'Medici e infermieri da decenni sottopagati nel pubblico, giustamente vanno nel privato'
MIRANDOLA CARLO BASSOLI SINDACO
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
MIRANDOLA CARLO BASSOLI SINDACO
articoliSocieta'

'Medici e infermieri da decenni sottopagati nel pubblico, giustamente vanno nel privato'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera Universitaria a commento della raffica di dimissioni che interessano da mesi anche la sanità modenese. E mentre il privato si riempie con i soldi dei contribuenti che non trovano più risposte nel pubblico, con i soldi del PNRR si costruiscono e si ristrutturano edifici sanitari destinati a rimanere scatole vuote


'Medici e infermieri da decenni sottopagati nel pubblico, giustamente vanno nel privato'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Negli atti dell'Ausl e dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Modena il ripetersi di dimissioni o tecnicamente 'recessi volontari' dal lavoro è costante e quotidiano. Decine di medici, infermieri, molti con contratti a tempo indeterminaro e anche con ruoli dirigenziali che dicono basta. Interrompono il loro rapporto con la struttura pubblica, sanitaria od ospedaliera e se ne vanno. In molti casi verso una sanità sempre più (anche nella regione che pone obiettivo e base i concetti di universale e pubblico), spostata verso il privato. Dove gli affari vanno a gonfie vele. Anche a seguito dell'allungamento o sempre più spesso blocco delle liste di attesa. Che spinge sempre più persone, anche coloro che non ne avrebbero le possibilità, a richiedere visite private, garantite nel giro di alcuni giorni.
Un fenomeno, quello dell'esodo dei professionisti dal pubblico al privato, esploso nel post Covid, e che la politica a livello regionale e nazionale non ha, nei fatti, saputo adeguatamene affrontare e gestire.


A partire dal punto forse più importante di tutta la questione: la valorizzazione del personale. Che in Italia e in Regione continua a non esserci. O a non esserci come dovrebbe. Al punto da rischiare di trasformare i grandi contenitori della sanità pubblica, magari ristrutturati o creati ex novo nella corsa spesso disordinata ai fondi del PNRR, in scatole vuote. E di impoverire la sanità pubblica ed i suoi servizi nel punto fondamentale: i suoi professionisti. Che andrebbero valorizzati a partire da stipendi adeguati, e quantomeno in linea con gli stati europei.
Un elemento sottolineato nuovamente dal Direttore Generale dell'Azienda Opedaliera Universitaria di Modena Claudio Vagnini, da noi interpellato rispetto alla continua fuga dei medici e infermieri dalle strutture sanitarie ed ospedaliere pubbliche, con particolare riferimento dall'emergenza-urgenza che proprio per questo sta vivendo una delle fasi più drammatiche.
La risposta è netta: 'Medici ed infermieri sono sottopagati da decenni. Il privato inoltre garantisce situazioni dove non ci sono turni particolari'. In sostanza, condizioni migliori che giustificano l'approdo di un numer sempre più grande di professionisti in uscita dal sistema pubblico.


Gianni Galeotti

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

CISL Emilia Centrale
Societa' - Articoli Recenti
Documenti falsi e ricettazione: un arresto e una denuncia a Modena
In due attività di controllo dei Carabinieri. Un 39enne italiano e un 27enne straniero con ..
22 Maggio 2024 - 16:54
La componente aerea dei Vigli del Fuoco nasce a Modena e domani compie 70 anni
Cerimonia aperta al pubblico domani mattina all'hangar al parco Ferrari dove sarà esposto ..
22 Maggio 2024 - 15:45
Zona Musicisti, la giunta annuncia un parcheggio per 19 auto
Il progetto esecutivo dell’intervento di riqualificazione è stato approvato nei giorni ..
22 Maggio 2024 - 12:56
Palazzina ex fonderie: ulteriore perizia, si allungano i tempi, l'aumento di spesa raggiunge i 450.000 euro
E dopo la doppia proroga nel 2022 e 2023, sforata anche la data del 30 aprile per ..
22 Maggio 2024 - 10:43
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24