Trovata morta Giovanna Pedretti: era stata vittima della gogna dei social
Udicon
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Trovata morta Giovanna Pedretti: era stata vittima della gogna dei social

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il corpo della donna è stato trovato ieri nel fiume Lambro. Tra le prime ipotesi al vaglio ci sarebbe quella del suicidio


Trovata morta Giovanna Pedretti: era stata vittima della gogna dei social
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

È stato trovato ieri nel fiume Lambro, vicino a un ponte di Sant’Angelo Lodigiano, il corpo di Giovanna Pedretti, titolare della pizzeria ‘Le Vignole’, finita al centro di alcune polemiche social per aver segnalato una recensione negativa sul suo locale.
Dalle prime ricostruzioni, ieri la donna sarebbe uscita presto di casa. Il marito, non vedendola rientrare dopo alcune ore, si sarebbe preoccupato e avrebbe chiamato la polizia. Il corpo di Giovanna Pedretti è stato poi trovato nel fiume nelle prime ore del pomeriggio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i Vigili del fuoco. In attesa di sapere cosa è accaduto, tra le prime ipotesi al vaglio ci sarebbe quella del suicidio. A spingere la donna ad un gesto del genere, potrebbe essere stato l’odio social subito in questi giorni.

Giovanna Pedretti si è ritrovata in un caos mediatico dopo aver risposto alla recensione di un cliente sul suo ristornate, che si lamentava di aver mangiato vicino ad un tavolo a cui erano seduti una coppia gay e un bambino disabile. 'Mi hanno messo a mangiare di fianco a dei gay. Non mi sono accorto subito perché sono stati composti, e il ragazzo in carrozzina mangiava con difficoltà. Mi spiaceva ma non mi sono sentito a mio agio. Peccato perché la pizza era eccellente e il dolce ottimo, ma non andrò più'. Al commento, risalente all’estate scorsa, la ristoratrice aveva risposto: 'Il nostro locale è aperto a tutti e i requisiti che chiediamo ai nostri ospiti sono l’educazione e il rispetto verso ognuno. Le sue parole di disprezzo verso ospiti che non mi sembra vi abbiano importunato mi sembrano una cattiveria gratuita e alquanto sgradevole.

A fronte di queste bassezze umane e di pessimo gusto credo che il nostro locale non faccia per lei. Non selezioniamo i nostri clienti in base all’orientamento sessuale e men che meno la disabilità. Le chiedo gentilmente di non tornare da noi a meno che non ritrovi in sé i requisiti umani che nel suo atteggiamento sono mancati'.

La risposta della signora Pedretti, ha fatto il giro della rete e ricevuto anche l’approvazione della ministra per le disabilità Alessandra Locatelli. Nei giorni seguenti, però, alcuni utenti hanno accusato la ristoratrice di aver creato una fake news ad hoc, perché il post era stato cancellato e la signora aveva tenuto uno screenshot.
Sulla vicenda della pizzeria sono intervenuti anche Selvaggia Lucarelli e il compagno Lorenzo Biagiarelli. Proprio lo chef, sul suo profilo Instagram, ha pubblicato un post in cui dichiarava di essersi preso la briga di aver chiamato Giovanna Pedretti e di fatto smontato la news come fake.

In seguito alla tragedia di ieri, Biagiarelli, è tornato sul fatto affermando di aver ricevuto sui social messaggi di odio: “Mi dispiace che pensiate che la ricerca della verità possa avere queste conseguenze (…). Se ogni persona che tenta di ristabilire la verità in una storia, grande o piccola che sia, dovesse tenere questo epilogo, a quel punto dovremmo chiudere tutto, giornali e social”.

“Una persona inventa una storia usando disabili e gay per avere quella popolarità sui social che ormai tutti vogliono”, ha scritto Selvaggia Lucarelli su Instagram. “Lo fa confezionando un commento fatto male, molto ingenuo da un punto di vista tecnico. Era chiaramente falso al primo sguardo. Tutta la stampa italiana va dietro al primo che dà la notizia senza verificare. Tutta. Gli influencer la riprendono. La signora diventa l’eroina nazionale. La signora è la star del giorno. Qualcuno si prende la briga di fare debunking. Qualcuno dice che la notizia che è in home su tutti i giornali è falsa. Normale amministrazione ormai. Purtroppo. La signora viene trovata morta“. Per la giornalista “si sta parlando di gogna ma di fatto non c’era manco stata questa gogna di cui si sta parlando sui social. Temo quindi che si sappia troppo poco dei pregressi, della storia personale. Come sempre, del resto. E i pregressi – drammatici – purtroppo ci sono, ma non è il momento di parlarne”.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24