Disturbi alimentari, oltre 300 giovani seguiti dall'Ausl: in aumento anche i casi gravi
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Disturbi alimentari, oltre 300 giovani seguiti dall'Ausl: in aumento anche i casi gravi

La Pressa
Logo LaPressa.it

Oggi la giornata del fiocchetto lilla. Tre le iniziative di sensibilizzazione organizzate dall'Ausl a Modena, Pavullo e Finale Emilia. 'Aumenta il numero di ragazze prese in carico'


Disturbi alimentari, oltre 300 giovani seguiti dall'Ausl: in aumento anche i casi gravi
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Sono quasi duecento i ragazzi e le ragazze tra 12 e 35 anni che nel 2023 sono entrati nel percorso dell’Azienda USL per i Disturbi del comportamento alimentare (Dca) un percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale che si avvale di tre ambulatori specialistici a Modena (dove si trova anche un Centro diurno con pasti assistiti), Mirandola e Sassuolo e un team di cui fanno parte psicologi, medici internisti-nutrizionisti, psichiatri, neuropsichiatri infantili, infermieri, dietiste e tecnico della riabilitazione psichiatrica.

Nella Giornata nazionale del fiocchetto lilla dedicata ai disturbi del comportamento alimentare, che si celebra ogni anno il 15 marzo, l’Azienda USL di Modena vuole nuovamente accendere i riflettori su patologie quali anoressia e bulimia sempre più diffuse soprattutto tra le giovani donne.

Dal 2013 l’Ausl offre un percorso specializzato che negli ultimi anni si è arricchito di attività artistiche in collaborazione con associazioni ed enti del territorio  -  laboratori di cucina con gli chef ed esperienze di musicoterapia - progetti che rientrano a pieno titolo nei percorsi di riabilitazione con l’obiettivo di stimolare nuove esperienze sensoriali legate al cibo.

Tra nuovi ingressi e pazienti già seguiti, (il percorso dura circa 2 anni) ad oggi l’Ausl di Modena ha in carico circa 350 giovani. Dal 2018 ad oggi i nuovi ingressi sono costantemente aumentati (siamo passati da 88 nel 2018 a 197 nel 2023) e tra gli anni 2020, 2021 e 2022 si è verificato un aumento esponenziale del 33% dei casi, in linea con i dati regionali e nazionali. Da sottolineare che durante la pandemia di Covid-19 il programma non si è mai interrotto, gli incontri si sono svolti con videochiamate e telefonate e anche in presenza con team territoriali.

“Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una accelerazione di un trend già presente pre-pandemia – dichiara Roberta Covezzi psichiatra responsabile del programma per i disturbi del comportamento alimentare dell’Azienda USL - non solo sono aumentati i numeri delle ragazze prese in carico ma anche la gravità della loro condizione psicofisica con la presenza di comorbidità, cioè compresenza di disturbi del comportamento alimentare e altri sintomi quali sintomi dissociativi, discontrollo degli impulsi e autolesionismo. Essendo il nostro un percorso territoriale con ambulatori, abbiamo potuto continuare le terapie anche in piena pandemia di Covid e ancora oggi questa presenza diffusa nel territorio ci permette di creare le condizioni per una effettiva riabilitazione nel contesto di vita. Il percorso dell’Ausl non si basa solo sulla cura ma anche sul sostenere la guarigione delle ragazze proponendo loro esperienze di socialità”.

Per il 2024 proseguiranno i progetti artistici avviati con successo negli anni scorsi dal Centro diurno per i Disturbi del comportamento alimentare di Modena. Anche quest’anno  le ragazze seguite dal Centro parteciperanno al percorso di riabilitazione psiconutrizionale nella cucina  del ristorante L’Erba del Re di Modena con il suo chef e patron Luca Marchini. In accordo con l’Ausl Marchini ha studiato una ‘cooking class’ fuori dal comune: un gioco sensoriale basato sull'utilizzo di alcuni semplici prodotti da preparare in modo da renderne piacevole la fruizione, lavorando su profumi e consistenze, sull'osservazione e la tattilità per un nuovo approccio al cibo.

Prosegue inoltre  “Alimentarsi di musica”, progetto di musicoterapia  finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e coprogettato con le associazioni Briciole ODV, l Euphonia ETS e  Nordoff Robbins Italia. Il progetto prevede percorsi di musicoterapia diretti non solo alle pazienti e ai loro familiari, ma anche ai professionisti sanitari e ai volontari che operano all’interno del programma Dca.

GIORNATA FIOCCHETTO LILLA 2024, LE INIZIATIVE

Con l’hashatag #coloriaMOcidililla l’Ausl ha lanciato quest’anno una iniziativa di sensibilizzazione social sui disturbi del comportamento alimentare: sono stati diffusi circa mille fiocchetti lilla da indossare e immortalare in un selfie postato sui social con l’hashtag che identifica lo slogan. Le foto più significative saranno condivise dall’Ausl nei suoi profili social. Nella mattina del 14 marzo il fiocchetto lilla è stato consegnato da Roberta Covezzi anche alla Direttrice sanitaria dell’Ausl Romana Bacchi.

Sempre il 14 marzo alla Florim Gallery a Fiorano, alle ore 19, è stato organizzato da Ausl Modena, Ospedale di Sassuolo spa, l’incontro ‘I disturbi della condotta alimentare nell’epoca dei social media’, interverranno Roberta Covezzi responsabile del Programma Disturbi del comportamento alimentare (Dca) di Ausl, Silvia Bellei dietista del Programma Dca e Marcella Camellini medico dell’unità operativa di cardiologia dell’Ospedale di Sassuolo spa.

Nella Giornata del fiocchetto lilla, il 15 marzo, Ausl ha organizzato tre eventi a Finale Emilia, Modena e Pavullo: a Finale, alle 8.30 al Nuovo Cinema Corso, gli specialisti incontrano gli studenti della scuola superiore Morandi per parlare di disturbi del comportamento alimentare,a Modena alle 14.30 nella sala di musica Euphonia incontro ‘Libere riflessioni sui disturbi del comportamento alimentare’ con letture sul tema mentre a Pavullo alle 18 nella sala consiliare della Comunità montana l’incontro ‘Alimentarsi di arte’, letture e musiche sul tema. Sempre a Pavullo gli studenti della scuola media Montecuccoli hanno realizzato mandala viola, il colore simbolo della sensibilizzazione verso i disturbi del comportamento alimentare.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24