Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Rifiuti di Roma inceneriti a Modena, M5S: 'Il sindaco pensi ai cittadini non a Hera e si opponga come noi'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Movimento 5 stelle di Modena contrario allo smaltimento nell'impianto di via Cavazza: 'Modena è già pattumiera d'Italia e i cittadini hanno già pagato in termini di salute'. Una ipotesi che però, pur in modo informale, è stata smentita da Hera


Rifiuti di Roma inceneriti a Modena, M5S: 'Il sindaco pensi ai cittadini non a Hera e si opponga come noi'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Modena, ridotta oramai a pattumiera di Italia e sede di uno degli inceneritori più potenti del nord, non può continuare ad accettare e a sopportare i danni ambientali che da anni vengono provocati da scelte politiche che non tengono conto dell’impatto sull'ambiente e sulla salute dei cittadini. Impatti sul medio e lungo periodo che gli studi Moniter in passato accertarono e che non ebbero un seguito. Oggi non è accettabile che soprattutto senza un confronto, venga approvato lo smaltimento di migliaia di tonnellate di rifiuti negli impianti Hera tra i quali sicuramente quello di Modena. E non è accettabile la logica che basta pagare, in questo caso 20 euro a tonnellata da riconoscere ai comuni in cui hanno sede gli impianti, per avere il permesso ad inquinare ancora più di quanto già ora non avvenga'.

E' una stroncatura senza se e senza quella che arriva dal gruppo Movimento 5 Stelle di Modena rispetto all'invio di circa 9.200 tonnellate al mese di rifiuti da smaltire in Emilia Romagna provenienti da Roma, dopo il vasto incendio all'impianto di smaltimento di Malagrotta, che ha drasticamente ridotto la capacità di trattamento di rifiuti urbani indifferenziati nella Capitale. Una disponibilità, quella di ricevere rifiuti per smaltirli negli impianti dell'Emili Romagna che il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha formalizzato al sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, negli ultimi giorni dell'anno. Il 26 dicembre il sindaco della Capitale aveva scritto a Bonaccini per chiedere di poter 'smaltire i rifiuti in impianti dell'Emilia-Romagna, e il presidente della Regione aveva dato in tempi stretti l'ok. Nelle clausule relative all'invio e allo smaltimenti ci sarebbe anche il ricoscomento, a titolo di indennizzo per i comuni sedi degli impianti di smaltimento, di 20 euro a tonnellata.


Modena, con l'impianto Hera di incenerimento in via Cavazza da 240.000 tonnellate l'anno, tra i più potenti del nord Italia, sarebbe il possibile destinatario di almeno parte delle migliaia di tonnelate mensili provenienti dalla regione Lazio. Una ipotesi che però, pur in modo informale, è stata smentita da Hera.

'Non possiamo rassegnarci a questa logica che pone il business di Hera e la politica sopra l’ambiente e soprattutto alla salute dei cittadini' - tuona il Movimento 5 stelle. Al punto da arrivare a volere sanare un impatto ambientale e sulla salute in più, riconoscendo un indennizzo di 20 euro a tonnellate. Semplicemente perché la salute non si compra e, soprattutto, il danno non si cancella pagando. E non serve neppure porre come motivazione l’aiuto tra regioni per potere rimuovere il fatto che Modena non se lo può permettere. Già è assurdo un impianto di incenerimento che continua a bruciare la stessa enorme quantità di rifiuti da tutta Italia a prescindere dagli sforzi fatti dai cittadini modenesi con la raccolta porta a porta. Lo è tanto più incenerirne altri in forma straordinaria gravando sempre più sull’inquinamento dell’aria e sulla salute di tutti. Per questo ci opporremmo fermamente a questo ennesimo atto di arroganza politica e chiederemo al sindaco, che lo ricordiamo è responsabile della salute dei cittadini, di stare dalla nostra parte. Per dare un segnale, almeno negli ultimi mesi del suo secondo mandato' - concude il Movimento 5 Stelle Modena.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
'Rette Cra, anziani e disabili per il..
Rossini (Fdi): 'Il fatto di avere rimediato con una delibera di giunta mantenendo inalterate..
15 Febbraio 2024 - 17:08
Protesta dei trattori sbarca a ..
Il portavoce Bonacini attacca anche le associazioni di categoria: 'Chi doveva rappresentarci..
15 Febbraio 2024 - 12:25
Voto a Mirandola, ora Forza Italia ..
Intanto Greco sostituisce Lodi con Sgarbanti. In casa Pd è ormai scontata la candidatura di..
15 Febbraio 2024 - 12:02
Voto a Modena, ieri primo incontro ..
I due sfidanti per la candidatura a sindaco del centrodestra si sono incontrati nello studio..
15 Febbraio 2024 - 11:50
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58