'Rifiuti porta a porta, il Comune continua a sbagliare e a non ascoltare i cittadini'
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

'Rifiuti porta a porta, il Comune continua a sbagliare e a non ascoltare i cittadini'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Fratelli d'Italia di nuovo all'attacco dell'Amministrazione sulla nuova modalità di raccolta: 'Centinaia le segnalazioni di situazioni al limite, nessuna risposta. Urge un confronto in Consiglio comunale sulle criticità e per correggere il tiro'


'Rifiuti porta a porta, il Comune continua a sbagliare e a non ascoltare i cittadini'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Decine di foto di situazioni di degrado, con quintali di immondizia fuori dai cassonetti in sempre più aree della città, centinaia di firme raccolte da parte cittadini che testimoniano l'aumento delle criticità seguite all'introduzione della modalità con cui il Comune di Modena ha introdotto la modalità del 'porta a porta' in un numero sempre maggiore di quartieri della città. E' la situazione documentata con foto inviate direttamente da cittadini modenesi, dagli esponenti locali di Fratelli d'Italia. Dal referente cittadino Luca Negrini, al coordinatore provinciale Ferdinando Pulitanò al Consigliere comunale Elisa Rossini. 

Una contestazione di merito e di metodo: da un lato si critica la velocità nell'imposizione del nuovo metodo e dall'altro lo scarso confronto avuto con le realtà che vivono e lavorano nei quartieri. Un mancato confronto che non solo preliminarmente all'introduzione, ma anche nelle prime settimane.

Cosa che non è successa in altre città paragonabili a Modena. 'Qui si è voluto imporre ideologicamente un meccanismo senza fare i conti con le esigenze dei cittadini e con le aree di applicazione. In centro storico temiamo che l'introduzione integrale del porta a porta possa causare dei problemi enormi. Il meccanismo del porta a porta non può essere imposto in maniera ideologica ma va calato con responsabilità e ascolto all'interno delle singole realtà. Questo non è stato fatto e continua a non essere fatto e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Non possiamo aspettare che il degrado e le criticità sfocino in una nuova emergenza rifiuti. Non siamo contrari alle nuove forme di raccolta ma chiediamo quel confronto che non c'è mai stato e soprattutto ora che le criticità sono emerse chiediamo all'amministrazione di affrontare il problema con un confronto aperto in consiglio'.


'Lo abbiamo chiesto con una mozione che impegnare la giunta anche a relazionare in Consiglio Comunale sulla prospettiva di introdurre anche la tariffa puntuale, perché lo ribadiamo noi vorremmo che i sacrifici chiesti ai cittadini si traducessero in vantaggi' - ha ribadito Elisa Rossini.



'Così come progettato e come sta per essere introdotto il sistema di raccolta dei rifiuti Porta a porta applicato a Modena non funziona e con l'introduzione in centro storico del sistema integrale aumenterà l'impatto negativo sul decoro del quartiere - affermano gli esponenti meloniani -. Chiediamo quindi al Comune di rivedere il piano di raccolta, l'eliminazione del porta a porta integrale in centro e la previsione di alcune aree di conferimento di prossimità. A questo vanno aggiunti maggiori passaggi degli operatori ecologici per la raccolta dei rifiuti e un ripensamento dei cassonetti della raccolta differenziata che giudichiamo troppo piccoli. Il comune smetta di restare barbicato nella sua torre d'avorio e ascolti i modenesi che anche nelle ultime settimane hanno firmato la nostra petizione mandando tante foto per mostrare quanto dove e come il sistema non funziona'.

'Le foto che modenesi di tutti i quartieri dove è stata introdotta la differenziata ci hanno mandato hanno tratteggiato uno spaccato di abbandono incontrollato di rifiuti non degno della nostra città - comentano i referenti Fdi -. Le cause sono quelle che avevamo preventivato nelle settimane scorse: cassonetti inadeguati e scarsa attenzione alle specificità del territorio fanno sì che la raccolta differenziata pensata dal Comune sia fallimentare. Il 21 novembre è stata depositato in Consiglio comunale una mozione con le nostre proposte per cercare di sollevare i cittadini dai disagi prevedendo isole ecologiche di prossimità e miglioramento dell'assistenza, in particolare per i nuclei familiari con figli, anziani, ammalati e disabili'

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

e-work Spa

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
Castelfranco Emilia: due arresti per evasione
I Carabinieri hanno fermato un uomo poteva uscire di casa solo per andare a lavorare, un ..
20 Maggio 2024 - 00:29
Mirandola, il Pd: 'La Budri viola la par condicio'. Ma nel 2019 i Dem fecero lo stesso
'Maino Benatti, così come altri membri dell’amministrazione (pure candidati), ..
19 Maggio 2024 - 18:27
Punti nascita, da Mirandola a Pavullo: promesse tradite di Bonaccini
Non solo non riapriranno i punti nascita in montagna, la Regione del governatore che promise..
19 Maggio 2024 - 07:31
Campagna elettorale, prof Modena: 'Dibattiti ridotti a narcisistiche passerelle'
'Vere e proprie narcisistiche passerelle utili alla visibilità di qualche responsabile di ..
18 Maggio 2024 - 18:23
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58