Panaro, cede argine golenale ed emerge antica canalina di scolo: possibile analogia con rotta 2020
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Panaro, cede argine golenale ed emerge antica canalina di scolo: possibile analogia con rotta 2020

La Pressa
Logo LaPressa.it

La relazione tecnica che analizzò le possibili cause del collasso arginale che provocò l'alluvione di Nonantola, evidenziò la presenza di un probabile analogo passaggio


Panaro, cede argine golenale ed emerge antica canalina di scolo: possibile analogia con rotta 2020
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

A segnalare il particolare manufatto portato alla luce dal recente collasso arginale nell'area golenale sulla sponda sinistra del fiume Panaro, poche centinaia di metri a valle della cassa di espansione, è Massimo Neviani, del Comitato Salute Ambientale di Campogalliano. Dopo il collasso in concomitanza con la piena del 17 maggio scorso, è emerso, una volta defluita l'acqua, un manufatto, o ciò che ne rimane, costruito in mattoni, con una forma a triangolo, ancora ben visibile alla base di ciò che è rimasto di quel tratto dell'argine. Una struttura che potrebbe avere causato il cedimento. L'argine è uno dei tanti costruiti dai contadini anche nei primi anni del secolo scorso, perpendicolari all'asse del fiume, per potere salvare dagli allagamenti porzioni di aree golenali.

In sostanza, gli argini, in caso di piena e allagamento delle aree di golena strappate al fiume e coltivate, fungevano e fungono tutt'oggi da paratoie tra scomparti, capaci, come nelle navi, di isolare e di impedire il riempimento di tutti i comparti limitando l'acqua a quelli interessati dalla falla/rotta.

Ed è già la seconda volta, dopo la piena del 2020, che quell'argine è collassato, invadendo con due metri di acqua due anni fa, e mezzo metro due settimane fa, una casa abitata. Il manufatto emerso potrebbe essere all'origine del collasso dell'argine. Una conclusione che porta al parallelo con le possibili cause della rottura dell'argine del Panaro, a Bagazzano, che il 6 dicembre del 2020 provocò l'alluvione di Nonantola. Nel punto della rotta le analisi condotte dalla commissione tecnica regionale, emerse dall'analisi delle carte, la presenza di una canalina di scolo facente parte di un reticolo realizzato per drenare l'acqua dai campi coltivati.

E che aveva, nei pressi del punto di rottura, ad un livello più basso, una convergenza. Dalle testimonianze raccolte dagli esperti che hanno realizzato l'analisi in quel punto sarebbe esistito un manufatto o un tombino che sottopassava l'argine. E quel passaggio avrebbe potuto essere con causa del cedimento dell'Argine stesso considerando anche la fragilità intrinseca rilevata dai tecnici. Il periodo di costruzione ed il materiale utilizzato (vecchi mattoni ritrovati anche sul luogo della rotta), potrebbero essere gli stessi. E tali da provocare lo stesso collasso arginale che si è verificato pochi giorni fa in un'argine golenale.
Un particolare molto curioso è interessante che riporta all'analisi svolta dai tecnici per fare luce sulle cause dell'alluvione del 2020 ma soprattutto ai profani mostra il perenne tentativo dell'uomo soprattutto in zone da sempre considerate paludose e incoltivabili intorno al fiume di governare le acque è il loro deflusso. In aree appunto alluvionabili come l'intera Pianura Padana è, ma che i decisori politici che si sono succeduti negli ultimi 50 anni sembrano avere dimenticato di considerare come tale.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Omicidio Modena, il cordoglio dell'Azienda Ospedaliera e Unimore
Anna, la 40enne uccisa dal marito e padre dei suoi due figli, lavorava presso l'azienda ..
11 Giugno 2024 - 19:08
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24