Pensionati in strada contro la manovra, ma il M5S rassicura: 'Nessun taglio'
La Personala
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Pensionati in strada contro la manovra, ma il M5S rassicura: 'Nessun taglio'

Data: / Categoria: Quelli di Prima
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Davanti alla Prefettura di Modena presidio guidato da Cigl, Cisl, Uil


  • Pensionati in strada contro la manovra, ma il M5S rassicura: 'Nessun taglio'
  • Pensionati in strada contro la manovra, ma il M5S rassicura: 'Nessun taglio'
  • Pensionati in strada contro la manovra, ma il M5S rassicura: 'Nessun taglio'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Protesta dei pensionati, questa mattina, con presidio davanti alla prefettura, guidati dalle sigle Spi-Cigl, Fnp-Cisl, Uil sui 'tagli alle pensioni' previsti dalla nuova legge di Bilancio approvata dal Governo.

I sindacati dei pensionati criticano il mancato rispetto del sistema di rivalutazione delle pensioni sottoscritto nel 2016 e nel 2017, che avrebbe aumentato tutte le pensioni dell’1,1% sulla base della crescita del costo della vita. Con il mancato adeguamento all’inflazione delle pensioni oltre i 1.500 euro mensili lordi, in tre anni i pensionati vedrebbero sottratti 2,5 miliardi di euro. I rappresentati dei sindacati sono stati ricevuti dal viceprefetto, che ha preso atto delle loro posizioni, promettendo di trasmetterle al Governo.

Alla manifestazione di oggi hanno risposto  i Senatori del MoVimento 5 Stelle Maria Laura Mantovani e Gabriele Lanzi, la Deputata M5S Stefania Ascari: “Siamo disponibili al confronto sulle pensioni, ma senza slogan e cifre alla mano”.

 

“I sindacati asseriscono che le pensioni italiane saranno vessate come a ogni manovra, ma così non sarà – spiegano Mantovani, Lanzi e Ascari – perché il Governo ha adottato norme che vanno nella direzione opposta, rivalutando le quote rispetto all’inflazione. Ci permettiamo di fare alcuni esempi per dare riferimenti certi alle domande di chi stamattina protestava. Le pensioni minime saranno innalzate da 507,42 euro a 780 euro, con un incremento del 53,7%. Inoltre, le vecchie pensioni mensili da 1.523 euro varranno 1.539,25 euro con la nuova norma e quelle da 2.029 euro varranno 2.050,65 euro”.

I Portavoce del M5S in Parlamento ricordano l’introduzione della quota cento nella manovra approvata al Senato e discussa in queste ore alla Camera. “Sarà possibile andare in pensione a 62 anni invece che a 67 – riprendono Mantovani, Lanzi e Ascari – in netta controtendenza rispetto a riforme del passato, che forse non hanno sollevato tante criticità da parte dei sindacati.

Ricordiamo che il Governo ha dato un taglio alle pensioni d’oro da 10mila euro al mese e oltre proprio per puntare sull’equità, innalzando le pensioni minime e non abbassandole. Dall’anno prossimo le pensioni saranno più eque perché con la manovra si ridurrà il divario tra chi percepisce di più e chi percepisce meno. Siamo disponibili al confronto con i sindacati in un clima di rispetto, ma senza slogan e con le cifre alla mano”.


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che era diventata una famiglia
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06