Ferrari, il filo Rosso che unisce i musei di Modena e Maranello
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Ferrari, il filo Rosso che unisce i musei di Modena e Maranello

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sotto la Ghirlandina, storia e leggenda si uniscono per dare vita al mito del Cavallino e della Rossa. Legame che i due musei Ferrari custodiscono e tramandano


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

C'è tanta storia di Enzo Ferrari nei due omonimi musei di Modena e Maranello. E c'è il film con la regia da Michael Mann adesso al cinema che racconta e ripercorre il 1957, un anno denso di avvenimenti nella vita di Enzo Ferrari e del marchio stesso. Ma sotto la Ghirlandina, storia e leggenda si uniscono per dare vita al mito del Cavallino e della Rossa. Un legame che i due musei Ferrari custodiscono e tramandano agli appassionati che qui arrivano da tutto il mondo, per vedere da vicino i luoghi dove tutto ha avuto inizio.

Fuori c'è un grande cofano giallo, dentro si possono ammirare in mostra alcune delle rosse che hanno fatto la storia. In via Paolo Ferrari c'è la casa natale di Enzo Ferrari con la storica officina, e intorno la struttura futuristica inaugurata nel 2012.

Un luogo in cui a cadenza annuale si rinnova l'esposizione. Ora c'è “Game Changers”, la mostra dedicata allo spirito innovativo del cavallino rampante, un viaggio che conduce alla Purosangue partendo dalla prima nata, la Ferrari 125 S che nel 1947 si presentava al mondo con linee mai viste prima e un motore V12 leggero da 1500cc ad alta potenza specifica. In mezzo, una lunga serie di modelli che hanno fatto la storia del marchio.

Nella casa natale a Modena c'è riprodotto l'ufficio del Drake a Maranello, insieme a tante foto d'epoca che ritraggono l'ingegnere nei momenti fuori e dentro l'azienda. Con uno spazio dedicato ai motori, proprio per richiamare uno dei tranti aneddoti su Enzo Ferrari come 'io ti vendo il motore e tutto il resto è gratis', per arrivare alla monoposto campione del mondo del 2003 con Michael Schumacher.

E il 18 febbraio 2024 si parte con una nuova mostra, un appuntamento che si rinnova nel giorno della nascita di Enzo Ferrari.

Spostandosi al museo a Maranello, distante poco più di una manciata di chilometri da Modena, si entra in un'altra mostra dal titolo “Supercars”. Perchè Ferrari è da sempre sinonimo di competizioni e prestazioni che dai circuiti arrivano su strada. E nella mostra si ripercorre il ruolo di apripista nella evoluzione tecnologica del cavallino rampante, con alcune vetture prodotte in serie limitata fra cui GTO, Ferrari Enzo, LaFerrari per arrivare alla P80/C, il modello di stile dell'ultima fuoriserie one-off che consente di realizzare un esemplare unico di una vettura, secondo i desideri dei fortunati clienti.
Nel percorso espositivo ha da poco aperto “Roaring 50” lo spazio temporaneo dedicato all'Aeroautodromo di Modena, l'ex circuito cittadino tra la via Emilia e la strada Formigina, attivo dagli anni '50 fino al 1976, teatro di gran premi e momenti drammatici. C'è tempo fino ad aprile 2024, e l'azienda invita i modenesi a “condividere memorie e materiali foto-video dell’epoca che raccontino anche alle nuove generazioni un pezzo della città del passato che oggi è un grande parco pubblico intitolato proprio ad Enzo Ferrari”. Infine nel museo a Maranello c'è la “Sala delle vittorie”, con le monoposto di Formula 1 iridate e i trofei vinti dalla rossa e dai suoi piloti sulle piste di tutto il mondo.
Marco Amendola

Marco Amendola
Marco Amendola
Marco Amendola. Formazione Dams Cinema presso Università di Bologna. Giornalista videomaker nel settore informazione e media, si occupa di attualità, automobilismo e approfondimenti di cos..   Continua >>

 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24