Mirandola, il Comune adotta una famiglia ucraina
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Mirandola, il Comune adotta una famiglia ucraina

La Pressa
Logo LaPressa.it

Alberto Greco: 'Emozione bellissima vederli sorridere, mi auguro possano presto considerare Mirandola, casa'


Mirandola, il Comune adotta una famiglia ucraina
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Mirandola apre le porte e abbraccia una famiglia ucraina in fuga dalla guerra. Pavlo e Nadiia Medvedev, assieme ai 9 figli (Anna, Alina, Kateryna, Evelina, Viktoriia, Oleksandr, Tymofii, Nikolai e Serhii), hanno trovato ospitalità e una nuova vita, fuggendo dalla città natale (Sumy – città di 265 mila abitanti nel distretto nord-orientale, capoluogo dell'omonima oblast nella regione della Sloboda Ucraina) a 20 km dal fronte del conflitto russo/ucraino. Rivoltisi ai Servizi Sociali dell’Ente non appena giunti in Italia, i Medvedev hanno trovato pronta solidarietà e una rapida presa in carico di tutte le necessità che ha portato alla consegna di una nuova casa presso la frazione di San Martino Spino, presso un alloggio di proprietà comunale. Una storia di solidarietà a totale lieto fine che ha visto Pavlo – esperto giardiniere, lavoro che praticava anche nella terra natìa - trovare immediata occupazione presso la ditta cittadina Garden Servizi.

Il sindaco Alberto Greco, dopo essersi interessato in prima persona della vicenda e aver monitorato passo dopo passo l’insediamento della Famiglia Medvedev sul territorio comunale, ha invitato tutta la Famiglia in Municipio per un caloroso “benvenuto formale”. Un momento emozionale intenso, condito da momenti di grande simpatia e culminato con il dono – preparato dalle ragazze del CEAS “La Raganella” - per i nove figli già inseriti nel tessuto scolastico comunale: si tratta di un kit, composto da borraccia, cartina, porta merenda e il libricino di storie per bambini dell’Orso Freddi.  

“E’ stata un’emozione bellissima poter vedere Pavlo, Nadiia e i nove ragazzi e ragazze sorridenti – commenta il sindaco Greco – Mirandola ha una tradizione secolare di ospitalità e solidarietà che, in questa vicenda a lieto fine, ha trovato ulteriore conferma e sottolineatura. Il mio auspicio è che l’affetto che la comunità tutta, con silenziosa eleganza, ha mostrato a Pavlo, Nadiia e ai figli, possa permettergli superare le sofferenze e le tribolazioni vissute con la fuga dalla terra d’origine, arrinvando a considerare Mirandola come casa”.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Feed RSS La Pressa
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che era diventata una famiglia
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06