Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Ispezione Mef, il Comune si difende: 'Gli atti sono corretti'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Cento pagine con le controdeduzioni ai 16 rilievi degli ispettori del Ministero, su più aspetti della spesa pubblica municipale, sono stati inviati a Roma


Ispezione Mef, il Comune si difende: 'Gli atti sono corretti'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Un centinaio di pagine, più decine di documenti allegati, per rispondere ai rilievi contenuti nella relazione che gli ispettori del ministero delle Finanze (Mef) hanno presentato nelle scorse settimane al Comune di Modena, in seguito all’ispezione amministrativo-contabile che si è svolta tra maggio e giugno del 2017. S

Sono le caratteristiche del documento inviato ieri dal Comune al ministero con le controdeduzioni a tutti i 16 rilievi degli ispettori. Un documento con il quale si ribadisce la correttezza degli atti analizzati e il pieno rispetto delle norme, dei contratti e dei vincoli sull’utilizzo delle risorse pubbliche.

Nel replicare ai 16 rilievi degli ispettori, il Comune - specifica una nota dell'ufficio stampa di Piazza Grande -  fa ampio ricorso alla più recente giurisprudenza su casi identici o analoghi già passati al vaglio della giustizia amministrativa.

Con riferimenti a sentenze del Tar o del Consiglio di Stato, ma anche della Cassazione e della Corte costituzionale andando a integrare l’analisi delle fonti sviluppata dagli ispettori.

Pur ribadendo la correttezza della propria azione, comunque, per il Comune “gli esiti della visita ispettiva da parte del Mef vengono valutati anche come indicazioni e suggerimenti, consistenti in nuovi spunti di riflessione, finalizzati a migliorare ulteriormente la qualità e la correttezza dei propri atti, in un clima di collaborazione tra istituzioni”.

Il documento con le controdeduzioni inviato al Mef è stato consegnato anche ai sindacati e ai capigruppo in Consiglio comunale che a suo tempo erano stati informati dei contenuti dei rilievi degli ispettori.

Una difesa in 16 punti

Due dei 16 punti riguardano le società controllate (atti di indirizzo e programmazione e procedure di reclutamento del personale), altri quattro sono relativi agli incarichi dirigenziali a tempo determinato, all’autorizzazione all’esercizio di attività lavorative extraistituzionali del personale, al conferimento di incarichi di collaborazione professionale e di incarichi di collaborazione coordinata e continuativa.

Sempre in relazione al personale ci sono rilievi sulla costituzione del fondo per la produttività (incremento delle risorse variabili) sull’istituzione e il conferimento di posizioni organizzative, sull’attribuzione dell'indennità stadio per la Polizia municipale e sull’erogazione di alcune forme di incentivo: quello tecnico previsto dal decreto legislativo 163/2006, il compenso per l'avvocatura interna, il compenso Ici, l’incremento del risorse del fondo dirigenti, l’indennità di Vice segretario, l'indennità di risultato nel contratto del Direttore generale e i diritti di rogito

Una delle questioni principali è quella relativa all’incremento del fondo per la produttività a favore dei dipendenti per un valore di circa 2,5 milioni tra il 2012 e il 2017 sul quale il Comune ribadisce di aver operato nel rispetto della normativa: gli ispettori contestano che gli incrementi non erano in linea con le indicazioni dell’Aran (l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle Pubbliche amministrazioni), mentre il Comune replica che queste sono state perfettamente rispettate nella sostanza pur se non formalizzate nel dettaglio, cosa che è stato possibile fare ora con effetto retroattivo e sanante, così come è previsto dal contratto nazionale e riconosciuto da un parere dell’Aran e da una specifica deliberazione della Corte dei Conti.

Anche rispetto alla modalità di assegnazione degli incarichi dirigenziali a tempo determinato il Comune cita una deliberazione della Corte dei Conti, oltre a un serie di riferimenti normativi e giurisprudenziali fino a una sentenza della Corte Costituzionale, a sostegno della correttezza della propria posizione: la selezione, pur aperta, non deve avere le caratteristiche di un concorso pubblico ma consiste in una valutazione dei profili professionali che mantiene i connotati della scelta fiduciaria. Altro caso esemplare è quello dell’indennità stadio attribuita alla Polizia municipale che non costituisce, come sostengono gli ispettori del Mef, una nuova indennità bensì rappresenta un incentivo di produttività legato a servizi aggiuntivi realizzati su richiesta delle Forze dell’ordine.


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Esclusi dalla scuola superiore ..
Il tema degli esclusi dalle scuole superiori scelte, al centro di una conferenza organizzata..
18 Aprile 2024 - 18:50
Inaugurato a Modena il nuovo ..
Dedicato alle visite gratuite di prevenzione oncologica che la Fondazione offre alla ..
18 Aprile 2024 - 12:30
'Chiusura mostra coincide con ..
L'avvocato Minutillo: 'La Chiesa consacrata di Carpi a questo punto, anche nel silenzio ..
17 Aprile 2024 - 18:32
Mirandola, falsa vendita on-line di ..
Fermati dall'ufficio anticrimine del locale commissariato un cittadino italiano e un ..
17 Aprile 2024 - 15:55
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda ..
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24