Modena, in azienda ospedaliera un operatore su cinque fuma
Udicon
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Modena, in azienda ospedaliera un operatore su cinque fuma

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ad oggi hanno richiesto aiuto 13 operatori, fumatori da molti anni; 9 sono operatori sanitari e in netta prevalenza donne


Modena, in azienda ospedaliera un operatore su cinque fuma
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

L’Azienda Ospedaliero–Universitaria di Modena aderisce alla Giornata Mondiale senza tabacco, promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per il 31 maggio. La Sorveglianza sanitaria, di cui è direttore la dottoressa Loretta Casolari, Medico Competente in collaborazione con la Tossicologia Medica, di cui è Responsabile la dottoressa Simona Guerzoni sono impegnate a supportare i professionisti che vogliono smettere di fumare. Dal 2022 è attivo, infatti, un percorso che prevede una presa in carico di tutti i professionisti motivati ad intraprendere un percorso sanitario specialistico per la disassuefazione dal fumo. A tutt’oggi hanno richiesto aiuto 13 operatori, fumatori da molti anni; 9 sono operatori sanitari e in netta prevalenza donne. Dieci persone sono seguite dall’ambulatorio specialistico di Tossicologia, Farmacologia e Tossicologia Clinica e Metabolica e un terzo di loro ha smesso definitivamente di fumare; un terzo è tuttora seguito dall’equipe, sta seguendo il percorso sanitario e ha ridotto in modo significativo il numero di sigarette fumate.

'Come nella popolazione generale, nella nostra Azienda – ricorda la dottoressa Loretta Casolari - un operatore su 5 fuma e in alcuni contesti di lavoro la percentuale di fumatori sale a oltre il 40%. Proteggerci dai rischi e promuovere la salute è un elemento importante prima di tutto per la singola persona ma anche per l’Azienda che sostiene l'adozione consapevole di uno stile di vita sano con un programma orientato al completo benessere dei professionisti che comprende il contrasto al consumo dei prodotti del tabacco attraverso un percorso dedicato agli operatori che decidono di diventare ex-fumatori. I Medici Competenti della Sorveglianza sanitaria hanno seguito una formazione specifica secondo i modelli internazionali più aggiornati di Total Worker Health, un programma che comprende diversi interventi per costruire salute sul posto di lavoro per il benessere dei professionisti della nostra Azienda e dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Smettere di fumare è un investimento di salute a cui non si può rinunciare. È un regalo per se stessi, per la propria salute e quella dei propri cari'.

Le strategie per smettere di fumare comprendono terapie farmacologiche, l'intervento di specialisti medici e psicologi, interventi individuali e di gruppo, per facilitare la decisione al cambiamento rafforzare le motivazioni.
'Dal 2022 è ripartito il percorso per la presa in carico degli operatori sanitari che vogliono smettere di fumare. Smettere da soli è possibile ma è difficile. L’Azienda offre un percorso dove gli specialisti monitorano il paziente e forniscono un supporto farmacologico e psicologico: un’alleanza vincente per ottenere un risultato importante – aggiunge la dottoressa Simona Guerzoni - le evidenze scientifiche dimostrano che maggiore è il supporto che si riceve, più è alta la probabilità di smettere definitivamente di fumare'.

'Dopo il Covid – aggiunge Denise Garavini, medico della Sorveglianza Sanitaria – abbiamo potuto ripartire col percorso dedicato ai dipendenti che vogliono smettere di fumare. Il supporto è offerto ai lavoratori, a qualsiasi titolo, dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria, ai lavoratori e studenti di Unimore che prestano servizio negli ospedali dell’Azienda. Potenzialmente, quindi, parliamo di quasi dodicimila persone. Quando un lavoratore o uno studente si presenta per la visita di Sorveglianza Sanitaria e manifesta il desiderio di smettere di fumare, riceve materiale informativo e gli viene proposto di prendere un appuntamento con un medico di Tossicologia dove uno specialista lo visita e propone il percorso migliore'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24