'Modena, tariffe Tari: costi servizio dimostrano disastro porta a porta'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

'Modena, tariffe Tari: costi servizio dimostrano disastro porta a porta'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Rossini (Fdi): 'Gli errori non devono essere fatti ricadere sui cittadini che non possono subire disservizi e aumenti di costi'


'Modena, tariffe Tari: costi servizio dimostrano disastro porta a porta'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

“La delibera di approvazione delle tariffe Tari per il 2024 sottoposta la consiglio comunale del 29 aprile svela il disastro provocato con l’introduzione del nuovo sistema di raccolta differenziata, un disastro che va inevitabilmente ad intrecciarsi con l’indegno spettacolo a cui abbiamo assistito nei giorni scorsi con riferimento alla corsa da parte del sindaco uscente alla nomina del vicepresidente Hera bypassando completamente il Consiglio Comunale e la procedura che prevede l’audizione dei candidati da parte della commissione”. A parlare è il capogruppo Fdi Elisa Rossini.

“Emerge dalla delibera che i costi per i servizi integrativi necessari per tentare di far funzionare il nuovo sistema di raccolta differenziata (tentativo evidentemente vano), sono lievitati. Infatti, tra servizi per i quali Atesir ha verificato la coerenza con i prezzi unitari alla base dell’offerta di gara e servizi per i quali il gestore Hera ha presentato un progetto specifico, nel 2024 abbiamo servizi integrativi per quasi 5 milioni di euro che si vanno a sommare ai circa 3 milioni degli anni precedenti.

Non aumenta la TARI ma i servizi aggiuntivi per i quali Hera ha presentato un progetto specifico li pagano comunque i cittadini perché viene utilizzato un avanzo di bilancio”, continua Rossini.

“E quali sono i servizi integrativi? Spazzini di quartiere, raccolta notturna, incremento contenitori stradali, distribuzione sacchi a regime, casette eco smarty, presenza dei tutor (chi li ha visti e chi ne ha compreso il ruolo batta un colpo…), incremento servizio di pulizia parchi. 7 milioni di euro per fare ciò che serve per mantenere il decoro cittadino. E servizi aggiuntivi significa che Hera guadagna di più rispetto a quanto previsto nel contratto di servizio. Hera ha errato non prevedendo nel partecipare alla gara per l’aggiudicazione dell’appalto i servizi integrativi che ora si rendono necessari per il decoro, o è stato un errore all’origine da parte di Atesir nella gara per l’affidamento in concessione del servizio nel bacino territoriale del modenese? Sta di fatto che gli errori non devono essere fatti ricadere sui cittadini che non possono subire disservizi e aumenti di costi.

A voler pensare bene siamo davanti a grossolani sbagli nel pensare e programmare il servizio di raccolta, a pensar male la priorità non è stata rendere un servizio ottimale ai cittadini, ma favorire il gestore Hera. In ogni caso non si può proseguire in questo modo” - chiude Elisa Rossini.

“Si deve interrompere immediatamente questa modalità di raccolta. Non vi è altra strada. Va azzerato tutto e ripensato il sistema di raccolta differenziata. Questo è l’obiettivo da perseguire se si ha come finalità l’interesse dei cittadini e non quello di Hera o il proprio utilizzando Hera come un centro di potere”, conclude Rossini.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
Europee a Modena, il valzer preferenze: male Fdi e Cavedagna incassa meno del previsto
A Modena prende solo poco più della metà delle preferenze che Bignami avrebbe chiesto a ..
10 Giugno 2024 - 11:52
In Emilia-Romagna cresce il centro sinistra, centro destra al palo, nonostante FDI
Sulla base dei dati alle elezioni europee, il divario tra centro-destra e centro-sinistra in..
10 Giugno 2024 - 10:23
Record di affluenza a Fiumalbo per il candidato unico Alessio Nizzi
Eletto per la prima volta nel 2019, sostenuto in primis dalla Lega, Nizzi ha ottenuto così ..
10 Giugno 2024 - 08:08
Europee a Carpi: vola il Pd, doppiata Fdi. Righi punta a vincere al primo turno
Con questi numeri Riccardo Righi vede la vittoria al primo turno, ma molto dipenderà dai ..
10 Giugno 2024 - 08:02
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58