'Modena, anziani non autosufficienti e disabili siano una priorità'
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Modena, anziani non autosufficienti e disabili siano una priorità'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Mvp: 'Le risorse pubbliche sono aumentate ma non i servizi offerti, questo è inaccettabile'


'Modena, anziani non autosufficienti e disabili siano una priorità'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Le risorse per i non autosufficienti sono aumentate del 10,6% in due anni perché non lo si vede nei servizi offerti? Ad esempio, non è aumentato di un solo posto pubblico la disponibilità per anziani nelle Case Residenze. E questo nonostante, sei anni, fa il sindaco Muzzarelli avesse promesso 4 nuove CRA con oltre nuovi 250 posti. Se Muzzarelli ha fallito, ancor più preoccupa il Programma-Patto per Modena di Massimo Mezzetti. Nel suo programma Mezzetti evita qualsiasi impegno e parla genericamente di “…una città più vicina, più giusta, più attenta … per rispondere ai bisogni legati alla non autosufficienza, implementando la rete dei servizi domiciliari integrati, semiresidenziali e residenziali…” Tutto vago, tutto coi verbi declinati all’infinito. Eppure i numeri parlano da soli: in città oltre 300 anziani sono in lista d’attesa per le CRA e 3000 i modenesi soffrono di malattie mentali, perlopiù anziani con l’Alzheimer e con l’invecchiare della popolazione aumenteranno'.

Così Modena Volta Pagina-Unione Popolare-Possibile in una nota.

'Non ci fossero le risorse capiremmo ma non è così. Da una nostra ricerca risulta che, dal 2021 al 2023, i finanziamenti dati all’ASL di Modena per CRA, centri diurni anziani, assegni di cura, assistenza domiciliare sociosanitaria e per i disabili sono cresciuti da 76,5 a 84,6 milioni, +10,6%. Non solo. Nel 2021 non erano stati investiti in servizi ben 6 milioni delle risorse ricevute negli anni precedenti. Perché i servizi non sembrano essere stati incrementati? Inoltre, perché la nuova CRA Gorrieri appare più un ospedale che una casa dove trascorrere gli ultimi anni di vita? Che succede? Si assisteranno solo gli anziani in gravi condizioni? Un tempo aiutare i più deboli era una priorità per il Comune, ora non più. In questi anni il Comune, oltre alle risorse ricevute dalla Regione, ha aumentato anche i propri investimenti? E se no, perché? Quali le diverse ragioni? Inoltre perché poco si controlla se gli appalti siano in regola con le norme regionali degli accreditamenti?'

'Assistere i non autosufficienti è un atto dovuto, di civiltà. Da sindaco mi impegnerei ad investire per fare un salto nella quantità e nella qualità dei servizi. Basta, ad esempio coi pasti penosi, tagliamo le liste d’attesa. Il Comune dovrà riprendere il controllo di 5 CRA ora privatizzate ed incrementare i posti pubblici disponibili oltre a rivedere l’assistenza per i disabili. Basta con la delega totale al privato. Cambiamo' - chiude il candidato sindaco Claudio Tonelli.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che era diventata una famiglia
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06