'Par condicio violata', bufera su Bonaccini: Forza Italia presenta esposto al Corecom
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

'Par condicio violata', bufera su Bonaccini: Forza Italia presenta esposto al Corecom

La Pressa
Logo LaPressa.it

Per il vicecoordinatore regionale del partito e candidato alle Europee Antonio Platis, con la conferenza anche in streaming dalla sala stampa della Regione, il presidente avrebbe violato la norma che vieta agli amministratori candidati di utilizzare strumenti e mezzi della comunicazione istituzionale in campagna elettorale


'Par condicio violata', bufera su Bonaccini: Forza Italia presenta esposto al Corecom
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Non sarebbe la prima volta: la Regione Emilia-Romagna, anche nel corso di recenti tornate elettorali, era incappata nella violazione della norma sulla cosiddetta par condicio sulla quale lei stessa, attraverso il Corecom, l'organismo regionale che svolge a livello territoriale le funzioni delegate dall'Agcom sulla vigilanza ed il rispetto della normativa, dovrebbe, appunto, vigilare. 

Fatto sta che questa volta è direttamente il presidente della Regione, da alcuni giorni anche ufficialmente candidato alle elezioni Europee nelle liste del Partito Democratico, ad essere al centro delle querelle scatenata dalla conferenza stampa tenuta dall'Assessore regionale all'ambiente e alla protezione civile Irene Priolo, ad un anno dalla alluvione, e dallo stesso presidente della regione. Con la quale si sarebbe violata la cosiddetta par condicio, la norma che limita la comunicazione istituzionale degli Enti pubblici allo stretto necessario legato alle funzioni istituzionali e di informazione alla cittadinanza ed evitando di utilizzare e fare utilizzare la comunicazione istituzionale stessa ad amministratori in carica che sono contestualmente candidati alle elezioni.

In sostanza evitare che gli strumenti ed i mezzi della comunicazione delle istituzioni (che sia comune, provincia o regione poco importa), vengano utiilizzati dagli amministratori per promozione politica in campagna elettorale. La vigilanza sul risptto della normativa viene effettuata, su segnalazione, dal Corecom dell'Emilia-Romagna, organismo interno alla Regione ma che risponde all'Agcom nazionale per quanto riguarda la materia della Par Condicio.  

Per il vicecoordinatore regionale di Forza Italia Antonio Platis, che come Bonaccini è candidato alle elezioni europee, gli elementi per ricorrere al Corecom ci sono tutti rispetto alla conferenza stampa del Presidente di ieri, ci sono tutto. 'Oggi è stata indetta una conferenza stampa in regione da parte del Presidente, capolista del Partito Democratico, Stefano Bonaccini. L'articolo 9 della legge voluta da Romano Prodi parla chiaro e vieta alle istituzioni di piegarsi ed essere al servizio di candidati. Ieri, dall'account regionale, è stato diramato un massiccio invito stampa annunciando la sua presenza e, oggi, nella sala stampa di viale Aldo Moro, Bonaccini ha relazionato sull'alluvione, parlato della sua candidatura e 'sparato' sul Governo. Quale giacchetta indossava? Quella di capolista o di presidente? Per la par condicio doveva parlare un dirigente. Oppure Bonaccini poteva lasciare un commento sull'alluvione in un gazebo del suo partito. Ancora una volta la sinistra scivola in modo arrogante sul rispetto delle regole. Il caso sarà portato all'attenzione del Corecom e dell'Agcom per i più opportuni provvedimenti' - conclude Platis.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
In Emilia-Romagna cresce il centro sinistra, centro destra al palo, nonostante FDI
Sulla base dei dati alle elezioni europee, il divario tra centro-destra e centro-sinistra in..
10 Giugno 2024 - 10:23
Record di affluenza a Fiumalbo per il candidato unico Alessio Nizzi
Eletto per la prima volta nel 2019, sostenuto in primis dalla Lega, Nizzi ha ottenuto così ..
10 Giugno 2024 - 08:08
Europee a Carpi: vola il Pd, doppiata Fdi. Righi punta a vincere al primo turno
Con questi numeri Riccardo Righi vede la vittoria al primo turno, ma molto dipenderà dai ..
10 Giugno 2024 - 08:02
Europee a Sassuolo, testa a testa tra Pd e Fdi. Menani trema
Con questi numeri non è scontata la conferma al primo turno di Francesco Menani, sostenuto ..
10 Giugno 2024 - 07:49
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58