Modena, un defibrillatore in ricordo del carabiniere Massimiliano Tona
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Modena, un defibrillatore in ricordo del carabiniere Massimiliano Tona

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Massimiliano, generoso e sempre disponibile, amava Modena dove ha trascorso 19 anni in servizio di pattugliamento'


Modena, un defibrillatore in ricordo del carabiniere Massimiliano Tona
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

È stato installato in pieno centro storico, all’angolo tra corso Adriano e via Gallucci, il defibrillatore donato alla città di Modena in ricordo del carabiniere Massimiliano Tona scomparso il 24 febbraio del 2021, in un incidente in moto, dalla mamma Lucia.
Attorno a lei si sono stretti amici e colleghi di Massimiliano, carabiniere della Sezione Radiomobile molto conosciuto in città, che ogni giorno percorreva le strade cittadine durante i servizi di pattugliamento insieme al collega Michele; lo stesso collega che era con lui anche quel tragico pomeriggio quando, sulla complanare Einaudi, Tona è caduto con la sua motocicletta morendo sul colpo.


“Massimiliano, generoso e sempre disponibile, amava Modena dove ha trascorso 19 anni in servizio di pattugliamento, tanti lo conoscevano ed era benvoluto da tutti - ricordano gli amici - da qui l’idea di ricordarlo anche nella sua città d’adozione attraverso il dono di un dispositivo salvavita a disposizione di chi ne ha bisogno e collocato proprio in strada, perché in servizio sulle strade Massimiliano trascorreva la maggior parte della giornata”.

All’inaugurazione del defibrillatore, collocato in una zona ancora sprovvista di tale dispositivo, erano presenti il sindaco ⁠Gian Carlo Muzzarelli, la prefetta ⁠Alessandra Camporota, il comandante provinciale dei Carabinieri Modena Antonio Caterino, il comandante interinale della Compagnia Carabinieri di Modena ⁠Giuseppe Calì e il direttore Ausl distretto di Modena ⁠Andrea Spanò.

Hanno inoltre partecipato colleghi della Sezione Radiomobile dei Carabinieri, ⁠volontarie e volontari della Croce Blu, ⁠operatori del 118 di Modena, ⁠amiche e amici di Massimiliano che poi si sono spostati, insieme alla mamma Lucia, al cimitero di Zibello, dove Massimiliano è sepolto insieme al papà, anche lui Carabiniere e per molti anni al Comando della Sezione di San Martino in Rio.

Il nuovo apparecchio installato in corso Adriano è un defibrillatore semiautomatico esterno (Dae) clinicamente avanzato e semplice da utilizzare dal professionista del soccorso come dal soccorritore formato. È dotato di metronomo per scandire il ritmo del massaggio cardiaco e di voce guida per l’assistenza e il supporto in ogni fase del soccorso, oltre che di un sistema di controllo da remoto per una verifica costante delle funzionalità e di alert in caso di utilizzo.

Il dispositivo entra a far parte della rete cittadina dei defibrillatori collocati direttamente su strada, in luoghi strategici individuati anche sulla base delle chiamate al 118, e in edifici pubblici così come in palestre e nella gran parte delle polisportive. Anche diverse auto della Polizia locale di Modena sono dotate di defibrillatori a disposizione di agenti appositamente preparati.
A gestire gli apparecchi collocati in strada è in particolare un gruppo misto formato da tecnici comunali e volontari della Croce blu con il coordinamento della Polizia locale.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Basta alla mattanza sulle donne: le democratiche sabato in piazza
Dopo l'omicidio del medico 40enne da parte del marito, manifestazione dalle 17 alle 19 in ..
13 Giugno 2024 - 17:43
Accademia militare, Papa Francesco ha incontrato gli allievi ufficiali
Al Pontefice la preghiera dell’Allievo, simbolo dei valori umani e spirituali alla base ..
13 Giugno 2024 - 17:30
Giornata mondiale dei donatori di sangue: in Emilia raccolta record
Donini: 'Un gesto importantissimo, puntiamo a fare sempre di più e meglio'
13 Giugno 2024 - 11:59
Siulp: 'Aggressioni e violenze alle Forze dell'Ordine, cresce il disagio'
L'intervento del Segretario provinciale Siulp Roberto Butelli. Dal caso di Ascoli Piceno una..
12 Giugno 2024 - 18:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24