'Unità importante, ma se fossi stato in Bonaccini non avrei fatto il presidente Pd'
Ozonoterapia 1
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
rubrichePressa Tube

'Unità importante, ma se fossi stato in Bonaccini non avrei fatto il presidente Pd'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Intervista a Paolo Negro: 'Il ruolo di presidente vincola. L'unità è un valore però deve essere una libertà pensante e non frutto di piattezza di pensiero'


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Io sono un fondatore del Partito Democratico e non me ne vado da casa mia. Non sono preoccupato della cittadinanza dei cattolici nel partito, ma bensì del fatto che non si percepisca questa come l'ultima chiamata per il Pd stesso'. Paolo Negro, ex segretario provinciale Pd e oggi capogruppo ‘Liste Civiche Pd’ nell’Unione dei Comuni della Bassa Modenese, interviene così, dopo le primarie che hanno visto la vittoria di Elly Schlein su Stefano Bonaccini e dopo la Direzione provinciale Pd tenutasi ieri sera e guidata dal segretario Roberto Solomita.

Tanti i temi affrontati nella intervista di questa mattina nella redazione de La Pressa, a partire da alcuni nodi locali, come quelli del futuro dell'ospedale di Mirandola e delle prospettive per Aimag.
Negro, come si ricorderà, si era fatto promotore di una protesta contro la chiusura del punto nascite di Mirandola, manifestazione che molti avevano interpretato come una aperta contrapposizione proprio al presidente Bonaccini, del quale aveva comunque sostenuto la mozione alle Primarie Dem.

'Avevamo il diritto e dovere di protestare e capisco Bonaccini possa aver dissentito sulle modalità scelte, ma quella manifestazione rappresentava e rappresenta la richiesta di una larga fetta di cittadini della Bassa' - afferma Paolo Negro citando il libro di Giulio Santagata L'ira del riformista'.

E anche su Aimag la posizione è netta. 'Ci sono due posizioni in campo, da un lato il modello Hera che si sviluppa su un piano regionale di grandi dimensioni e sulla quotazione in borsa, dall'altro Aimag ha invece scelto un altro modello di sviluppo che si basa sul radicamento locale. Il Pd della Bassa sostiene convintamente il secondo scenario che contrasta l'idea di una 'cattura' di Aimag da parte di Hera. Faccio presente che in passato questa tesi era sostenuta anche dall'amministrazione di Carpi'.

Negro si sofferma poi sulle candidature alle amministrative, in particolare a Modena città dove oggi si intravede una sfida tra l'area rappresentata da Bonaccini, nella figura di Andrea Bortolamasi, e quella che ha sostenuto la Schlein alle primarie, nella persona di Andrea Bosi. 'Occorre partire dal giudizio sul sindaco Giancarlo Muzzarelli che io reputo positivo, come ho affermato anche ieri sera alla Direzione provinciale Pd - afferma Negro -. Da questo punto di vista occorre allora valutare chi può garantire continuità rispetto alla marcia in più innestata in questi 10 anni'.

E infine una stoccata a Bonaccini stesso sulla sua scelta di diventare presidente Pd accettando la sintesi con la Schlein. 'Se fossi stato in Stefano Bonaccini avrei cercato l'unità ma non avrei accettato di fare il presidente del Pd - afferma Negro -. Mi sarei tenuto la possibilità di essere più libero, poi lui ha molte più capacità di me per esserlo, ma credo che il ruolo di presidente un po' vincoli. L'unità è un valore, però deve essere una libertà pensante e non frutto di piattezza di pensiero'.
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Ozonoterapia 1

Pressa Tube - Articoli Recenti
Candidati sotto La Pressa: rivedi il 'faccia a faccia' Negrini-Mezzetti
Partecipato incontro alla polisportiva di Albareto di Modena con i candidati sindaco ..
30 Maggio 2024 - 03:20
Urbanistica, famiglia e sicurezza: Bignardi e Rossini a confronto
Al centro del confronto, moderato dal direttore de La Pressa Giuseppe Leonelli, anche i temi..
23 Maggio 2024 - 21:54
Voto Mirandola: il video del confronto davanti a 400 persone
Al termine del confronto spazio alle domande dal pubblico e, a quel punto, la serata si è ..
17 Maggio 2024 - 16:05
'Così Cigarini infanga ancora l'onorabilità di Pagliani'
Andrea Galli: 'Si è permesso di ripescare quelle accuse, false, adombrando ancora ..
14 Maggio 2024 - 16:54
Pressa Tube - Articoli più letti
Esplodono i contagi: è il fallimento totale del Green Pass
Si continua viceversa la caccia al no-vax (il quale per ora continua a non infrangere alcuna..
29 Dicembre 2021 - 12:03
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13
'Green Pass, traditi da Stato e sindacato, appello ai lavoratori: unitevi per i diritti di tutti'
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17
'Non tornerò al lavoro finchè sarà necessario il Green Pass'
La testimonianza di Maria Sole Lanè, referente del gruppo 'La gente come noi' Emilia ..
24 Marzo 2022 - 12:08