'Rissa in via delle Costellazioni, quello stabile va bonificato'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

'Rissa in via delle Costellazioni, quello stabile va bonificato'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Fi e Fdi: 'Per anni abbiamo denunciato e ribadito dentro e fuori il consiglio comunale la pericolosa situazione venutasi a creare'. Il Pd: 'Colpa del Governo'


'Rissa in via delle Costellazioni, quello stabile va bonificato'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Lo stabile va bonificato e ridestinato a studentato: vi sono stati gravi errori anche del Comune inerme di fronte alle denunce di rischio. In quello stabile e in quel quartiere ci vogliono studenti non delinquenti'. Così il capogruppo di Forza Italia Piergiulio Giacobazzi interviene sulla rissa di ieri in via delle Costellazioni.
'Per anni abbiamo denunciato e ribadito dentro e fuori il consiglio comunale la pericolosa situazione venutasi a creare all'interno dell'edificio e per l'intero quartiere nell'area del complesso Costellazioni. Sia per l'enorme numero di richiedenti asilo in una sola struttura, in contrasto anche con il principio di accoglienza diffusa che doveva guidare l'azione della pubblica amministrazione, sia per la scelta inconcepibile del comune di gestire altri appartamenti da destinare ad altre persone, soprattutto stranieri, in emergenza abitativa e senza fissa dimora.

Un mix davvero esplosivo che non a caso ha portato a scontri, violenze e l'esposizione al rischio, in diversi casi, a anche di donne e bambini. Come è successo ieri nei confronti di una donna in gravidanza. Una situazione chiara e denunciata di recente direttamente anche con un sopralluogo di Forza Italia insieme al senatore Gasparri - afferma Giacobazzi -. Lo ribadiamo ora, di fronte all'ennesima situazione di pericolo e di ordine pubblico. Il Comune deve uscire da quello stabile che deve essere liberato anche dalla cooperativa per l'accoglienza dei richiedenti asilo. E con il gruppo proprietari si trovi accordo per destinarlo nuovamente a studentato. Forza Italia continuerà a battersi affinché ciò avvenga. Un governo di centro destra della città sicuramente aiuterebbe a raggiungere l'obiettivo al più presto'.

'Erano i primi giorni di settembre quando alzammo la voce e denunciammo il drammatico stato del fabbricato di via delle Costellazioni, della zona che interessa una parte del Villaggio Zeta e dell’ex studentato. In questi mesi, Muzzarelli, quello che voleva candidare Modena a capitale dell’accoglienza, non ha minimamente affrontato il problema divenuto cronico. La maxi rissa di oggi è l’ultimo episodio di violenza tra le centinaia avvenute nei mesi scorsi nel silenzio totale di una amministrazione che, rossa di vergogna, ha capito di avere fallito anche nel sistema di accoglienza creato - commenta Ferdinando Pulitanò, presidente provinciale di Fratelli d’Italia -. Un’altra grande eredità lasciata dal sindaco, ma pronta ad essere raccolta da Mezzetti che in più di un’occasione ha dichiarato di voler proseguire nel solco della continuità del Sindaco uscente. A ricordare quotidianamente il fallimento del sistema di accoglienza costruito dalla sinistra modenese è proprio ciò che avviene all’ex studentato di via delle Costellazioni: ogni giorno, a qualsiasi ora del giorno e della notte, è abbandonato alla piena illegalità. Fa veramente rabbia constatare che un pezzo di città che doveva essere uno studentato ricco di giovani sia diventato un centro di accoglienza che sta veramente danneggiando il quartiere, soprattutto alla luce del grande problema abitativo per lavoratori e studenti fuori sede'.

'La rissa avvenuta presso il CAS di Via delle Costellazioni certifica l’aggravarsi di una situazione sfuggita di mano al Governo che non solo è proprietario della struttura ma, per la sua scelta di non rilanciare ed aumentare le forze dell’ordine modenesi, mette a rischio la sicurezza della zona e della città quando scoppiano episodi così cruenti – si legge nella nota di Antonio Carpentieri, capogruppo Pd in Consiglio Comunale –. Occorre far chiarezza, non si può continuare a prendere in giro i cittadini. La proprietà dell’immobile che ospita il Centro di Accoglienza Straordinaria (C.A.S.) di Via delle Costellazioni è di una società il cui capitale è interamente detenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e precisamente INVIT SGR (Investimenti Italiani Immobiliari). Inoltre, occorre precisare che i Centri di Accoglienza Straordinaria sono strutture la cui locazione è individuata dal Governo per il tramite della Prefettura. Il CAS ivi collocato è di grosse dimensioni ed ospita, a quanto risulta, oltre 280 migranti, tutti concentrati in unico immobile a ridosso di una zona densamente abitata. La rissa scoppiata domenica ha coinvolto migranti del CAS che, come detto, convivono in spazi ristretti e concentrati nel palazzo che ospita i migranti. Il Partito Democratico e l’Amministrazione Comunale hanno più volte detto e scritto al Governo che con questi numeri non si poteva reggere. Questo perché non si può fare vera accoglienza con numeri così elevati e concentrati e se c’è emergenza quotidiana e quindi non puoi avere l’equilibrio di “diritti e doveri”.  Si aggiunga che, oltre alla colpevole scelta governativa (forse non casuale) di concentrare tante persone in unico punto, c’è l’altra scelta di lasciare di lasciare sola e sguarnita la Questura di Modena e le Forze dell’Ordine in generale, a gestire un ordine pubblico che sempre più spesso raggiunge livelli alti di tensione. In buona sostanza non è possibile pensare di “scaricare” sugli agenti di stanza oggi a Modena, che attendono rinforzi da mesi e mesi, criticità che sfociano anche in risse assai pericolose sia per i migranti sia per i residenti che abitano in zona. Non possono bastare i controlli dell’edificio e i 14 servizi svolti nel 2023 e 2024 (in cui sono state identificate e controllate 96 persone; 3 di queste denunciate in stato di libertà per spaccio di sostanze stupefacenti; altre 10 deferite all’Autorità Giudiziaria) dalla Polizia Locale che ha lavorato o in autonomia oppure insieme a Carabinieri o Polizia di Stato, senza cospicui rinforzi statali. Il punto vero politico è che dopo la propaganda, esiste la realtà: gli sbarchi nel 2023 hanno superato quota 130mila, il doppio rispetto al 2022 con più di 2000 morti annegati. L’accordo con il dittatore tunisino Saied per fermare le partenze rispettato solo sulla carta. L'annuncio della Presidente Von der Leyen sul sostegno dell'Europa all'Italia è stato demolito dal “fuoco amico” polacco, ungherese e di Salvini. La redistribuzione dei migranti in Europa è ferma. Il piano per realizzare un Centro per i rimpatri (Cpr) in ogni regione respinto perfino dal Presidente Zaia. I sindaci, sia di destra che di sinistra, contro gli invii senza preavviso di centinaia di persone da accogliere senza che ci siano più le risorse e un piano per l’accoglienza diffusa'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
I sindaci eletti in provincia di Modena
L'elenco dei 31 comuni al voto con l'aggiornamento in tempo reale sull'elezione dei ..
10 Giugno 2024 - 18:40
Carpi, il nuovo sindaco è Riccardo Righi: il centrosinistra dilaga
Un risultato clamoroso per Righi (5 anni fa Bellelli venne portato al ballottaggio dal ..
10 Giugno 2024 - 18:23
San Possidonio, Veronica Morselli è sindaco: vince il centrosinistra
La Morselli è stata eletta col 50,5% dei consensi, Bergamini fermo al 32,3% e Casari ..
10 Giugno 2024 - 18:07
Massimo Mezzetti è il nuovo sindaco di Modena: consensi record
Mezzetti veleggia intorno al 65% dei consensi con il candidato del centrodestra Luca Negrini..
10 Giugno 2024 - 17:34
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58