Moschea all'ex pro-latte? Non è automatico, tutto vincolato alla sostenibilità
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Moschea all'ex pro-latte? Non è automatico, tutto vincolato alla sostenibilità

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'assessore alla urbanistica Vandelli risponde ad un'interrogazione presentata dal consigliere Moretti del Movimento 5 Stelle sull'accordo di programma per l'espansione di CPC e comprensivo del trasferimento del centro di culto. Ma la necessaria conferenza dei servizi e le procedure porteranno la discussione sul tavolo della prossima amministrazione


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Se una prima parte del progetto di espansione dell'area industriale produttiva della CPC può essere eseguito direttamente, come sta avvenendo, sull'asse di via delle suore e nell'area compresa tra via del Tirassegno e il centro islamico all'angolo con il cavalcaferrovia Cialdini, la seconda parte che comprende la realizzazione di un edificio sull'asse di via delle Suore, comprensivo del trasferimento dell'attuale parcheggio nell'area adiacente al deposito Seta, e del centro culturale islamico nell'area dell'ex Pro-Latte, dovrà avvenire previa verifica della sostenibilità ambientale e lo svolgimento della conferenza dei servizi. L'area dell'ex Pro-latte, acquisita dalla stessa CPC è l'area di dotazione che il privato cede sostanzialmente al comune (che a sua volta detiene e cederà alla CPC l'area in cui sorge la moschea compresa nel progetto di espansione), per la realizzazione di interventi specifici.

Tra questi il Comune ha indicato il trasferimento del centro culturale islamico, il cui trasferimento e la cui realizzazione non è diretta e non è automatica, nonostante sia compresa nell'accordo di programma, proprio perchè dovrà essere sottoposta a verifiche specifiche di sostenibilità. 

E' in sintesi il quadro tracciato ieri dall'Assessore all'urbanistica del Comune di Modena Anna Maria Vandelli in risposta all'interrogazione presentata dal consigliere del gruppo Movimento 5 Stelle Barbara Moretti con la quale si chiedeva aggiornamento ed eventuali modifiche rispetto al progetto di espansione dell'industria CPC di via delle Suore a Modena e sul trasferimento del centro culturale islamico (ora su area di proprietà comunale che dovrà essere ceduta a CPC per il progetto di espansione industriale) nell'area dell'ex pro-latte, ex area industriale acquistata dalla stessa CPC e indiviuata come area nella quale inserire quelle dotazioni definite dal Comune.

Tra queste oltre al verde e palazzine ERS, anche il centro culturale islamico, trasferito da via delle suore.

'Appena ci saranno tutti tutti gli elementi progettuali potremmo procedere con gli impegni assunti attraverso l'accordo di programma e nello specifico delle dotazioni previste nell'ex pro-latte che - ripeto - dovranno garantire la piena sostenibiiità' - sottolinea l'assessore.
Ma visto che gli elementi progettuali specifici ancora non ci sono e l'iter procedurale richiede passaggi consigliari e i tempi della conferenza dei servizi, è chiaro che l'intera questione sarà argomento da trattare dalla amministrazione che nascerà dall'esito del voto amministrativo del prossimo mese di giugno.

Gi.Ga.



Gi.Ga.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

e-work Spa

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
San Prospero, Avvocatura generale dello Stato dice no al Tar e fa ricorso: ipotesi commissariamento
Considerati i tempi strettissimi, la possibilità che i cittadini di San Prospero possano ..
21 Maggio 2024 - 08:04
Modena Cambia: ‘Il 65% del PIL di Modena è nell'export, potenziare i rapporti con i paesi emergenti’
Il prof Michele Geraci, già sottosegretario allo sviluppo, ha presentato il programma ..
21 Maggio 2024 - 03:51
Castelfranco: il segretario commissione Agricoltura Nevi incontra il candidato sindaco Malavasi
Nel corso di una visita ad alcune aziende leader di settore, anche il punto sul programma di..
21 Maggio 2024 - 02:30
'Modenesi che rappresentano e amano la vera Modena': Forza Italia presenta la lista
Nella sede del comitato elettorale del centro destra in Piazza XX settembre, Piergiulio ..
20 Maggio 2024 - 20:09
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58