Sospesa nel nome della libertà: centinaia con La Pressa per la Regoli
Riccardo Zaccarelli Azione Mirandola
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Riccardo Zaccarelli Azione Mirandola
articoliSocieta'

Sospesa nel nome della libertà: centinaia con La Pressa per la Regoli

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nello splendido parco della Villa Pignatti Morano centinaia di persone hanno voluto partecipare all'incontro promosso dal quotidiano La Pressa


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

L'incontro è iniziato con le note de 'La libertà' di Giorgio Gaber, intonate dalla Banda della liberazione del duo Massimo Caruso-Domenico Ferrara. E proprio la parola 'libertà' è stato il filo conduttore della serata di ieri a Saliceta San Giuliano. Nello splendido parco della Villa Pignatti Morano centinaia di persone hanno voluto partecipare all'incontro promosso dal quotidiano La Pressa con la giornalista Raffaella Regoli.
Libertà di scelta.
Libertà di cura.
Libertà di raccontare la realtà da giornalisti, sapendo che di neutro non vi è nemmeno il sapone, ma provando a evitare schemi preconfezionati, clichè e 'ordini di scuderia'.
Libertà di rivendicare diritti universali che per mesi sono stati calpestati.
Libertà di dubitare.
E anche libertà di prendere le distanze da strumentalizzazioni partitiche.

Raffaella Regoli ha presentato il suo libro, 'Sospesa', soffermandosi sulla sua esperienza di giornalista di 50 anni, costretta ad abbandonare per settimane la redazione Mediaset di 'Fuori dal coro' in nome di un Decreto che, solo in Italia, ha impedito alle persone da quell'età in poi di continuare a lavorare.

 
Sospesa dopo essere state tra le prime inviate a partecipare ai tragici fatti di Trieste, ad essere tra i portuali vergognosamente colpiti dagli idranti. Sospesa, ma non per questo meno giornalista. Raffaella Regoli ha continuato a raccontare sulle sue pagine social la pandemia e anche la guerra, viaggiando fino ai confini dell'Ucraina per portare aiuti, ma anche per raccogliere con la sua telecamera racconti e testimonianze.

E tra le note della Banda della liberazione, tra sorrisi mescolati alla rabbia per quello che è successo nel nostro paese, la serata è stato un modo per non dimenticare fatti accaduti nel nostro Paese nell'incredibile indifferenza generale. 'Nelle liste di proscrizione ci siamo finiti tutti noi che abbiamo deciso di non piegarci all’obbligo vaccinale - scrive Raffaella Regoli nel suo libro -. Sarebbe più corretto dire obbligo terapeutico di massa, perché abbiamo rivendicato la libertà di scelta di cura, sancita dalla nostra Costituzione.

E con l’ennesimo Decreto ministeriale, arrivato in una rinnovata emergenza, tutti noi over 50 siamo stati sospesi dal lavoro. Così, dopo aver fatto tamponi per mesi per andare a lavorare, ci siamo ritrovati all’improvviso, come migliaia prima di noi, senza lavoro, senza stipendio, senza dignità. Con addosso un’etichetta dispregiativa, difficile da scucire: quella di no vax'.
Il libro della Regoli si chiude con le frasi di odio che ancora pesano come macigni, pronunciate da medici, rappresentanti delle istituzioni, giornalisti... Eppure, nonostante tutto questo, come scrive la Regoli in apertura 'è sempre un buon momento per scegliere la libertà'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Giacobazzi
Societa' - Articoli Recenti
Riviera romagnola, Arpae impone il divieto di balneazione in 4 punti
Anche a Cesenatico e in un tratto a Cervia-Milano Marittima
28 Maggio 2024 - 17:17
A 12 anni dal sisma, dopo gli edifici privati, arranca la ricostruzione pubblica
Il punto della Regione in occasione del 29 maggio, il giorno della seconda scossa che ..
28 Maggio 2024 - 16:30
Amianto in cantiere Ex Civ&Civ: diffida al sindaco
Il Comitato Villaggio Europa denuncia il silenzio e il riserbo posto sulle informazioni ..
28 Maggio 2024 - 15:56
'Abbattimento liste di attesa: paradossale spostare servizi in farmacia'
La preoccupazione espressa dall'Associazione Imprese Sanitarie Indipendenti: 'Sbagliato ..
28 Maggio 2024 - 15:55
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24