Palazzina Abitare Sociale di via Forghieri verso il record di inaugurazioni
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Palazzina Abitare Sociale di via Forghieri verso il record di inaugurazioni

La Pressa
Logo LaPressa.it

La sistemazione degli arredi del centro diurno, prevista a giorni, fornirà l'occasione per una nuova inaugurazione che segue altre tre presentazioni e conferenze stampa: dalla posa della prima pietra, nel 2019, una serie di appuntamenti e ritardi che uniscono due campagne elettorali del sindaco Muzzarelli


Palazzina Abitare Sociale di via Forghieri verso il record di inaugurazioni
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

In campagna elettorale la frenesia dei politici al governo di inaugurare, tagliare nastri, farsi fotografare, è cosa nota, spesso a prescindere dal fatto che le opere o le strutture, o i servizi, anche minimali, siano più o meno completati, utilizzati, in corso d'opera se non cantieri aperti. Nulla di nuovo. Ma per la palazzina Abitare Sociale di via Forghieri, a Modena, compresa nel Piano Periferie finanziato attraverso l'omonimo bando vinto dal Comune per la riqualificazione, attesa da 20 anni, dell'area dell'ex mercato bestiame, si sta avvicinando un vero e proprio record: quello dato dalla quarta presentazione/inaugurazione del cantiere e della struttura. Prevista nei prossimi giorni e che, forse potrebbe anche non essere l'ultima.

Andiamo con ordine. I lavori per la realizzazione del blocco unico con trentatre appartamenti e un centro diurno disabili a piano terra, erano stati aggiudicati da Cambiamo, società partecipata del Comune e soggetto attuatore degli interventi previsti nel piano periferie, nel 2018, quasi al termine del primo mandato Muzzarelli.


Il cantiere, in piena campagna elettorale per il secondo mandato, venne materialmente aperto nei primi mesi del 2019. Quale occasione migliore in campagna elettorale che la posa di una prima pietra. 
Siamo infatti nel marzo del 2019. I lavori vengano fisicamente consegnati per la posa, da parte del sindaco, della prima pietra. 
Il cantiere, con lo scoppiare dell'emergenza Covid, rallenterà fino a fermarsi ma per breve tempo. Fatto sta che dopo un anno, nel maggio del 2020, l'area è ancora una tabula rasa. Rimossa anche la prima pietra servita solo per la foto di rito, un anno e mezzo prima.
Siamo ormai usciti dal Covid, i cantieri possono avanzare più speditamente, come avrebbe sempre dovuto essere in tempi di normalità, e il ritardo è evidente.

Siamo a luglio 2021. Il Comune, in una nota stampa dichiara che il cantiere sta andando avanti. Ma piano.

Al punto che dopo due anni i lavori sono ancora in corso, circa a metà.

Nel febbraio 2023 lo sono ancora ma l'amministrazione decide di convocare per la seconda volta i giornalisti in un cantiere aperto con tanto impalcature e gru e annuncia che a primavera si completerà l'intervento. Altra previsione mancata. Nemmeno in estate il cantiere sarà completo. E nemmeno in autunno.

Siamo a dicembre e il comune annuncia la terza conferenza stampa nel cantiere. Questa volta per il messaggio augurale di fine anno e l'incontro con la stampa. Potrebbe essere la volta buona. Potrebbe. Perché i cantieri, delimitata dalla recinzione arancione, chiuderanno dopo la conferenza stampa. Il natale sposterà la data di apertura e la fine concreta del cantiere, al 2024. La gru principale è stata smontata ma il cantiere è ancora aperto. Impossibile entrare, e transitare anche su via Forghieri. Arriviamo ai giorni nostri. Il cantiere è ancora aperto ma ormai tutto è pronto. Compreso parcheggi, strisce e segnaletica. Il sindaco annuncia, l'altro ieri, insieme all'assessore Pinelli che a giorni ci sarà il taglio del nastro dei locali per il centro diurno a piano terra. Intorno alla metà di aprile. Quarta inaugurazione/presentazione, a cinque anni dalla posa prima della prima pietra. E potrebbe non essere l'ultima. Considerato i precedenti, ce ne potrebbe essere un'altra per il primo ingresso in uno dei nuovi alloggi a canoni agevolati. Tra applausi e rinfresco.

Gianni Galeotti


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

e-work Spa

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
Mirandola, il Pd: 'La Budri viola la par condicio'. Ma nel 2019 i Dem fecero lo stesso
'Maino Benatti, così come altri membri dell’amministrazione (pure candidati), ..
19 Maggio 2024 - 18:27
Punti nascita, da Mirandola a Pavullo: promesse tradite di Bonaccini
Non solo non riapriranno i punti nascita in montagna, la Regione del governatore che promise..
19 Maggio 2024 - 07:31
Campagna elettorale, prof Modena: 'Dibattiti ridotti a narcisistiche passerelle'
'Vere e proprie narcisistiche passerelle utili alla visibilità di qualche responsabile di ..
18 Maggio 2024 - 18:23
Elezioni Castelfranco, Righini presenta il programma: 'Svolta su viabilità, sicurezza e sanità per vincere e fare la storia'
Elezioni Castelfranco, Righini presenta il programma: 'Svolta su sicurezza, viabilità e ..
18 Maggio 2024 - 17:15
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58