Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Meteo Modena, dalla prossima settimana nuovo picco di caldo

La Pressa
Logo LaPressa.it

All'inizio della prossima settimana, ci aspettiamo un nuovo picco dell'onda di calore, sebbene sembri essere meno intenso del precedente


Meteo Modena, dalla prossima settimana nuovo picco di caldo
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Secondo l’Osservatorio Geofisico, la seconda decade di luglio a Modena è la più calda al pari di luglio 2015: superato anche il 2003 e sfiorato il record assoluto decadico di agosto 2017. Record assoluto per le temperature notturne: mai dieci giorni con notti così calde per la città di Modena.

L’Osservatorio Geofisico di Unimore ha analizzato i dati misurati fino al giorno 20 luglio presso la stazione storica di Piazza Roma 22, nella torre di levante del Palazzo Ducale di Modena. Qui, dal 1860 si effettuano misure nella medesima posizione e nelle medesime condizioni, in una balconata meteorologica posta a nord e opportunamente schermata, per valutare i cambiamenti o meno nel tempo del clima di Modena.

Il valore massimo mai registrato rimane quello del 29 luglio 1983, con 38,5°C. L'anno scorso, l'estate del 2022, ha raggiunto un massimo di 37,3°C il 23 luglio, mentre per l'estate del 2023, il valore più alto registrato fino ad ora è stato di 36,3°C l’11 luglio.


Tuttavia, un singolo record non fornisce un quadro completo della reale anomalia rappresentata dalle ondate di caldo. Le anomalie a lungo termine e la frequenza con cui si superano certi limiti, come i 30°C (giorno caldo) o i 20°C (notte tropicale), sono molto più significative. Esaminando più dettagliatamente queste anomalie, emergono vari aspetti interessanti.

Nello studio del clima storico, è comune dividere il mese in decadi, ovvero periodi di dieci giorni. L'analisi delle temperature medie, massime e minime per decadi è particolarmente utile per comprendere l'incremento delle temperature nel tempo.

Prendendo ad esempio i dieci giorni dall'11 al 20 luglio, la temperatura media è stata di 30,2°C. Rispetto alla temperatura media locale (25,8°C) per il periodo 1991-2020, c'è stata un'anomalia di +4,4°C. Questo ha reso la seconda decade di luglio la più calda in assoluto, insieme a quella del luglio 2015.

Questo periodo si classifica anche come la seconda decade più calda mai registrata, superata solo dalla prima decade di agosto 2017 (30,3°C) e paragonabile alla storica prima decade del 2003.

L'anno 1983, in cui è stato registrato il valore di temperatura massima, occupa solo il quarto posto nella classifica delle decadi più calde, con una media di 30,0°C registrata nella terza decade di luglio. Quindi, la presenza di picchi, anche se elevati, non indica necessariamente un periodo di calore eccezionale prolungato, ma può rappresentare un evento estremo che può terminare in breve tempo.

Tuttavia, questa ondata di calore ha stabilito un record riguardante le temperature minime. La media delle temperature minime registrate per la seconda decade di luglio è stata di 25,9°C. Qui emerge la principale peculiarità del luglio 2023: le notti calde. Infatti, la seconda decade di luglio detiene il record per la media delle temperature minime più alta. Seguono la prima decade dell'agosto 2018 con 25,6°C, la prima decade dell'agosto 2013 con 25,6°C, e poi con 25,4°C, la prima decade dell'agosto 2017 e la seconda decade del luglio 2015.

Cosa ci aspetta per gli ultimi dieci giorni di questo luglio così particolare?

Il picco di questa ondata di calore è ormai passato, e nelle prossime ore l'anticiclone africano si indebolirà. Tuttavia, non ci saranno ingressi di aria fredda. Ci aspettiamo un calo di temperature di 3-5 gradi, ma le temperature massime rimarranno comunque tipicamente estive, tra i 32 e i 35°C fino a domenica. Quindi, è improprio parlare di una fine dell'onda di calore; si conclude solo la fase più intensa e estrema. I temporali dovrebbero rimanere principalmente a nord del Po e nella bassa pianura emiliana, ma sabato potrebbero estendersi anche a Modena e Reggio Emilia. Bisogna tenere presente che le condizioni termoigrometriche generano un'elevata energia convettiva, e quindi i temporali, quando si sviluppano, possono essere molto intensi.

Nonostante ciò, le ultime previsioni non sono molto rassicuranti. All'inizio della prossima settimana, ci aspettiamo un nuovo picco dell'onda di calore, sebbene sembri essere meno intenso del precedente. Le temperature dovrebbero comunque rimanere al di sotto dei record assoluti, ma saranno comunque notevoli e insolite per il nostro clima, con massime attorno ai 35-37°C. Le notti tropicali sembrano essere una costante, non solo nelle città ma anche nelle zone rurali.
Infine, è possibile che si verifichino temporali alla fine del mese, ma l'impronta del caldo persiste, senza mostrare segni di un vero e proprio allentamento.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
La ciclabile Modena-Maranello sarà ..
Identificabile da un nuovo logo e relativa segnaletica collegherà anche idealmente i musei ..
02 Aprile 2024 - 18:07
Acquisti online: comprano prodotti a ..
La denuncia del presidente regionale del Codacons Fabio Galli
02 Aprile 2024 - 13:53
Ex Mercato Bestiame: dopo 20 anni ..
Il Piano Periferie ha solo accellerato un processo che sconta errori di programmazione e ..
02 Aprile 2024 - 10:03
Modena: spacciatore arrestato al Novi..
E' un 33enne tunisino. Il giudice ha disposto per lui il divieto di dimora. Lo hanno ..
02 Aprile 2024 - 01:10
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda ..
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24