Il sindaco incontra il questore: reati minori stranieri e organici forze dell'ordine le criticità
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Il sindaco incontra il questore: reati minori stranieri e organici forze dell'ordine le criticità

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il giorno dopo l'arrivo in questura e la presentazione alla città il nuovo questore Dosi in Municipio


Il sindaco incontra il questore: reati minori stranieri e organici forze dell'ordine le criticità
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Un cordiale benvenuto e l’augurio di buon lavoro per l’impegnativo compito che l’aspetta e, al tempo stesso, la massima disponibilità a collaborare per la vivibilità della città e la sicurezza dei cittadini, nello spirito del saldo rapporto interistituzionale che caratterizza il territorio.  Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli ha accolto così il nuovo questore di Modena Donatella Dosi appena insediata a Modena e ricevuta in Municipio dal primo cittadino nel pomeriggio di lunedì 20 novembre; presenti anche direttrice generale del Comune Valeria Meloncelli e il comandante della Polizia locale Roberto Riva Cambrino.

“Sono temi che richiedono risposte efficaci, coordinate e continuative all’altezza delle legittime aspettative dei cittadini”, ha affermato il sindaco ribadendo alcune delle principali criticità avvertite in materia di presidio del territorio, soprattutto nelle zone di parco Novi Sad (fondamentale mantenere e rinforzare il posto di Polizia integrato presso la Stazione delle Corriere) come anche in altre aree del centro storico e della città.

Ricordando l'impegno del Ministro dell'Interno Piantedosi, Muzzarelli ha insistito, in particolare, sulla necessità che arrivino al più presto nuovi agenti di Polizia per la repressione dei reati e l’attività d’indagine in un territorio che, per stessa ammissione del ministro dell’Interno, per dimensioni, ricchezza del tessuto produttivo e complessità sociale si vede assegnato un organico di Polizia di Stato sottostimato. Motivo per cui si ribadisce la richiesta di elevare la Questura in Fascia A per rendere strutturale l'aumento di organico.

Altra criticità che il sindaco ha posto all’attenzione del questore Dosi è rappresentata dai reati commessi da minori stranieri non accompagnati, aumentati negli ultimi tempi in numero e gravità. “Una situazione che dai Servizi sociali è stata a più riprese segnalata alla Procura dei minori, oltre che alla Questura”, ha detto cogliendo l’occasione per complimentarsi con la squadra Mobile che “ha rapidamente individuato i responsabili dell’accoltellamento di via Fabriani, potendo anche contare sulla collaborazione dei gestori delle comunità d’accoglienza”.

E a questo proposito: “Il problema dei minori che delinquono non può però essere demandato alle comunità che hanno compiti educativi e di tutela senza disporre di strumenti repressivi o coercitivi. Anzi nel momento in cui il minore che ha commesso un reato viene denunciato e riportato nella stessa comunità senza incontrare il potere normativo dell’Autorità giudiziaria, oltre a mettere a rischio i percorsi di integrazione degli altri ragazzi e talvolta l’incolumità degli educatori, si rende quel minore ancora più convito di essere intoccabile. Ciononostante, ha precisato il sindaco, occorre distinguere tra chi delinque e chi invece ha voglia di far bene e si prepara a diventare parte della comunità acquisendo una formazione lavorativa e la consapevolezza di diritti e doveri”.

Al questore la direttrice Meloncelli ha quindi illustrato quanto l’amministrazione comunale sta facendo attraverso il Piano delle sicurezze in materia di ampliamento della videosorveglianza (la rete cittadina conta oltre 400 telecamere), di presidio del territorio attraverso la Polizia locale, di sostegno alle vittime e prevenzione dei reati (anche con interventi educativi contro il disagio giovanile), di sicurezza partecipata attraverso le associazioni che collaborano e il Controllo di Vicinato e sul versante della sicurezza stradale, “un tema purtroppo molto caldo davanti al quale serve un impegno collettivo e coordinato”, ha precisato il comandante Cambrino.

Infine, il sindaco ha consegnato al questore il volume “Effetto notte” del fotografo modenese Franco Fontana invitandola al periodico incontro con i referenti del Controllo di Vicinato.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24