Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Voto a Modena, Zanca (Azione): 'I candidati Pd mi ricordano i 10 piccoli indiani'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Non vorrei che alla fine questa sfida nel Pd si concludesse come il romanzo di Agatha Christie e che dei nomi in campo non ne restasse nessuno'. E sul centrodestra: 'Sinceramente dispiaciuto del silenzio del centrodestra, e di Fdi in particolare, nel dibattito sulla individuazione del candidato sindaco'


Voto a Modena, Zanca (Azione): 'I candidati Pd mi ricordano i 10 piccoli indiani'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Dopo l'uscita di Giulia Pigoni, approdata nell'Italia Viva renziana, Azione a Modena si è strutturata e ha nominato una nuova classe dirigente (qui) plasmata dal commissario Paolo Zanca. Politico esperto (è stato anche vicepresidente dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna), voce da attore e livello culturale tipico di chi ha vissuto la complessità di una prima repubblica prematuramente accantonata dalla social-politica odierna, Zanca si mostra - in vista del voto 2024 - tutt'altro che schiacciato sulla coalizione di centrosinistra a traino Pd. Una posizione che, dice Zanca, verrà confermata il 17 febbraio a Modena dallo stesso Calenda, in città per presentare il suo libro e per fare la festa del tesseramento.

Azione ha appena nominato una nuova classe dirigente a Modena: sei coordinatori d'area che faranno da punto di riferimento nei 47 Comuni modenesi. Esprimerete vostre candidature alle prossime amministrative? 
'Il primo compito che mi sono dato è quello di radicare Azione nelle realtà territoriali. Il nostro è soprattutto un voto di opinione, ora il passaggio che dobbiamo fare, non solo a Modena ma a livello nazionale, è strutturare il partito nelle ammìinistrazioni locali. Da qui a sei mesi saremo presenti ovunque nei Comuni, nella consapevolezza che è proprio dal basso che si forgia la classe dirigente del partito'.

Lei approda a Modena dopo l'addio di Giulia Pigoni. Non è anomala la scelta di un commissario bolognese nella terra del 'vice-capo' del partito Matteo Richetti? 
'Su Giulia Pigoni non posso far altro che prendere atto che nella vita ognuno fa le scelte che ritiene più opportune e che deve rispondere prima di tutto a se stesso. Dal punto di vista politico faccio gli auguri di buon lavoro al gruppo regionale che ha costituito con Felicori.

Su Richetti, credo davvero che non possiamo chiedergli di fare tutto: è fondatore del partito, è impegnato su tutto il territorio nazionale ed è capogruppo parlamentare a Roma, sarebbe stato troppo gravarlo della responsabilità di seguire il partito provinciale. Sulle mie origini bolognesi invece me la cavo con una battuta: a Bologna, territorio della federazione comunista più grossa dell'occidente, il riferimento era il modenese Renzo Imbeni, il quale divenne anche sindaco sotto le due Torri'.

Si può dire che la frattura con Italia Viva si sia consumata nel rapporto col Pd? Italia Viva più vicina al centrodestra e Azione più interessata al dialogo col Pd.
'Non condivido affatto questa lettura. Al di là del fatto che Italia Viva in Emilia Romagna ha già fatto accordi col Pd ovunque (la stessa Pigoni ha detto di volere andare 'avanti nel solco di Bonaccini') il non matrimonio tra i due partiti ha radici più profonde. Azione ha la presunzione di discutere nel merito delle questioni cercando di indicare soluzioni praticabili. La nostra collocazione europea è chiarissima e a livello nazionale diciamo no a coalizioni forzate da un sistema elettorale che è stato uno strumento per creare il bipopulismo italiano'.

Quindi nega vi sia la volontà di Azione di cercare un maggior dialogo con il centrosinistra piuttosto che con il centrodestra?
'Esatto, non è questo il tema della discussione. Pensiamo ad esempio al salario minimo. Abbiamo discusso nel merito e abbiamo trovato una formulazione che ci convince, dopodichè non siamo andati in giro con la nostra bandiera, viceversa abbiamo preso questa proposta e l'abbiamo mandata al presidente del Consiglio dicendoci disponibili a discutere. Le cose sono andate come sappiamo, ma questo è il metodo che applicheremo sempre perchè pensiamo che la politica abbia come obiettivo il migliorare lo stato di cose esistente. Vede, è questo l'aspetto rivoluzionario di Azione che non viene compreso dagli altri partiti i quali tutte le volte che chiedo di parlare di merito mi chiedono 'con chi stai?''.

Bene, ma a Modena tra sei mesi si vota. A quel punto una scelta di campo sarà necessaria.
'A Modena mi confronterò con tutti. Ho già incontrato il sindaco Muzzarelli, il referente di +Europa Rotella, il sindacato della Cisl, ho partecipato ai congressi di Fdi e Forza Italia e continuerò questo confronto con le altre forze politiche, sindacati e società civile, in modo aperto, palese e senza alcun incontro sottobanco. Posso dire di essere sinceramente dispiaciuto del silenzio del centrodestra, e di Fdi in particolare, nel dibattito sulla individuazione del candidato sindaco, del resto il fatto che Forza Italia e Noi moderati abbiano lanciato candidature proprie (Giacobazzi e Spaggiari ndr) è segno di disagio. Per quanto mi riguarda dialogherò con tutti su temi concreti: cosa facciamo sul trasporto pubblico a Modena, sui rifiuti, sulla sanità, sul tema della casa, sulla sicurezza?'.

Ma se si faranno primarie aperte nel centrosinistra Azione ne prenderà parte?
'Prima di tutto voglio capire di cosa parliamo. Così come mi confronto nel merito, sono pronto a confrontarmi sulla qualità delle proposte, purchè si ascoltino anche le nostre. Mi permetta una confessione: davanti al dibattito che è in atto nel Pd con 10 candidati a sindaco poi passati a 8, da giorni mi rimbalza in testa la canzoncina dei 'Dieci Piccoli indiani'. Ecco, non vorrei che alla fine questa sfida a otto si concludesse come il romanzo di Agatha Christie e che dei nomi in campo non ne restasse nessuno'.

A Carpi invece i candidati nel Pd sono solo due.
'Esatto. Valuteremo cosa fare, per ora mi sono confrontato con uno dei due, con Giovanni Taurasi. L'altro candidato, Riccardo Righi, evidentemente non è interessato al confronto. Una cosa vorrei fosse chiara: su Carpi Azione è un partito, non una agenzia di collocamento'.

Ultima battuta di merito, come lei ha ripetuto più volte. Su Seta la situazione è così disastrosa come l'ha descritta in questi giorni
'Vi è un problema serio sulla qualità e sulla quantità del servizio di trasporto pubblico locale. Ed è un problema di gestione della società. Sono nettamente contrario in questo contesto a una fusione in Tper. Se esiste un problema in Seta va affrontato in Seta, con un piano industriale ad hoc. Se si annega un problema specifico in un contesto più grande non si risolve nulla, anzi spesso il malato contagia il sano e non viceversa'.
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
Rette Cra: il Comune difende gli ..
Intenso dibattito in consiglio comunale generato dalle interrogazioni del Movimento 5 Stelle..
15 Febbraio 2024 - 18:45
'Rette Cra, anziani e disabili per il..
Rossini (Fdi): 'Il fatto di avere rimediato con una delibera di giunta mantenendo inalterate..
15 Febbraio 2024 - 17:08
Protesta dei trattori sbarca a ..
Poi il corteo nella zona nord di Modena. Il portavoce Bonacini piega le ragioni della ..
15 Febbraio 2024 - 12:25
Voto a Mirandola, ora Forza Italia ..
Intanto Greco sostituisce Lodi con Sgarbanti. In casa Pd è ormai scontata la candidatura di..
15 Febbraio 2024 - 12:02
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58