Udicon
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Garante Detenuti: il Consiglio Comunale sceglie la criminologa De Fazio

La Pressa
Logo LaPressa.it

La nuova figura istituita lo scorso febbraio, rimarrà in carica per 5 anni


Garante Detenuti: il Consiglio Comunale sceglie la criminologa De Fazio
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

La criminologa Giovanna Laura De Fazio è la Garante per il Comune di Modena dei diritti delle persone private della libertà personale. Il Consiglio comunale, infatti, ha scelto il profilo che per cinque anni opererà per i diritti dei detenuti e, più in generale, per chi è privato o limitato nella libertà personale. La delibera, che istituisce questa nuova figura per Modena, è stata illustrata, nella seduta di lunedì 24 luglio, dall’assessora alle Politiche sociali Roberta Pinelli, ed è stata approvata all'unanimità dal Consiglio comunale. 

De Fazio, 59 anni, modenese, è stata eletta alla seconda votazione con 22 voti. Le altre candidate al ruolo, selezionate nei giorni scorsi dalla commissione consiliare in base al regolamento, erano l’attivista Alice Miglioli, 39 anni, che ha ottenuto 1 voto, e l’ex funzionaria della Ragioneria generale dello Stato Grazia Prampolini, 70 anni (3 voti).

Le candidature erano state quattro, ma il regolamento, che prevede funzioni e modalità dell’incarico, fissa in tre il numero massimo di candidati nella rosa da sottoporre al voto in Consiglio.

Contestualmente alla delibera, è stata approvata all'unanimità anche una mozione presentata dal consigliere Antonio Carpentieri del Partito democratico, e sottoscritta da tutti i gruppi, che invita la Garante a coinvolgere e valorizzare nel proprio lavoro le alte competenze delle altre due candidate al ruolo, e a collaborare con l'Amministrazione, il Consiglio comunale e la rete di associazioni cittadine che si occupa di persone private della libertà personale.

Docente di criminologia e medicina legale all’Università di Modena e Reggio Emilia, con esperienze di ricerca negli Stati Uniti e nel Regno Unito, De Fazio è autrice di numerosi studi sulle carceri e sull’ordinamento penitenziario.

In particolare, la sua attività scientifica in ambito penitenziario riguarda i temi della tossicodipendenza, dei fenomeni di suicidio e autolesionismo e il rapporto tra genitorialità e detenzione. Membro attuale del Comitato scientifico della Scuola di Etica, Bioetica e Deontologia medica dell’Ordine dei medici, chirurghi e odontoiatri di Modena, De Fazio ha fatto parte anche dell’Osservatorio nazionale sul fenomeno delle tossicodipendenze, Hiv e sindromi correlate del Ministero della Giustizia.
De Fazio, in quanto Garante comunale, opererà per cinque anni per promuovere e tutelare l'esercizio dei diritti, le opportunità di partecipazione alla vita civile e la fruizione dei servizi da parte delle persone, residenti, domiciliate o dimoranti nel territorio comunale, private della libertà personale o limitate nella libertà personale.

Inoltre, potrà promuovere iniziative di sensibilizzazione pubblica sul tema dei diritti e dell'umanizzazione della pena detentiva, tutelando, mediante l’attività di osservazione, vigilanza e segnalazione, eventuali violazioni dei diritti e lesioni della dignità. Infine, nell’esercizio delle sue funzioni, potrà visitare gli istituti penitenziari, nonché tutti i luoghi di restrizione o limitazione delle libertà personali come Residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza (Rems), camere di sicurezza di Questure, caserme di Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia locale, nonché reparti ospedalieri dove si attuano trattamenti sanitari obbligatori e monitora le condizioni detentive, di trattamento, ambientali.

Richiesto nel 2021 dal Consiglio comunale, con l’approvazione di una specifica mozione, il Garante per il Comune di Modena dei diritti delle persone private della libertà, organo monocratico a cui è riconosciuta piena autonomia, è stato istituito lo scorso febbraio con il voto unanime dell’Assemblea, contestualmente all’approvazione di un regolamento che ne disciplina le funzioni.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Italpizza
Articoli Correlati

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
L'anniversario del miracolo di San ..
Quando la città stava per essere saccheggiata, San Geminiano apparve al vicerè di Francia ..
18 Febbraio 2024 - 10:58
Rivive oggi la prima sfilata del ..
Il consigliere comunale Alberto Bosi, capogruppo di Alternativa Popolare, ricorda ..
18 Febbraio 2024 - 08:33
Modena, paziente distrugge reparto ..
Alla luce dei gravi danni al reparto, tutti i pazienti ricoverati - complessivamente 16 - ..
17 Febbraio 2024 - 15:30
Modena, viola ripetutamente le norme:..
Entro il prossimo 22 febbraio la proprietà di un locale in piazza Roma dovrà ripristinare ..
17 Febbraio 2024 - 13:16
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda ..
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24