Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

'Modena così è indecente, il Ministero della Salute intervenga'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Un ingegnere modenese invia una Pec a Hera e al Ministero e per conoscenza a La Pressa: 'E intollerabilmente per un paese che voglia avere una parvenza di libertà, avete numerato i sacchi in modo da poter risalire a chi li ha depositati...'


  • 'Modena così è indecente, il Ministero della Salute intervenga'
  • 'Modena così è indecente, il Ministero della Salute intervenga'
  • 'Modena così è indecente, il Ministero della Salute intervenga'
  • 'Modena così è indecente, il Ministero della Salute intervenga'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Una Pec inviata ad Hera, al Ministero della Salute e alla nostra stessa redazione per denunciare 'la situazione sanitaria insostenibile venutasi a creare nel comune di Modena dopo l'adozione  delle nuove regole per la raccolta differenziata dei rifiuti'. Autore di questa lettera aperta è l'ingegnere modenese Giovanni Pantoli.
Ecco il testo della missiva.

Egregi Signori,
Mi duole segnalarVi che la nuova gestione della raccolta dei rifiuti adottata nella città di Modena, realizzata applicando una visione ideologica e distorta della realtà, ha creato una lunga serie di disagi insostenibili per la cittadinanza.
Innanzitutto l'abbandono sul suolo stradale di montagne di sacchetti di plastica contenenti immondizia, accumulati ovunque (e questa mattina alle 8:30 non ancora ritirati) lascia un indecente spettacolo in una città che una volta poteva vantarsirsi di essere pulita e decorosa.
Sto raccogliendo una quantità di fotografie a riprova di quanto sta succedendo, una situazione veramente intollerabile, anche dal punto di vista sanitario.


Fra l'altro i sacchi in particolare contenenti plastica e metalli non lavati, in questi giorni di temperature estive emanano odori insopportabili e sono certamente appetibili per i topi ed altri parassiti, che potranno così romperli, disperdendone il contenuto, proliferando e diffondendo malattie.

Spero che ciò sia preso in seria considerazione dal Ministero della Salute che legge in copia.
Ulteriore aspetto negativo è che per creare i vari punti di raccolta si è persa una grande quantità di parcheggi, che nella mia zona di palazzi ad alta densità abitativa sono sempre stati decisamente insufficienti. La cosa non si avverte ancora in modo grave oggi che molte persone sono in ferie, ma esploderà in tutta la sua criticità dal mese di settembre, se nulla verrà fatto per ripristinare quanti più possibili posti auto.


Visto anche che, intollerabilmente per un paese che voglia avere una parvenza di libertà, avete numerato i sacchi in modo da poter risalire a chi li ha depositati, mi preme chiarire quanto segue:
- Dall'istante in cui deposito (su Vostra specifica ordinanza) i sacchi nella area di conferimento pubbliche ogni responsabilità civile e penale diventa di Hera. Non posso io in alcun modo essere responsabile se animali o malintenzionati rompono i sacchi, ne disperdono il materiale, li spostano in punti diversi da quello di raccolta concordato, ne fanno qualsiasi uso improprio, nè posso essere responsabile io di ogni e qualsiasi conseguenza derivi da azioni commesse da terzi su quanto ho depositato.
- Non posso neanche essere ritenuto responsabile del contenuto dei sacchi, non essendo questi ermetici e a prova di manomissione, poichè chiunque e per qualunque ragione (razionale o meno) potrebbe aprirli e modificarne il contenuto.
- Qualsiasi verifica del contenuto dei sacchi, non prelevati dalle mia mani direttaente, dovrà quindi avvenire esclusivamente in mia presenza, e se il contenuto differisse da quanto ho conferito varrà la mia parola e non la Vostra.
Non si comprende nemmeno perchè non sia possibile mantenere i cassonetti chiusi, metodo lungamente collauato nel tempo, nei quali conferire i sacchi in qualsiasi momento ed avendoli così Voi custoditi sino al momento del ritiro.

Purtroppo la gestione è manifestamente gestita in modo ideologico, secondo disegni che tutto otterranno fuorchè un miglioramento della raccolta differenziata (che risulta palese non essere il Vostro vero obiettivo).
Qualsiasi persona dotata di un minimo di elementare buon senso capirebbe che un incremento della raccolta dfferenziata (che era già ad ottimi livelli) lo si otterrebbe semmai premiando periodicamente qualche cittadino che ai controlli dimostrasse di aver agito secondo regole di educazione e civiltà, citandolo come esempio, e non con una intollerabile oppressione che ricorda troppo da vicino regimi cancellati dalla storia (é stato Vostro personale che durante la presentazione ha detto che il tutto è fatto per 'educare'. Evidentemente ritenete i Vostri cittadini stupidi ed ignoranti, al punto tale da doverli governare a bastonate).

Mi aspetto quindi che poniate rimedio al più presto alla situazione che avete creato, ripristinando normali cassonetti chiusi per la raccolta, ripristinando i vari parcheggi oggi occupati dalle aree di conferimento, e risanando e disinfettando il suolo pubblico che nel frattempo è stato reso inadeguato dal punto di vista sanitario, elimimando i sistemi di codifica (sacchi numerati e schede) che consentono di risalire a ciascuno di noi, cosa che presumo sia palesemente anticostituzionale (se così non fosse sarebbe solo una grave pecca della nostra Costituzione).
Distinti saluti

Dott. Giovanni Pantoli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
'Modena, Pd invita Lorenzin: maestra ..
A intervenire è il segretario cittadino della Lega Caterina Bedostri
16 Febbraio 2024 - 15:51
Tutti hanno diritto alla casa: ..
Domani nuovo incontro di formazione sulla Dottrina Sociale della Chiesa applicata al ..
16 Febbraio 2024 - 14:45
Alleanza o opposizione al Pd, la ..
Ma anche Mezzetti è a un bivio: per accontentare le richieste 'a sinistra' dei 5 Stelle ..
16 Febbraio 2024 - 12:27
Rette Cra: il Comune difende gli ..
Intenso dibattito in consiglio comunale generato dalle interrogazioni del Movimento 5 Stelle..
15 Febbraio 2024 - 18:45
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58