La vicenda Esposito e le analogie con il caso-Giovanardi
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

La vicenda Esposito e le analogie con il caso-Giovanardi

La Pressa
Logo LaPressa.it

La questione riguarda la libertà dei Parlamentari di poter esprimere le loro opinioni senza essere spiati e intercettati


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

L'articolo 68 comma 1 della Costituzione stabilisce che 'i membri del Parlamento non possono essere chiamati a rispondere delle opinioni espresse e dei voti dati nell' esercizio delle loro funzioni'. 
Il terzo comma dello stesso articolo prevede che ci vuole l'autorizzazione della Camera di appartenenza per sottoporre i membri del Parlamento ad intercettazioni, in qualsiasi forma, di conversazioni o comunicazioni e a sequestro di corrispondenza.
In questo contesto giovedì scorso è stata resa nota la Sentenza della Corte Costituzionale che ha ribadito che dopo il caso di Matteo Renzi, anche il processo a carico dell'ex senatore Pd Stefano Esposito deve essere annullato in quanto costruito su intercettazioni per l'utilizzo delle quali il tribunale di Torino non aveva mai chiesto l'autorizzazione.

Le vicende di Renzi ed Esposito ripropongono la questione che riguarda la libertà dei Parlamentari di poter esprimere le loro opinioni senza essere spiati e intercettati, ma anche un'altra questione recentemente affrontata dalla Corte Costituzionale, riguardante l'ex ministro modenese Carlo Giovanardi, i cui interventi in ambito Parlamentare erano state definite dall'Aula del Senato come opinioni non sindacabili.
Secondo la Corte Costituzionale, viceversa, che ha annullato la delibera del Senato, se i pubblici ministeri reputano le opinioni come diffamazioni, vilipendio, pressioni, minacce... è inapplicabile la guarentigia costituzionale.

Per Giovanardi (video sopra) con questa logica il Parlamento 'si trasforma in Zittimento, alla mercè delle iniziative della Magistratura, che può svuotare le Camere di una delle fondamentali prerogative dei rappresentanti del popolo, che è proprio la difesa dei cittadini dai sempre possibili straripamenti di potere dell'esecutivo, nel caso di specie le Prefetture'.

Giovanardi, appena venuto a conoscenza della decisione della Corte, ha quindi investito della questione la Presidenza del Senato che ha già provveduto a trasmettere alla Giunta delle Autorizzazioni la richiesta dell'ex ministro di rinnovare la decisione, già votata nella scorsa legislatura, secondo la quale il processo per direttissima (saltando addirittura la fase del Gup) si basava su intercettazioni allo stesso fraudolentemente carpite nel corso di conversazioni private, per l'utilizzo delle quali il Tribunale di Modena non ha mai chiesto l'Autorizzazione al Senato.
E cioè la stessa identica fattispecie che ha portato la Corte Costituzionale a censurare il comportamento dei Tribunali che hanno omesso di rispettare il dettato dell' art 68 Cost nei casi Renzi ed Esposito.

Si ricorda che i fatti modenesi in discussione risalgono al 2014 e che nel frattempo il dottor Marco Mescolini, all'epoca Pubblico Ministero che condusse le indagini alla  Direzione Distrettuale Antimafia, è stato allontanato nel 2021, con voto unanime del CSM, da Reggio Emilia, dove svolgeva il nuovo incarico di Procuratore della Repubblica poichè 'la credibilità, in un ambiente piccolo come quello reggiano, è stata fortemente deteriorata'.
Il problema per Giovanardi non è pertanto 'quello di un processo già condannato alla prescrizione ma il gigantesco tema del tentativo, che non ha precedenti nella storia dell'Italia democratica nata dalla Resistenza, di contestare prima al legislativo il potere di controllare l'operato dell'esecutivo e successivamente teorizzare che questa funzione di critica e verifica, sulla cui correttezza si è espresso positivamente il Senato della Repubblica, possa essere interpretata dai Pubblici Ministeri come una pratica criminale. Trasformando appunto il Parlamento in uno Zittimento'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
I sindaci eletti in provincia di Modena
L'elenco dei 31 comuni al voto con l'aggiornamento in tempo reale sull'elezione dei ..
10 Giugno 2024 - 17:40
Massimo Mezzetti è il nuovo sindaco di Modena: consensi record
Mezzetti veleggia intorno al 65% dei consensi con il candidato del centrodestra Luca Negrini..
10 Giugno 2024 - 17:34
San Felice: Michele Goldoni confermato sindaco
Ottiene il 54,37% dei voti, battendo così il diretto ed unico avversario di centro-sinistra..
10 Giugno 2024 - 16:29
San Cesario: Francesco Zuffi rieletto sindaco
Con la lista di centro.sinistra Insieme per San Cesario ha concentrato il 68,8% dei voti
10 Giugno 2024 - 16:19
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58