Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

M5S: 'Aimag, messo a repentaglio il benessere dei cittadini'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Così in una nota Nicoletta Magnoni, Monica Medici, Eros Andrea Gaddi, Paolo Lugli, Rita Capelli, Andrea Rossi consiglieri comunali M5S


M5S: 'Aimag, messo a repentaglio il benessere dei cittadini'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Di fronte alla realizzazione di ciò che tutti nell'area Nord e nel Basso Mantovano temevano, con la cessione del controllo di Aimag ad Hera in cambio di niente, va rilevato come la decisione di svendere Aimag ad Hera sia stata presa con totale disprezzo degli interessi dei cittadini coinvolti che già si erano espressi chiaramente in un referendum del 2017 e oggi rischiano seriamente di subire un peggioramento dei servizi e un aumento delle tariffe, senza aver risposto alla richiesta di un confronto pubblico richiesta dai sindaci dei comuni contrari, e senza aver accolto la proposta di rinviare la decisione a dopo la tornata elettorale, lasciando a sindaci in pieno mandato la decisione. È una scelta che dimostra una mancanza di attenzione verso le necessità e le aspettative della comunità, mettendo a repentaglio il benessere dei cittadini stessi'.

Così in una nota Nicoletta Magnoni, Monica Medici, Eros Andrea Gaddi, Paolo Lugli, Rita Capelli, Andrea Rossi consiglieri comunali M5S bacino Aimag e Massimo Bonora coordinatore Provinciale M5S di Modena e Provincia.

'Cittadini ignari di ciò che pochi comuni stanno causando imponendo la loro volontà con la forza derivata dalle quote azionarie, Hera avrà un proprio consigliere nel CdA e il privilegio di indicare il direttore generale, triste premessa del futuro di Aimag con il reale rischio di controllo dato dalle percentuali e non dalle esigenze del proprio bacino di utenza. Decisione presa e guidata dal sindaco di Carpi (nella foto) che è prossimo alla fine del suo mandato e non più rieleggibile. È importante valutare l'impatto delle decisioni politiche sul lungo termine e verificare se realmente si traducono in vantaggi tangibili per la comunità - continuano i 5 Stelle -.

La vicenda di Aimag evidenzia anche la frammentazione del Partito Democratico nella provincia di Modena. Se il Pd della Bassa Modenese avesse avuto maggior coraggio e si fosse espresso in modo più deciso, anche a livello mediatico, forse il risultato sarebbe stato diverso. È necessario che i partiti politici si impegnino in maniera coesa e decisa per tutelare gli interessi dei cittadini. Questa vicenda, insieme ad altre che interessano l'Area Nord della provincia, dimostra ancora una volta che l'unica via per tutelare il territorio è l'unità di intenti e di azione. L'esempio rappresentato su Aimag, dove M5S, PD, Sinistra e Destra ha trovato unità di intenti agendo di comune accordo e spinti dalla reale volontà di mantenere il controllo pubblico, sottolinea quindi l'importanza per argomenti di fondamentale importanza che impattano in maniera decisa sul cittadino, di superare le divisioni ideologiche per lavorare insieme per il bene comune'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06