Udicon
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Giornate Fai: tra monasteri, palazzi e dimore storiche, a Modena apre il Palapanini

La Pressa
Logo LaPressa.it

La conferma nella conferenza romana degli appuntamenti del 14 e 15 ottobre. Nemmeno la mostra fotografica allestita all'interno sul volley modenese riesce a sposare l'apertura con le finalità dell'iniziativa


Giornate Fai: tra monasteri, palazzi e dimore storiche, a Modena apre il Palapanini
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Aprire eccezionalmente e fare conoscere lo straordinario patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese. Proporre speciali visite a in luoghi straordinari in tutta Italia, selezionati perché solitamente inaccessibili oppure perché curiosi, originali o poco valorizzati e conosciuti.
Tra tesori di storia, arte e natura che si celano, inaspettati e stupefacenti, in ogni angolo della Penisola. Alla scoperta di palazzi storici, ville, chiese, castelli, e ancora esempi di archeologia industriale, musei, collezioni d’arte, aree archeologiche, biblioteche, laboratori artigiani e siti produttivi. Ma non solo: itinerari nei borghi e percorsi in aree naturalistiche, parchi urbani, orti botanici e giardini storici'.

Queste le finalità delle giornate Fai dedicate alla scoperta del patrimonio nascosto del nostro Paese. Patrimonio culturale, storico ed ambientale in cui soltanto con uno sforzo molto ardito ci aspetteremmo di trovare un palazzetto dello sport, di recente concezione e tutt'ora aperto al pubblico.

Nemmeno storico, nemmeno esempio di archeologia industriale. Invece dobbiamo ricrederci. Tra ville, palazzi, dimore storiche visitabili nelle giornate Fai del 14 e 15 ottobre, presentate ieri a Roma, in mezzo ai tesori storici visitabili eccezionamente in provincia di Modena a Sassuolo, Pavullo nel Frignano, Montese e Mirandola, il capoluogo della provincia di Modena aprirà le porte del Palapanini, il principale palasport della città. Attendiamo la conferenza stampa modenese, che presumibilmente seguirà quella romana, nazionale, che si è svolta ieri, per chiedere le ragioni di tale scelta che al momento appare difficile da comprendere. Nemmeno alla luce della mostra permanente che inaugurerà il 13 settembre sulla 'storia' del volley modenese che rimarrà aperta per volontà della società sportiva gialloblù durante la due giorni di apertura per le giornate Fai. Difficile da comprendere anche alla luce del considerare il Palapanini 'tempio' del volley.



Difficile immaginare anche lo sforzo a cui saranno chiamati i giovani ciceroni delle giornate Fai chiamati a muoversi e ad illustrare anziché antichi pavimenti o soffitti affrescati, camminamenti in PVC e sedute in plastica gomma. O foto di Modena Volley in una mostra di foto e trofei che, immaginiamo interessante, bella, emozionale e di valore ma che potrebbe essere organizzata e visitabile, soprattutto a Modena, in qualsiasi contesto altro rispetto a quello delle giornate FAI. Come del resto, nel suo essere permanente, sarà.
Ma forse in una Modena, sede di decine di palazzi, chiese dimore e giardini storici (quest'anno sarà visitabile come secondo edificio del capoluogo quello che ospita la sede del Consorzio Bonifica di Burana), e che ha negli ultimi dieci anni è riuscita a rinnegare e a rimuovere di fatto da ogni iniziativa pubblica ed istituzionale la storia e la cultura Estense, forse non ci si può e non ci si deve meravigliare, nemmeno di questo.

Gi.Ga.

Gli altri luoghi visitabili eccezionalmente nelle giornate Fai del 14 e 15 ottobre in provincia di Modena sono il complesso parrochiale e gli antichi oratori del Lazzari e di Monteforte a Montese, il borgo di Lavacchio a Pavullo, la chiesa di San Francesco in Rocca, nel complesso del Palazzo Ducale, a Sassuolo, e Villa Recchi con il suo Giardino, a Mirandola

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Italpizza

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Modena, autotrasporto: 75 sanzioni su..
Tra le violazioni sono state accertate, in particolare, tre per eccedenza di carico e ..
20 Febbraio 2024 - 15:25
Iscrizioni alle scuole superiori, ..
Udicon chiama a raccolta le famiglie organizzando un incontro pubblico per il 22 febbraio. ..
20 Febbraio 2024 - 14:08
Aumentano i rifiuti all'inceneritore:..
Ad agosto 2023, ultimo dato disponibile, i rifiuti totali conferiti incrementati di 8000 ..
20 Febbraio 2024 - 11:12
Pianura Padana come una camera a gas:..
L'Agenzia Spaziale Europea ha pubblicato un video nel quale si possono vedere le varie fasi ..
20 Febbraio 2024 - 07:07
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda ..
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24