Incontro Von Der Lyen - Meloni a Forlì: dal PNRR 1,2 miliardi in più per i territori alluvionati
La Personala
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliPolitica

Incontro Von Der Lyen - Meloni a Forlì: dal PNRR 1,2 miliardi in più per i territori alluvionati

La Pressa
Logo LaPressa.it

Tappe ristrette per spenderli: individuazione di tutti gli interventi puntuali entro il terzo trimestre del 2024, l’aggiudicazione di tutti gli appalti entro il secondo trimestre del 2025, e il completamento del 90% delle opere entro la fine del 2026. Meloni: 'Bisogna lavorare, lavorare e lavorare'


Incontro Von Der Lyen - Meloni a Forlì: dal PNRR 1,2 miliardi in più per i territori alluvionati
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Quando siamo state qui l'ultima volta, la Presidente von der Leyen portò la solidarietà europea ma portò anche il suo impegno a non lasciare sole queste terre, a fare quello che la Commissione europea e l'Unione europea avrebbero potuto fare per dare una mano. Il fatto che sia qui oggi, di nuovo, quando noi possiamo presentare i risultati di quell'impegno è secondo me un simbolo di grande serietà, di grande concretezza, per la quale credo davvero che tutti i cittadini di questa Regione, e non solamente di questa Regione, debbano ringraziare la Presidente von der Leyen'. Lo ha affermato la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, nella seconda tappa nella mattinata di oggi in Emilia-Romagna. Prima presso la sede della Regione, per la firma dell'accordo con per i Fondi di coesione sociale che porteranno in Emilia-Romagna 600 milioni, e poi a Forlì per un incontro con la Presidente della Commissione Europea per rendicontare sul piano ricostruzione delle zone alluvionate.

'La prima cosa e la più importante che va raccontata - afferma la Premier - è la revisione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Voi sapete che noi abbiamo avviato una revisione del PNRR, che si diceva non fosse possibile e che invece, non solo era possibile, ma era doverosa, tenuto conto del mutato contesto nel quale ci troviamo a operare. E in quella revisione del PNRR, che libera risorse per 21 miliardi di euro, c'è un impegno molto importante a favore delle zone alluvionate, e quindi ovviamente a partire dall'Emilia Romagna, per un ulteriore miliardo e 200 milioni di euro che si aggiungono alle risorse già stanziate dal Governo.


Queste risorse, oltre a garantire la messa in sicurezza delle zone edificate, dei bacini idrografici esposti al rischio idrogeologico, consentiranno di portare anche avanti azioni di risanamento ambientale, mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici, garantendo un livello decisamente più elevato di controllo di gestione del rischio di alluvione, ma anche il ripristino, la riqualificazione del patrimonio residenziale pubblico, delle strutture sociosanitarie, delle scuole, delle infrastrutture sportive, delle reti energetiche. 

La ricostruzione e la prevenzione delle zone alluvionate, inserita tra gli obiettivi del Pnrr, porterà con sé una conseguenza «molto importante», ha evidenziato Meloni facendo riferimento al cronoprogramma che «prevede l’individuazione di tutti gli interventi puntuali entro il terzo trimestre del 2024, l’aggiudicazione di tutti gli appalti entro il secondo trimestre del 2025, e il completamento del 90% delle opere entro la fine del 2026. Questo vuol dire dover lavorare, e lavorare velocemente».

Con queste risorse noi facciamo ricostruzione, ma facciamo anche una cosa che è altrettanto importante, più importante ancora se vogliamo, che è la prevenzione rispetto a eventuali ulteriori eventi di questa natura. 
E inserire questa priorità tra gli obiettivi del PNRR ha un'altra conseguenza che secondo me è molto importante, che è il cronoprogramma.
Voi sapete che la tempistica delle risorse che si spendono con il PNRR è una tempistica molto celere e inserire questi obiettivi nel PNRR ci impone di lavorare con velocità, perché il nostro cronoprogramma sarà un cronoprogramma che prevede l'individuazione di tutti gli interventi puntuali entro il terzo trimestre del 2024, l’aggiudicazione di tutti gli appalti entro il secondo trimestre del 2025 e il completamento del 90% delle opere entro la fine del 2026: vuol dire dover lavorare e lavorare velocemente'.

Nella foto presso il Municipio di Forlì Meloni e Von Der Leyen insieme ai sindaci al Presidente della Regione Bonaccini, il ministro Fittoe il generale Figliuolo

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Onoranze funebri Gibellini
Politica - Articoli Recenti
'Ravenna, De Pascale assenze record: 63% in Consiglio e 60% in giunta'
'Parallelamente però il sindaco non ha rinunciato all'aumento della sua indennità mensile..
08 Luglio 2024 - 12:14
Francia all'ultimo voto: la Terra dei padri organizza diretta
Alle ore 21, da Modena, in collegamento con la Francia
07 Luglio 2024 - 19:45
Modena, Solomita lascia la guida Pd. Baruffi indica la via per le Regionali
‘Adesso partiamo da una posizione di vantaggio’
06 Luglio 2024 - 19:28
Cau Fanano, l’Ausl: ‘Stiamo lavorando allo sviluppo del modello’
‘Il modello sarà basato sulla nuova organizzazione delle Aggregazioni Funzionali ..
06 Luglio 2024 - 16:18
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58