Servizi a cooperative per Pronto Soccorso e Ostetricia, la replica dell'Ausl: 'Bando ridotto e necessario'
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Servizi a cooperative per Pronto Soccorso e Ostetricia, la replica dell'Ausl: 'Bando ridotto e necessario'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Permane una criticità legata alle difficoltà di reclutamento di specialisti, nonostante l’Azienda abbia messo in campo diverse azioni. Il ricorso a specialisti esterni è stato ridotto. L'obiettivo rimane il superamento'


Servizi a cooperative per Pronto Soccorso e Ostetricia, la replica dell'Ausl: 'Bando ridotto e necessario'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

In merito alla situazione relativa alla presenza delle cooperative nei Pronto Soccorso e nelle Unità Operative di Ostetricia e Ginecologia di Carpi e Mirandola, descritta nell'articolo pubblicato da La Pressa, l'Ausl di Modena è intervenuta direttamente con alcune precisazioni che riportiamo di seguito integralmente.

'Nell’ambito della rete dell’Emergenza Urgenza dell’intera provincia di Modena permane una criticità legata alle difficoltà di reclutamento di specialisti, nonostante l’Azienda abbia messo in campo diverse azioni, a partire dalla costituzione di una rete Dipartimentale di supporto interaziendale tra AUSL Modena, AOU e Ospedale di Sassuolo, al fine di reperire personale già presente sul territorio.

Si è dato corso inoltre, alla pubblicazione di numerosi bandi in tutte le possibili forme contrattuali (nell’ultimo anno e mezzo son state bandite per i PS aziendali 3 procedure pubbliche di selezione e 2 di mobilità interaziendale oltre all’apertura di 2 bandi per contratti libero professionali); si è ricorso all’istituto dell’attività aggiuntiva sulla base della L.

R.

n. 23/2022; sono state utilizzate le graduatorie dell’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena per individuare eventuali professionisti disponibili. Ciononostante, vista la ridotta disponibilità di specialisti sul mercato del lavoro, che pesa su tutto il territorio nazionale, non è stato possibile reperire tutte le risorse mediche attese. Anche l’ultima selezione concorsuale aziendale a tempo indeterminato, effettuata a febbraio 2024, pur garantendo alcune assunzioni in particolare tra i medici in formazione specialistica, non ha consentito una copertura totale del fabbisogno.

Si è dunque reso necessario procedere un ulteriore bando per il ricorso, se pure in misura sostanzialmente ridotta rispetto ai precedenti, ad ore di disponibilità medica tramite cooperative, al fine di poter continuare a garantire ai cittadini tutte le attività in essere nei servizi sanitari, vista anche l’imminenza del periodo estivo durante il quale è fondamentale assicurare anche le ferie al personale.

Grazie al lavoro organizzativo e di reperimento di risorse che non si interromperà anche nel prossimo futuro, a fronte di una domanda di turni che, all’epoca del primo bando, era di 126 turni mensili e 21 reperibilità, si passa a un fabbisogno totale, tra PS e Ginecologia (ospedali di Carpi e Mirandola), di 52 turni al mese (45 sui due PS e 7 su Ginecologia di Carpi) e 7 reperibilità con un calo del 60% sui turni e del 70% sulle reperibilità.

La proroga, che viene utilizzata finché non sarà attivo il nuovo bando, va necessariamente costruita sulle condizioni del precedente, ma già ora l’impegno di personale richiesto è in riduzione (a marzo 2024 erano 75 turni e non 126) è conseguentemente l’impegno di spesa.

L'obiettivo prioritario rimane infatti quello di perseguire il superamento, nei prossimi mesi, del ricorso alla cooperativa prima presso il PS di Mirandola e successivamente presso il PS e la Ginecologia di Carpi, previo recupero delle risorse mediche previste'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24