Fdi spara a zero: 'Presidio sicurezza? Pagliacciata propagandistica'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

Fdi spara a zero: 'Presidio sicurezza? Pagliacciata propagandistica'

La Pressa
Logo LaPressa.it

A intervenire sulla inaugurazione di questa mattina a Modena in piazza Matteotti è Luca Negrini


Fdi spara a zero: 'Presidio sicurezza? Pagliacciata propagandistica'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Siamo davanti all’ennesima trovata propagandistica che gioca su un tema importante come quello della sicurezza e che evidenzia come questa Amministrazione continui a sottovalutare una problematica ben evidente in città, utilizzando il corpo della Polizia Locale con il solo scopo di fare campagna elettorale'. A intervenire sulla inaugurazione di questa mattina a Modena in piazza Matteotti è Luca Negrini, presidente cittadino di Fratelli d’Italia.

'I presidi fissi sono una cosa seria, vanno strutturati con la consapevolezza che per ottenere un risultato concreto occorre che ci sia la capacità di poter garantire una continuità oraria che si estenda a tutte le ore della giornata con una turnazione che dia la possibilità di avere una pronta risposta in caso di necessità tenendo conto in primis della sicurezza degli operatori. È evidente che nessuna di queste caratteristiche è presente nella pagliacciata propagandistica che è stata inscenata questa mattina - continua Negrini -.

Più che essere una risposta all’illegalità, è sembrato l’ennesimo episodio che evidenzia una totale malagestione degli agenti della Polizia Locale. Basti pensare che il corpo cittadino conta circa 220 addetti e, nonostante questa disponibilità di personale, non si è riusciti ad organizzare un servizio con la presenza di due agenti, lasciando quindi un solo agente che, da stasera (quando comincerà il presidio vero e proprio) in caso di necessità, di fatto non sarebbe nelle condizioni di intervenire e dovrebbe aspettare l’arrivo dei colleghi'.

'Una decisione, quella di utilizzare un servizio mono agente, che non tiene conto nemmeno della difficoltà in cui potrebbero incappare gli operatori e conseguentemente va in direzione contraria a quello che dovrebbe essere un punto cardine non negoziabile, ovvero la sicurezza in primo luogo degli agenti.

Il Partito Democratico continua con approcci in termini di contrasto all’illegalità che somigliano tanto a carezze più che a strutturate attività volte a fare la propria parte, continuando a non tenere conto di quanto possa essere strategico l’utilizzo della Polizia Locale in maniera attiva, senza pregiudizio alcuno e con gli strumenti necessari. Non siamo sorpresi  nell’aver appreso dalla stampa che tutto si sia svolto e deciso senza tenere minimamente conto del parere di chi rappresenta la maggioranza degli agenti apparentementi alla PL. Del resto, basti ricordare le uscite a vuoto di alcuni esponenti della sinistra locale che non erano a conoscenza nemmeno dei servizi che vengono quotidianamente effettuati e ritenevano inadeguati gli agenti della PL in termini di capacità e professionalità. La stessa sinistra che ha bocciato la dotazione del taser a questi agenti, considerandolo invasivo per chi lo subisce'.

'Fratelli d’Italia ha chiesto che venisse attivato un presidio fisso in centro storico nella consapevolezza che per funzionare dovrebbe essere attivo ventiquattrore su ventiquattro, magari mettendo in campo l’alternanza con le altre forze dell’ordine qualora servisse a garanzia di una copertura dei turni che consentano la possibilità di avere sempre due agenti pronti, appunto, ad intervenire e dotati di ciò che occorre per essere parte attiva in totale sicurezza: tutto questo atto ad istituire un pronto intervento che la soluzione messa in atto dall’Amministrazione non garantisce. Quello che è stato inaugurato è una presa in giro ai residenti e commercianti che chiedono risposte da anni nella zona, soprattutto nelle ore notturne e si trovano di fatto davanti a quella che non è altro che l’ennesima occasione persa.  Quello che doveva essere un presidio fisso appare più come punto informativo. Non ci resta che sperare che chi delinque in zona segua gli orari di apertura e lo faccia nel rispetto della difficoltà in cui si trova il singolo agente presente. D’altronde, non c’è da stupirsi che il sindaco e assessore alla sicurezza Muzzarelli scelga nuovamente di non giocare la partita e al posto di mettere gli agenti in campo preferisca metterne uno, in determinate fasce orarie, solo, in vetrina. Decisione perfettamente in linea con la sua fallimentare attività di assessore alla sicurezza' - conclude Negrini.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
Fdi: 'Modena, concessione moschea fino al 2063: atto gravissimo'
Pulitanò: 'Muzzarelli si è comportato come un satrapo di Modena più che come sindaco'
11 Giugno 2024 - 20:38
Omicidio Modena, politica all'attacco di patriarcato e bigenitoralità
I parlamentari Pd Guerra, Vaccari e Rando: 'Vittima di cultura patriarcale che vive donne e ..
11 Giugno 2024 - 20:10
'Voto a Modena, l'unico obiettivo di Fdi erano le regionali'
'Può funzionare un centrodestra così? Direi di no. Sono presenti solo prove di forza ..
11 Giugno 2024 - 17:57
AVS seconda forza di maggioranza a Modena: 'Con Mezzetti porteremo rinnovamento su ambiente e salute'
Paolo Silngardi e Maria Teresa Rubbiani: 'Con i nostri due consiglieri eletti saremo ..
11 Giugno 2024 - 16:41
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58