Fratelli d'Italia: 'Gravissime dichiarazioni di Muzzarelli, manifestano mancanza di lucidità politica'
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Fratelli d'Italia: 'Gravissime dichiarazioni di Muzzarelli, manifestano mancanza di lucidità politica'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Barcaiuolo, Dondi e Pulitanò sull'intervento del sindaco all'assemblea PD: 'Alimentare odio e rabbia verso le istituzioni è pericoloso. Parole gravissime e diffamatorie. Valutiamo azioni giudiziarie'


Fratelli d'Italia: 'Gravissime dichiarazioni di Muzzarelli, manifestano mancanza di lucidità politica'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

“Riteniamo inaccettabili le parole del sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, che riferendosi alle vicende del Comune di Bari, ha definito l’ispezione disposta dal Ministero dell’Interno per sospette infiltrazioni mafiose ‘un’operazione costruita dai parlamentari della destra e da membri del governo’. Vista la gravità dei reati in questione e un provvedimento che nasce in seguito all’arresto di 140 persone, mi sembra superfluo chiarire che le procedure messe in atto dal Ministero non rappresentano un ‘atto di guerra’, bensì un’azione obbligata da parte di un Governo che vuole tutelare legalità e democrazia”.

Sono queste le parole con cui Michele Barcaiuolo, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Esteri Difesa al Senato della Repubblica, commenta le recenti dichiarazioni del sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli a proposito dei fatti di Bari, riportate dal quotidiano La Pressa.

“Sostenere che l'applicazione della legge rappresenti un ‘atto di guerra’, nonché un tentativo di manipolare l’opinione pubblica è un modo infelice con cui si tenta di distogliere l'attenzione delle persone dalla gravità delle accuse mosse nei confronti di alcuni membri dell'amministrazione comunale di Bari, che saranno chiarite nelle opportune sedi di giustizia”.



“Le dichiarazioni di Muzzarelli si sommano a quelle del sindaco di Bari, Decaro, che ha definito ‘atto di guerra' l'ispezione richiesta dal Ministro Piantedosi dopo l'arresto di oltre 100 persone facenti capo ad una società partecipata del Comune di Bari. Parole gravi e irrispettose delle Istituzioni, soprattutto perché il primo è ancora il sindaco di tutti i modenesi e il secondo è il Presidente dell'ANCI e dovrebbe quindi rappresentare oltre settemila comuni.

Alimentare l'odio e la rabbia verso le Istituzioni è molto pericoloso, è una cosa che va scongiurata e sicuramente dichiarazioni del genere non aiutano a stemperare gli animi ma incendiano ancor di più una situazione già calda”, aggiunge il deputato modenese Daniela Dondi.

“Alle irresponsabili e sbracate parole della segretaria cittadina che aveva additato Fratelli d’Italia come un partito estremista, si sommano quelle che provengono dal primo cittadino di Modena, sindaco di tutti i modenesi e non solo di quelli del partito democratico”, commenta il presidente provinciale di Fratelli d’Italia, Ferdinando Pulitanò. “Le parole del sindaco uscente sono gravissime, diffamatorie e rappresentano un affronto alla nostra integrità politica. Parole che acquistano maggiore gravità dal momento che il Sindaco ha confessato di avere portato al Comitato Ordine e sicurezza pubblica frasi di politici da attenzionare e che preoccupano. Paventare un legame tra la vittoria del centro destra e l’attentato di Mirandola del 2019 è sconsiderato: si tratta di dichiarazioni che superano di gran lunga il confine della legittima critica politica, in merito alle quali stiamo valutando opportune azioni giudiziarie”
“Inoltre – attacca Pulitanò – le accuse infondate di vittimismo e di azioni antidemocratiche da parte nostra sono, a dir poco, oltraggiose. Chiediamo rispetto per il nostro impegno che ci ha sempre visti a disposizione dei cittadini per il bene della comunità e ci aspettiamo scuse immediate da parte di Muzzarelli”.
“La politica deve basarsi su fatti – termina Pulitanò – e non su insinuazioni velenose. Le dichiarazioni diffamatorie di Muzzarelli sembrano dimostrare come, a fine mandato, il sindaco uscente abbia perso lucidità e, invece di impegnarsi per risolvere i problemi della città, abbia scelto la strada della retorica facile, gettando fango sul centrodestra e alimentando inutili tensioni”.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

e-work Spa

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
Confindustria, al via il nuovo corso del modenese Orsini
'Anacronistico pensare di dividere il Paese in questo momento, proprio quando noi chiediamo ..
23 Maggio 2024 - 22:42
Urbanistica, famiglia e sicurezza: Bignardi e Rossini a confronto
Al centro del confronto, moderato dal direttore de La Pressa Giuseppe Leonelli, anche i temi..
23 Maggio 2024 - 21:54
Elezioni Regionali ER, Azione: 'Sì a Primarie: noi candidiamo Richetti'
Parla Paolo Zanca. E su Modena: 'Noi crediamo che Massimo Mezzetti abbia tutte le ..
23 Maggio 2024 - 15:45
Modena, Negrini a Cognento: 'Incentivi a chi investe qui'
'Anche in questa zona l’impatto della differenziata ha di fatto modificato la vita dei ..
23 Maggio 2024 - 15:29
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58