Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

L'appello di Bonaccini: 'Pd, andiamo uniti con M5S, Renzi e Azione'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Si mettano da parte egoismi, ci si guardi meno allo specchio e si provi a costruire una condizione di alternativa'


L'appello di Bonaccini: 'Pd, andiamo uniti con M5S, Renzi e Azione'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'A forza di andare separati si perde tutti'. E' l'avviso del governatore dell'Emilia-Romagna e presidente Pd Stefano Bonaccini ai 5 stelle, a Italia viva e Azione. 'Ci sarebbe bisogno di concentrarsi sulle tante cose che uniscono - afferma Bonaccini - l'appello è a Conte ma anche a Calenda e Renzi e chi dice di essere opposizione al Governo di centrodestra'. Parole pronunciate oggi a Rainews24 ad una domanda in particolare sul rapporto con il partito di Giuseppe Conte. 'Mi auguro - dice Bonaccini, allargando il discorso alle altre forze di minoranza - che si mettano da parte egoismi, ci si guardi meno allo specchio e si provi a costruire una condizione di alternativa perché questa destra è ancora forte nel paese, Giorgia Meloni ancora un consenso largo ma la luna di miele è terminata, intendo l'applauso fideistico a qualsiasi manovra del Governo'.



Per quanto riguarda la situazione interna al Pd, dice il governatore in un altro passaggio della diretta, 'avrei potuto rimanere in panchina senza rompere le scatole dopo la sconfitta alle primarie, pur avendo vinto nettamente tra gli iscritti. Ho accettato di fare il presidente del Pd perché ho patito da quando il Pd è nato che troppe volte dopo l'elezione del segretario c'era già dopo poche settimane chi lavorava per indebolirlo'. Invece, aggiunge Bonaccini, 'voglio dare una mano perché il Pd è uno, non può essere tanti. Del resto non ho mai mancato di criticare i gruppi dirigenti negli ultimi anni, tant'è che alle primarie non c'è stato un solo ex segretario che abbia fatto dichiarazione di voto per me'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06