Modena, in Arcivescovado firma protocollo contro violenze su minori
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Modena, in Arcivescovado firma protocollo contro violenze su minori

La Pressa
Logo LaPressa.it

Per ogni anno è stato predisposto e condiviso un piano finanziario che prevede un impegno di risorse pari a 165mila euro


Modena, in Arcivescovado firma protocollo contro violenze su minori
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Questa mattina, presso l’Arcivescovado di Modena, le diocesi di Modena-Nonatola e di Carpi, il Centro di Consulenza per la Famiglia e le Fondazioni operanti sul territorio della provincia, Fondazione di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e Fondazione di Vignola hanno siglato il Protocollo di intesa che ha come oggetto “Dalla parte degli Ultimi. Prevenzione, formazione e contrasto delle violenze sui minori nei contesti educativi. Ascolto, sostegno e risposte di cura in condizioni di fragilità”. Per la sottoscrizione del documento, che ha validità triennale (fino al marzo 2027), sono intervenuti mons. Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola e vescovo di Carpi, don Maurizio Trevisan, responsabile del Servizio Interdiocesano di Prevenzione Ascolto e Tutela dei Minori e direttore del Centro di Consulenza per la famiglia di Modena, Matteo Tiezzi, Presidente Fondazione di Modena, Roberta Della Sala, Consigliere di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, Carmen Vandelli, Presidente Fondazione di Vignola e Francesco Vincenzi, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola.

'Il Protocollo si prefigge di sostenere, in un’ottica di rete territoriale, una molteplicità di interventi finalizzati ad affrontare il delicato tema della prevenzione degli abusi sui minori e delle persone in situazioni di particolare fragilità, che saranno monitorati da una “cabina di pilotaggio” nella quale sono rappresentati tutti gli enti coinvolti. Il Protocollo individua come soggetto attuatore il Centro di Consulenza per la Famiglia della Pia Fondazione Centro Famiglia di Nazareth che opera in sinergia con il Servizio Interdiocesano per la Prevenzione, l’Ascolto e la Tutela dei Minori (SIPATM)' - si legge in una nota.
 
Dal Protocollo d’intesa scaturisce il Progetto, che porta lo stesso titolo, ed è giunto alla seconda fase dopo il positivo triennio iniziale (2021-2024).

Infatti sulla scorta degli incoraggianti risultati ottenuti il Centro di Consulenza per la Famiglia ha elaborato un nuovo Progetto che si prefigge, per il triennio 2024-2027, di consolidare, dare continuità e incrementare le attività messe in campo nei primi tre anni dall’iniziativa, siano esse di natura informativa, preventiva, formativa e di sostegno consulenziale, che hanno visto nel territorio della provincia di Modena un aumento di bisogni e di richieste. 

Pur avendo una durata triennale, ogni anno le specifiche attività realizzate e i risultati conseguiti nell’ambito del Progetto saranno sottoposti a verifica da parte della “Cabina di pilotaggio” come stabilito dal Protocollo e, per ogni anno, è stato predisposto e condiviso un piano finanziario che prevede un impegno di risorse pari a 165mila euro, la cui copertura è assicurata dalle erogazioni delle Fondazioni. Si tratta di un contributo fondamentale che va ad integrare il già consistente impegno economico delle Diocesi nell’area dei servizi di consulenza per la famiglia e per i giovani.

'Il progetto - ha commentato monsignor Maurizio Trevisan - vanta una rete già radicata sul territorio, che andrà ulteriormente ampliata al fine di diffondere una maggiore cultura della cura nel territorio”. Un’azione quanto mai necessaria - ha aggiunto - che in questi anni si è sviluppata a tre livelli: “un livello di accoglienza e prevenzione remota, che ha registrato 4.500 accessi, un livello formativo, che ha coinvolto 1.200 persone, e infine la presa in carico di situazioni di abuso che nell’ultimo triennio ha registrato una ventina di persone'.

Nel suo intervento, l’arcivescovo ha ringraziato le Fondazioni e altre realtà che hanno reso possibile il rinnovo del Protocollo. 'Il punto principale - ha sottolineato - è quello della prevenzione che consiste nell’individuazione di sintomi che possono preannunciare forme di abuso'. E quest’ultimo - ha spiegato 'può essere di potere, giocando sul fascino dell’educatore, di coscienza o fisico. E talvolta le tre dimensioni s’intrecciano. A complicare le cose è la sfera digitale - ha spiegato - ci sono forme di adescamento molto sottoli e che creano delle ferite molto gravi.  È dunque necessario che si costruiscano delle relazioni sane e possano essere individuate quelle malate'.

Dalle voci dei rappresentanti delle Fondazioni è emerso l’apprezzamento per i risultati raggiunti dal Progetto e il valore della collaborazione tra enti a beneficio del territorio. A oggi i risultati - ha sottolineato Matteo Tiezzi, presidente della Fondazione di Modena - 'Confermano la bontà di un progetto che, tutelando i più fragili, offre un servizio per l’intera comunità'. Per le Fondazioni coinvolte, tra cui Carpi, Mirandola e Vignola: 'Non bastano gli interventi sporadici, ma è necessario lavorare in un’ottica di comunità al fine di rendere armonico ogni intervento'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24