Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Modena, maggioranza dice sì a pedonalizzazione Canalchiaro

La Pressa
Logo LaPressa.it

Rossini (Fdi): 'Altro che pedonalizzazione: i commercianti aspettano ancora gli indennizzi per un cantiere infinito'


Modena, maggioranza dice sì a pedonalizzazione Canalchiaro
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Elaborare entro l'estate un piano di fattibilità per pedonalizzare il tratto riqualificato di corso Canalchiaro, prevedendo di mantenere la possibilità di transito e sosta per residenti e commercianti (per le azioni di carico e scarico per le attività), oltre al passaggio del trasporto pubblico. È l’invito che il Consiglio comunale di Modena rivolge all’Amministrazione con l'approvazione dell'ordine del giorno per la pedonalizzazione parziale di corso Canalchiaro, presentato da Paola Aime (Europa Verde-Verdi) e approvato con il voto a favore dei gruppi di maggioranza (oltre al proponente, Pd, Sinistra per Modena e Modena civica) e il Movimento 5 stelle; contrari Lega Modena, Modena Sociale, Forza Italia, Modena al Centro e Fratelli d’Italia, mentre si è astenuto Antonio Baldini (Gruppo indipendente per Modena) che aveva presentato un emendamento con provvedimenti a favore della sosta dei residenti, respinto dall'assemblea.

'Cantieri infiniti e sosta mal regolamentata: la situazione alla quale sono costretti a far fronte i commercianti di Corso Canalchiaro è inaccettabile. Mentre si vagheggiano progetti di un ambientalismo ideologico fuori da ogni concretezza, come la richiesta di una pedonalizzazione totale del centro avanzata giovedì dai Verdi e approvata dal Consiglio comunale, il salotto della città è in ginocchio'. A intervenire in questi termini è il capogruppo di Fdi Elisa Rossini.

'Sul tema due settimane fa ho presentato una interrogazione per sapere se sono dovuti agli esercenti di Corso Canalchiaro gli indennizzi previsti dalle delibere di consiglio comunale e a quanto ammontano tali somme - continua Rossini -. Ricordo infatti che il Comune di Modena concede a operatori economici, pubblici esercizi e attività commerciali che abbiano subito disagi da cantieri di lavori pubblici di lunga durata appositi indennizzi e nel 2021 è stato deliberato dalla giunta l’adeguamento triennale degli importi per gli anni 2021, 2022 e 2023.

Nel dettaglio gli indennizzi forfettari mensili corrispondono, per le attività fino a 100 metri quadri di superficie interna, a 126 euro per artigiani e commercio e a 219 euro per ristoranti, pizzerie e bar. Infine per le attività con superficie interna dei locali superiore a 100 metri quadrati l’indennizzo è di 190 euro per artigiani e commercio e di 360 euro per ristoranti, pizzerie e bar. Evidentemente, poichè il cantiere di corso Canalchiaro è aperto dal 28 febbraio 2022, un lasso di tempo certamente superiore al mese, i commercianti hanno diritto alle risorse. A quanto mi risulta però stiamo assistendo in diversi casi a forti ritardi nell'erogazione. Mi aspetto dunque che l'amministrazione comunale si attivi in questo senso; prima di ipotizzare una pedonalizzazione totale occorre da un lato ultimare velocemente i lavori che vanno avanti da un anno e mezzo e gravano su commercianti e residenti e dall'altro pagare gli indennizzi dovuti. Senza dimenticare l'esigenza di un potenziamento del trasporto pubblico e di soluzioni per i residenti in termini di parcheggi che renda sostenibile l'idea di una vasta area pedonale'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Feed RSS La Pressa
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06