Mirandola, si dimette l'assessore Lodi: 'Candidatura Budri sbagliata nel metodo e nel merito'
La Personala
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliPolitica

Mirandola, si dimette l'assessore Lodi: 'Candidatura Budri sbagliata nel metodo e nel merito'

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'assessore al bilancio lascia la giunta ma spera in un ripensamento dei partiti: 'Dopo il passo indietro di Greco c'erano altre proposte in campo e si doveva aprire un confronto e fare sintesi su un nome. Spero in un ripensamento e che ciò possa ancora avvenire'. Golinelli: 'Lodi un amico, ma Letizia Budri è il candidato migliore'


Mirandola, si dimette l'assessore Lodi: 'Candidatura Budri sbagliata nel metodo e nel merito'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Nel momento in cui Alberto Greco ha confermato che non si sarebbe ricandidato, bisognava sedersi ad un tavolo e trovare una soluzione condivisa su un nome capace di unire tutto il centro destra come avrebbe fatto Alberto Greco e soprattutto nel momento in cui un altro nome, Maretti, era già stato proposto dalla rappresentanza di Fratelli d'Italia di Mirandola e la contrarietà alla candidatura della Budri, con la proposta di un altro nome, era arrivata anche da Forza Italia. Purtroppo ciò non è avvenuto. La sintesi che è stata citata nella conferenza stampa di ieri, c'è stata tra simboli ma non nella sostanza perché quella che si è creata nei fatti non è una sintesi ma una spaccatura. Lo ripeto, la mia critica non è solo nel merito del nome ma anche e soprattutto nel metodo che ha escluso un confronto aperto, necessario dopo il venire meno della ricandidatura di Greco.

Non abbandono la speranza che ciò possa ancora avvenire, ma è chiaro che la contrarietà alla candidatura di Letizia Budri non mi consente oggi per coerenza di fare parte di questa giunta'.

Roberto Lodi, attuale assessore al bilancio del Comune di Mirandola, motiva così le dimissioni, formalizzate nella tarda mattinata di oggi, all'indomani della ufficializzazione della candidatura di Letizia Budri, attuale Vicesindaco e con delega anche alla ricostruzione, alla carica di sindaco. Sostenuto dalla Lega, che già esprimeva il sindaco e forza preponderante in una amministrazione praticamente monocolore, dal sindaco stesso, da Noi Moderati, e Fratelli d'Italia, quest'ultima in contrasto con il gruppo mirandolese del partito rappresentato da Maria Grazia Zagnoli e, in consiglio comunale, dal consigliere Marian Lugli. Che avrebbero sostenuto la ricandidatura di Alberto Greco ma che in caso di mancata ricandidatura, come avvenuto, avevano proposto il nome di Mario Maretti.

Non si sa quali siano ora le mosse della rappresentanza mirandolese di Fratelli d'Italia che ieri, nella stessa conferenza stampa di presentazione della candidata Budri, per voce di Maria Grazia Zagnoli ha dichiarato di non appoggiarla. Ed è anche difficile prospettare una ricucitura che potrebbe avvenire soltanto con un ripensamento di Lega e Fratelli d'Italia rispetto alla candidatura della Budri. Per aprire di nuovo il tavolo. Anche perché lo stesso referente Lega nonché segretario provinciale del partito Guglielmo Golinelli, ha ribadito oggi ciò che aveva espresso nella conferenza stampa di ieri, ovvero che il nome di Letizia Budri 'è in assoluto il migliore'.

Rispetto alla scelta di Lodi di dimettersi Golinelli ribadisce: 'E' un amico, c'è stima reciproca, mi avrebbe appoggiato fossi stato io il candidato'. Lodi, dal canto suo, spera che la sintesi su un nome condiviso, che non sia Budri, si possa trovare. 'Se non è possibile, il mio passo l'ho già fatto. Che cosa farò? Il mio lavoro ce l'ho, ma le cose, come detto, possono cambiare'. E conoscendo l'esperienza e la passione politica di Lodi le sorprese potrebbero arrivare presto.

Gi.Ga.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Articoli Correlati
Mirandola, beneficenza in memoria di Alessandra Pederzoli
La Provincia
04 Luglio 2024 - 13:04
Mirandola, ecco la nuova giunta targata Budri
La Provincia
02 Luglio 2024 - 17:02

Onoranze funebri Gibellini
Politica - Articoli Recenti
Francia all'ultimo voto: la Terra dei padri organizza diretta
Alle ore 21, da Modena, in collegamento con la Francia
07 Luglio 2024 - 19:45
Modena, Solomita lascia la guida Pd. Baruffi indica la via per le Regionali
‘Adesso partiamo da una posizione di vantaggio’
06 Luglio 2024 - 19:28
Cau Fanano, l’Ausl: ‘Stiamo lavorando allo sviluppo del modello’
‘Il modello sarà basato sulla nuova organizzazione delle Aggregazioni Funzionali ..
06 Luglio 2024 - 16:18
Ex Bellco, PD: 'In 9 anni la proprietà non si è mai posta il problema della sostenibilità econonomica’
Costi, Silvestri, Corelli e Bassoli alla vigilia del tavolo ministeriale, del 9 luglio ..
06 Luglio 2024 - 16:12
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58