Punti Incrociati
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Punti Incrociati
articoliPolitica

In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza

La Pressa
Logo LaPressa.it

La mobilitazione organizzata da Arcigay aderisce all'appello di Libera, Arci, Anpi e Legambiente contro le politiche razziste di immigrazione del nostro Paese


  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza
  • In migliaia al Pride: Bologna arcobaleno speranza

'Questo Pride e' la risposta migliore al clima di odio e mostra che cos'e' Bologna oggi: un arcobaleno di speranza'. Lo scandisce l'assessore Matteo Lepore alla partenza del corteo del Pride 2018 oggi dai giardini Margherita, con migliaia di persone presenti a fare festa, gia' dal primo pomeriggio, e a rivendicare i propri diritti. La mobilitazione dell'orgoglio arcobaleno organizzata da Arcigay, e dalle tante altre associazioni del movimento Lgbti, aderisce all'appello promosso da Libera, Arci, Anpi e Legambiente 'contro le politiche razziste di immigrazione del nostro Paese'. Piu' che mai, quindi, nel mirino ci sono gli slanci del ministro dell'Interno Matteo Salvini e del suo Governo giallo-verde. Lo conferma Lepore, mentre aspetta in corteo il sindaco Virginio Merola, destinatario fra l'altro di un blitz di Forza Nuova che gli ha spedito una scatola con dentro un paio di scarpe coi tacchi a spillo.
Nell'attesa ci scappa anche un bacio sulle labbra con Cathy La Torre, avvocato attivista che ha ricevuto l'ennesima minaccia omofoba via Facebook in questi giorni. 'Ci sono migliaia di persone, tante vestite di rosso.
Rispondiamo con la nostra speranza e queste magliette rosse alla paura che Salvini e la Lega- tuona Lepore parlando ai cronisti- dal Governo vogliono metterci addosso: io credo che i bolognesi sappiano qual e' la differenza tra la sicurezza e la protezione delle persone e, invece, l'idea di trovare un capro espiatorio negli immigrati. Bologna e' una citta' aperta che accoglie persone che vengono qui per fuggire da Paesi lontani, e accoglie da sempre- continua l'assessore alla Cultura- le tante persone gay che sono venute a Bologna per vedere rispettati i propri diritti civili'.

Ma anche Lepore e' stato intimidito online: 'Le minacce a me e a Cathy? Penso siano figlie del clima di odio, si', ed ogni giorno arrivano minacce. Al sindaco ieri- segnala l'assessore- e' arrivato un volantino di Forza Nuova con una scatola e dentro delle scarpe con i tacchi a spillo. Qui c'e' una destra che porta avanti un'azione politica e comunicativa molto precisa, con un ministro degli Interni che dialoga con Forza Nuova e approfitta di movimenti come Casapound e persone becere su social per portare avanti, ripeto, istanze precise. Le dichiarazioni di Salvini contro Saviano sulla sua scorta, ad esempio, o l'assoluto silenzio verso la recrudescenza neofascista, con anche la tentata irruzione in un circolo del Pd a Roma, dimostrano come abbiamo un ministro degli Interni- tuona Lepore- che fa campagna elettorale su pelle degli italiani e rischia di riportarci ai tempi piu' bui del nostro Paese. La Bologna antifascista non puo' non prendere posizione'. Al corteo partecipano in tantissimi, piu' o meno noti, e tra le prime file si vede il presidente del Cassero Vincenzo Brana' a reggere lo striscione, oppure Roberto Morgantini delle Cucine popolari a condividere baci e abbracci. Dice La Torre, sorvegliata dai poliziotti dopo gli attacchi via Facebook ricevuti: 'Il rosso e' il colore scelto per fermare l'emorragia di umanita', come dice don Ciotti. Sono accompagnata da uomini della Digos e quindi mi sento sicura, sono qui dietro di noi.
L'intento di chi mi ha minacciato e' quello di contenermi nella mia liberta', ma non ci riuscira': continuo a portare avanti mie battaglie nonostante le intimidazioni'.

Contestualizza l'attivista anche rispetto al clima nazionale: 'I dati ci dicono che il fenomeno degli hate speech sui social e' crescente negli ultimi cinque anni, e' chiaro che quando persone che ricoprono ruoli istituzionali usano un linguaggio vicino all'odio- e' il parallelo di La Torre- in un qualche modo avallano nel discorso pubblico lo stesso odio. Anche se non mi sento di trovare un nesso causale tra le minacce e questo Governo: le ricevevo gia' prima, anche se certo questa deriva e' molto preoccupante'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo
Articoli Correlati
Libera, le consulenze di Enza Rando
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 19:36
Libera: 'Chi attacca Rando è al fianco delle mafie'
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 09:01

Politica - Articoli Recenti
Draghi senza mascherina in un mondo ..
Nelle immagini si nota come il premier (74 anni di età) sia l'unico senza mascherina tra ..
22 Maggio 2022 - 13:16
Mosca: 'Finlandia e Svezia nella ..
Lo ha affermato l’ambasciatore russo per la cooperazione artica, Nikolaj Korchunov, ..
22 Maggio 2022 - 12:55
Ucraina, Suslov: 'Si rischia la ..
'La guerra continuerà e che la Russia probabilmente lancerà un attacco contro Odessa per ..
22 Maggio 2022 - 10:30
Ricostruzione: ancora 550 sfollati, ..
Sono 500 i grandi progetti che non hanno ancora visto la prima pietra, tuona Forza Italia in..
22 Maggio 2022 - 00:10
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58