizio dei lavori, che dovevano comprendere anche la bonifica dell'area ex industriale alle porte del centro abbandonata da più di 30 anni e oggetto di diverse ipotesi progettuali di riqualificazione puntualmente naufragati, procedette speditamente. Vennero demolite le parti interne della palazzina, mantenendo muri portanti ed esterni, ma dopo alcuni mesi arrivò lo stop. Fino allo scorso anno. Il 12 luglio 2022 l'impresa chiede una proroga dei termini di ultimazione dei lavori di 365 giorni, in considerazione di un non meglio specificato 'ritardo nell'approvazione del Progetto strutturale'. Riportato nella determina con cui il Comune ha concesso la proroga. Di 365 giorni, appunto, fissando il nuovo termine di ultimazione dei lavori al 31.07.2023.

Dopo decenni di progetti naufragati, di progetti partecipati finiti nel nulla, si allontana sempre più la possibilità, anche al termine del secondo mandato quinquennale del sindaco Muzzarelli, di vedere ealizzata anche la prima e più piccola unità frazionale (quella appunto riguardante la palazzina), delle 4 che compongono il comparto delle ex fonderie. In un'area che nonostante le enormi potenzialità offerte anche da una posizione privilegiata, in area ex industriale di fatto alle porte del centro, è da 30 anni simbolo di degrado e di mancanza di prospettiva, anziché di sviluppo.

Gianni Galeotti

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
Esuberi Mozarc Medical, candidati in piazza con i lavoratori
I candidati al ballottaggio a Mirandola hanno raggiunto il presidio sindacale davanti ..
12 Giugno 2024 - 17:59
Voto a Modena, gli exploit dei partiti nelle singole sezioni
Nel 2019 andarono alle urne 94.998 cittadini, mentre alle ultime elezioni del 2024 i votanti..
12 Giugno 2024 - 17:13
Modena Civica soddisfatta del risultato elettorale
Il commento della lista della coalizione a sostegno di Massimo Mezzetti che ha eletto un ..
12 Giugno 2024 - 15:50
Sindaco di Modena, la proclamazione di Mezzetti
Mezzetti ha ora 10 giorni di tempo per convocare il nuovo Consiglio comunale. Alla prima ..
12 Giugno 2024 - 12:37
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58