Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

La Provincia è senza soldi, ma ai dirigenti stipendi e premi per 772.000 euro

La Pressa
Logo LaPressa.it

E' la cifra pagata nel 2016 dall'ente di viale Martiri a 12 tecnici. Quelli di Manni e Pignatti, con 100.000 euro a testa, i due Cud più ricchi


La Provincia è senza soldi, ma ai dirigenti stipendi e premi per 772.000 euro

E' stato detto detto e ripetuto: le Province sono al collasso finanziario. Lasciate nel limbo istituzionale dalla mancata riforma Delrio che negli ultimi 3 anni, pur lasciando alle province deleghe importanti come la manutenzione delle strade e delle scuole, ha tolto ad esse le risorse necessarie ad esercitarle. 

Il rendiconto 2016, approvato due mesi fa dal Consiglio provinciale, era il simbolo anche il disimpegno del governo. Nel documento era confermato che il bilancio era di fatto stato chiuso e salvato grazie agli 1,42 milioni di euro derivanti dalla partecipazione della Provincia in Autobrennero. Insomma se fosse stato per le somme garantite dall'esecutivo Renzi non sarebbe stato possibile andare più in là della copertura di una buca o della riparazione della caldaia in una scuola.


Eppure, nonostate la provincia sia stata trasformata in uno scatolone vuoto, dove buona parte delle funzioni e parte del personale, sono state trasferite alla Regione, e dove nemmeno Presidente, giunta e consiglieri ricevono più nemmeno un euro, nemmeno per un minimo di rimborso spese, ciò che non è cambiato, o è cambiato pochissimo, e l'organigramma dei dirigenti e la spesa per garantire loro stipendio base, indennità di funzione e premi.

Ammonta a 772.700 euro la somma pagata nel 2016 dalla Provincia per remunerare 12 dirigenti rimasti.  Si va dal minimo dei quasi 32 mila euro della Posizione Organizzativa con funzioni dirigenziali Matteo Rossi, istruttore direttivo dell'area lavori pubblici, ad un massimo che sfiora i 100.000 euro l'anno , del Direttore dell'Area Lavori pubblici Alessandro Manni. Per lui stipendio base da 43.310 euro al quale aggiungere una indennità di funzione per  44.446 euro, un premio di risultato di 9.899 euro ed un non meglio specificato 'altro' per 2.126. In totale 99.783 euro.

Manni, nelle graduatoria dei CUD più ricchi, è seguito a ruota da Onelio Pignatti, storico dirigente della Provincia.  In aspettativa dall'1 febbraio 2011, attualmente in servizio presso la Regione Emilia-Romagna, a Pignatti sono andati, per il 2016, 36.109 di stipendio base, 63.206 euro di indennità di funzione, nessun premio di risultato (ovviamente visto che le sue funzioni le svolge per conto della Regione) e  262,40 euro di non meglio specificato altro. Per un totale di 99.578 euro.

Di fatto un isola felice, in un ente in disgregazione per abbandono istituzionale da parte di un governo che negli ultimi 3 anni ha drenato talmente tante risorse da rendere impossibile la stesura e l'approvazione del bilancio preventivo e dove circa 200 dipendenti temono per il loro futuro. 

Gianni Galeotti


 

I



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Provincia, caos Pd: i cattolici mollano Braglia, presidente sarà ..
Politica
05 Ottobre 2018 - 22:25- Visite:2577
Ponte dell'Uccellino, provvisorio da venti anni...e lo rimarrà
Politica
19 Agosto 2018 - 08:56- Visite:2407
Tomei rilancia la Modena-Lucca, cavallo di battaglia del centro-destra
Politica
02 Novembre 2018 - 17:44- Visite:2232
Barozzi penalizzato a favore del Muratori, docenti contro la Provincia
Societa'
01 Agosto 2020 - 10:43- Visite:1637
Ponte Samone è stato ricostruito, aprirà a settembre
Pressa Tube
13 Agosto 2021 - 12:18- Visite:1604

Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:12413
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16803
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:14182
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:13289
Quelli di Prima - Articoli più letti
AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:22106
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16803
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:14182
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:13392