La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Morti sulle strade in aumento in regione, triste primato a Modena

La Pressa
Logo LaPressa.it

I dati dell'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale dell'E-R. Son 13 le vittime in più nei primi 6 mesi dell'anno e Modena (+ 6 a 25), è dietro solo a Bologna


Morti sulle strade in aumento in regione, triste primato a Modena
Denotano uno scenario da guerra i dati giudicati 'preoccupanti' anche dall'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale dell'Emilia-Romagna, che li ha diffusi. Sono i dati provvisori sugli incidenti mortali in regione, che fanno registrare, nei primi sei mesi del 2019, un aumento rispetto allo stesso periodo del 2018, con 141 morti contro i 128 dell'anno scorso.

Quattro, in particolare, i comportamenti scorretti nel mirino del presidente dell'Osservatorio, Mauro Sorbi. In primis, scrive Sorbi, 'guidare sotto l'influenza di alcol e stupefacenti incrementa il rischio di incidente del 35,9%, e da recenti statistiche risulta che quasi il 50% degli incidenti stradali mortali ha come concausa proprio l'abuso di alcool e droghe'. Sul punto, la novita' e' che 'il fenomeno colpisce prevalentemente la fascia di eta' over 40, mentre si e' ridotto quello delle cosiddette 'stragi del sabato sera''.

Dall'Osservatorio ricordano, poi, che 'una nuova direttiva europea rendera' obbligatorio, dal 2020, l'alcollock, che impedira' l'accensione del veicolo se il conducente ha assunto alcoolici oltre il limite di legge'. Tra gli altri comportamenti scorretti indicati da Sorbi c'e' poi 'il mancato rispetto della distanza di sicurezza, visto che circa il 45% degli incidenti in autostrada (dati definitivi del 2018) vedono coinvolti veicoli commerciali e sono innescati da tamponamenti'. Altra causa o concausa di incidenti e', 'in oltre l'81% dei casi, la distrazione'. Infine, 'l'abitudinarieta' del percorso porta ad un 'distacco' della attenzione alla guida e ad una falsa sicurezza psicologica sulla 'conoscenza' del percorso che induce ad una minore attenzione'.

Scendendo nel dettaglio dei numeri, che mostrano 'una situazione preoccupante, con una recrudescenza negli ultimi mesi dopo un'inizio dell'anno positivo', Sorbi segnala che 'la provincia di Bologna passa da 32 morti nel 2018 a 31 nel 2019 e rimane sempre il territorio provinciale piu' colpito, davanti a Modena che sale da 19 a 25'. In crescita anche il dato di Ravenna e di Forli'-Cesena, che passano rispettivamente da 12 a 20 e da 12 a 17 incidenti mortali. Variazioni piu' contenute, invece, nelle altre province: gli incidenti mortali calano a Piacenza (da otto a sette), a Reggio Emilia (da 13 a 10) e a Ferrara (da 15 a 13), mentre aumentano a Parma (da otto a nove) e restano invariati a Rimini (otto).

Per quanto riguarda le tipologie di utenti coinvolti, i piu' colpiti in regione sono gli automobilisti, che 'arrivano quasi alla meta' del totale'. Seguono 'i motociclisti e i pedoni', e 'balzano da tre a otto gli autisti di mezzi pesanti, evidenziando un problema crescente per questi tipi di veicoli, spesso al centro della scena per le conseguenze negative in termini di danni e ritardi alla circolazione, in maggior parte dovuto al mancarto rispetto della distanza di sicurezza che abbiamo sopra descritto'.

Cresce l'aggressività tra gli utenti della strada

Infine, dall'Osservatorio segnalano che 'gli esponenti delle Forze dell'ordine riferiscono che e' in costante aumento il fenomeno dell'aggressivita' tra i vari utenti della strada, con insulti e minacce verbali e gestuali rivolte in particolare alle donne e agli anziani, anche per futili motivi'. Una 'road rage', conclude Sorbi, che 'e' anche causa di mancanza di attenzione alla guida'.

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Societa' - Articoli Recenti
Orti in tangenziale: dal Comune 4.000..
Il Comune affida all'associazione la progettazione per l'utilizzo dell'area (ora meno ..
06 Agosto 2020 - 23:09- Visite:41
Covid, nuovi contagi a Cavezzo, ..
Si trovano in 8 casi in isolamento domiciliare, mentre uno dei contagiati è ricoverato in ..
06 Agosto 2020 - 19:17- Visite:1655
Castelfranco: buche in strada, ..
A seguito di denuncia risulta indagato il sindaco di Castelfranco Emilia Giovanni Gargano ..
06 Agosto 2020 - 18:04- Visite:1264
Covid, aumentano i casi: 58 ..
A Modena su 9 casi totali 4 sono riconducibili a focolai già noti. Nessun nuovo decesso: ..
06 Agosto 2020 - 17:55- Visite:2577


Societa' - Articoli più letti


Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia ..
Lo riporta l'Istituto superiore di sanità nell'ultimo report del 14 aprile sul contagio da ..
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:120345
Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:67186
La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:64340
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare..
In questo periodo solo il marito si recherà a fare al spesa, avendo al seguito ..
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:50632