Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

La moschea non andrà all'ex pro-latte, CPC cambia tutto: rimarrà dov'è

La Pressa
Logo LaPressa.it

Decisione contenuta nella nuova proposta di espansione presentata dal colosso industriale di via delle Suore. L'ok della giunta. Azzerato l'accordo di programma del 2022, già approvato dal Consiglio Comunale che entro aprile dovrà discutere quello nuovo. Confermata l'espansione del sito produttivo. L'assessore Vandelli lo illustra nel dettaglio. La proprietà dell'ex pro-latte sarà ceduta al Comune e sarà destinata per due terzi a verde pubblico, che potrebbe diventare tutt'uno con il parco vittime di Utoya


  • La moschea non andrà all'ex pro-latte, CPC cambia tutto: rimarrà dov'è
  • La moschea non andrà all'ex pro-latte, CPC cambia tutto: rimarrà dov'è
  • La moschea non andrà all'ex pro-latte, CPC cambia tutto: rimarrà dov'è
  • La moschea non andrà all'ex pro-latte, CPC cambia tutto: rimarrà dov'è
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Niente moschea nell'area dell'ex pro-latte che verrà totalmente bonificata, ceduta al Comune, e lasciata per almeno due terzi a verde e per meno di un terzo edificata con palazzine ERS. 

La moschea rimarrà nella sede attuale, nell'area di proprietà del Comune che doveva essere inglobata dall'espansione della CPC. La soluzione proposta da CPC, cancella il precedente accordo di programma, approvato dal Consiglio Comunale nel 2022 e, in un solo colpo, dal tavolo più di un motivo del contendere. La moschea, che rimarrà lì dov'e, la richiesta di verde da parte dei residenti della zona, garantito per almeno due terzi nell'area dell'ex pro latte che sarà per intero desigillata e e lasciata a verde pubblico. Allo stesso tempo la cessione dell'intera area dell'ex pro atte e della capacità edificatoria al Comune, insieme alla rinuncia ad occupare l'area comunale ora occupata dalla moschea in via delle Suore, garantirà a CPC la capacità edificatoria necessaria per l'espansione dell'area industriale.

il colosso industriale, ora di proprietà Mitsubishi, ha così confermato e rafforzato il progetto di espansione che prevede anche la realizzazione di un parcheggio multipiano sul lato opposto di via delle Suore e di una torre servizi ed Hospitality sempre su via delle Suore all'altezza della rotatoria. ricolvendo alla radice il problema che sarebbe stato legato al trasferimento della moschea e alla destinazione dell'area dell'ex pro-latte. Dove l'area verde aumenterà arrivando fino a 24 mila metri quadri, e si prevede la costruzione di quattro palazzine per circa 60 alloggi di edilizia residenziale sociale per giovani e forze dell’ordine.



Il piano per l'espansione del sito produttivo

Rimane confermato invece il piano di sviluppo produttivo e occupazionale dal valore di 350 milioni di euro che comprende, per garantirne la sostenibilità, anche gli interventi sulla viabilità della zona a carico dell’azienda (dalla rotatoria tra via delle Suore e strada Sant’Anna fino alla nuova ciclabile), insieme al parcheggio multipiano da 607 posti (circa 140 a piano terra saranno pubblici) e a un edificio a uso turistico ricettivo.

 
Il nuovo piano di espansione presentato da CPC e che ha avuto l'ok della giunta è stato illustrato nel dettaglio, con l'ausilio di slide, in conferenza stampa, dall'assessore all'urbanistica Anna Maria Vandelli insieme al sindaco Gian Carlo Muzzarelli.

Due percorsi per il nuovo accordo: il primo entro aprile andrà in Consiglio Comunale, il secondo nel consiglio comunale che nascerà dalle elezioni di giugno

Il nuovo accordo procedimentale prevedendo due percorsi distinti per oggetti, aree d’intervento e fasi temporali: il primo riguarda lo sviluppo e il potenziamento  del complesso produttivo utilizzando la procedura dell’articolo 53 della legge regionale, che dovrà essere approvata dal Consiglio comunale in questa consiliatura, il secondo è relativo all'area della ex Pro Latte con la presentazione, entro il 22 aprile, dell’accordo operativo in risposta all’avviso pubblico di attuazione del Pug: si prevede che, in cambio della de-sigillazione e della cessione completa al Comune (i primi 6 mila metri quadri vengono ceduti già con la procedura dell’articolo 53), si trasferiscano le capacità edificatorie nell’area di via Delle Suore di proprietà di Innovative Solutions srl per la realizzazione di una struttura direzionale e alberghiera, il cosiddetto Hospitality.

Il programma di investimenti CPC: nel capannone a fianco della mosche anche l'assemblaggio dei veicoli a guida autonoma Amazon

“Il programma di investimenti che si intendono complessivamente realizzare – è spiegato nella delibera – prevede un impatto positivo per la competitività del sistema economico regionale e un incremento occupazionale di nuovi addetti anche altamente specializzati” nel settore delle lavorazioni meccaniche e dei materiali compositi: l’azienda è leader nella laminazione di componenti in fibra di carbonio, principalmente per il settore automotive. Nei progetti di ricerca, inoltre, è previsto il pieno coinvolgimento di Unimore e i risultati contribuiranno a diffondere significativi avanzamenti tecnologici per il sistema produttivo, oltre all’interesse pubblico per gli effetti di “riqualificazione, rigenerazione e valorizzazione di un ambito territoriale”.

ll piano industriale di Cpc prevede, nella fase di attuazione che verrà affrontata con la procedura urbanistica prevista dall’articolo 53 della legge regionale, la realizzazione del nuovo fabbricato Q-Zoox, per l’assemblaggio dei telai dell’autovettura completamente autonoma di Amazon

Nella delibera si precisa che le proposte che verranno sviluppate terranno conto degli impegni assunti da sindaco e giunta nei confronti del Consiglio comunale con gli ordini del giorno approvati lo scorso anno, a partire dall’ampliamento dell’area verde prevista nell’area ex Pro Latte e dalla realizzazione nel comparto di una quota di edilizia residenziale sociale, mentre il centro religioso islamico, che rimarrà in via Delle Suore, potrà essere riqualificato utilizzando parte delle risorse che Cpc è tenuta a versare, in base al Pug, come contributo pubblico per l’operazione urbanistica.

Gli interventi infrastrutturali e sulla viabilità legati al piano di espansione

ll piano industriale di Cpc prevede, nella fase di attuazione che verrà affrontata con la procedura urbanistica prevista dall’articolo 53 della legge regionale, la realizzazione del nuovo fabbricato Q-Zoox, per l’assemblaggio dei telai dell’autovettura completamente autonoma di Amazon, in un’area di proprietà dell’azienda. Così come sul lato nord di via delle Suore verrà costruito il nuovo parcheggio multipiano (607 posti) funzionale alle nuove centinaia di assunzioni previste da Cpc che già conta quasi mille dipendenti. I circa 140 posti auto a piano terra saranno pubblici e utilizzabili anche come parcheggio scambiatore.

Per assicurare la sostenibilità dell’intervento industriale l’azienda progetterà e realizzerà a proprie spese anche una serie di opere pubbliche nel quartiere: una rotatoria tra via delle Suore e strada Sant’Anna, una dorsale ciclabile in via delle Suore da strada Sant’Anna fino alla rotatoria di viale Finzi e il “tornaindietro” in via del Tirassegno, con la chiusura della strada.

Inoltre, è prevista la cessione al Comune di circa 6 mila metri quadri (6.052) dell’area ex Pro Latte bonificata (il resto dell’area, complessivamente di 31 mila 657 metri quadri, verrà ceduto con l’accordo operativo) e una contribuzione al beneficio pubblico di 335 mila euro, come richiesto dalla disciplina del Pug.

Con il secondo provvedimento, l’accordo operativo che verrà realizzato in seguito alla risposta all’avviso pubblico di attuazione del Pug e dovrà poi essere approvato dal Consiglio comunale, si prevede, appunto, la cessione al Comune completa e gratuita dell’area ex Pro Latte che verrà completamente de-sigillata, con l’ampliamento del parco Vittime innocenti di Utoya, e la realizzazione di due palazzine per circa 60 alloggi di edilizia residenziale sociale, mentre il resto degli oltre 31 mila metri quadri sarà a verde pubblico. Le palazzine potranno essere collocate su via Canaletto o su via Finzi oppure su entrambe le strade, sono in corso gli approfondimenti tecnici sulle tre ipotesi per la definizione di un masterplan. Grazie al trasferimento delle capacità edificatorie, sull’area di via delle Suore di Innovative Solutions srl, nella zona della rotatoria con viale La Marmora, potrà essere realizzata una struttura direzionale e alberghiera, il cosiddetto Hospitality. Tutte le opere di bonifica e sistemazione delle aree sono a cura del soggetto attuatore senza alcun scomputo del contributo di costruzione.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
Camion bestiame esce di strada: ..
Polstrada Modena Nord e Vigili del Fuoco impegnati al km 303 della corsia nord per la ..
22 Febbraio 2024 - 20:43
Primo no a Mezzetti: Modena Volta ..
Dopo aver incassato l'abbraccio dell'asse Sinistra-Verdi, il sì incondizionato di Azione, ..
22 Febbraio 2024 - 17:15
Terzo mandato, bocciata la proposta ..
A respingere l'emendamento della Lega il no di PD, M5S, AVS, FdI e FI, al fianco della Lega ..
22 Febbraio 2024 - 15:55
'Inquinamento Modena, spegnere ..
Specifico ordine del giorno in consiglio comunale da parte del gruppo consiliare di Lega ..
22 Febbraio 2024 - 11:06
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58