Vaccini Covid conservati male inoculati a 33 bimbi: il caso in Regione Emilia Romagna
MIRANDOLA CARLO BASSOLI SINDACO
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
MIRANDOLA CARLO BASSOLI SINDACO
articoliSocieta'

Vaccini Covid conservati male inoculati a 33 bimbi: il caso in Regione Emilia Romagna

La Pressa
Logo LaPressa.it

La somministrazione ha interessato in tutto 33 minori, in quattro sedute tra maggio e giugno scorso. Tutti i minori sono stati correttamente identificati


Vaccini Covid conservati male inoculati a 33 bimbi: il caso in Regione Emilia Romagna
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Fratelli d’Italia interroga la giunta per sapere se viene effettuato un monitoraggio, o eventualmente controlli a campione, per verificare il corretto iter della campagna vaccinale anti-Covid, soprattutto per quanto concerne le fasce più sensibili della popolazione.
L’atto ispettivo nasce dalla segnalazione di quanto accaduto a Pavullo (qui la notizia).
'A Pavullo sarebbero stati somministrati vaccini anti-Covid a bambini tra i 5 e gli 11 anni, oltre il termine previsto dopo lo scongelamento. L’Ausl si è attivata per contattare le famiglie e invitarle a portare i figli in ospedale per effettuare test anticorpali di controllo col tentativo di comprendere se i vaccini, somministrati oltre il tempo previsto, abbiano comunque garantito l’adeguata copertura vaccinale ai bambini - scrive Fdi -. Alla luce di quanto appurato, Fdi chiede quali azioni verranno intraprese per garantire e tutelare la salute dei bambini vittime dell’errore e quali provvedimenti verranno presi per scongiurare il ripetersi di episodi simili'.

La nota ufficiale Ausl
Oggi l'Ausl ha diffuso la seguente nota. In attesa di poter avere informazioni più dettagliate, domande che La Pressa ha già provveduto inviare all'azienda sanitaria, riportiamo il testo del comunicato Ausl col commento della Direzione aziendale.

Nell’ambito del monitoraggio e sorveglianza dell’attività vaccinale è emersa la somministrazione a minori, di vaccino Comirnaty (in formulazione pediatrica da 10 microgrammi per bambini da 5-11 anni) correttamente conservato, secondo le procedure, in frigorifero, ma effettuata con una tempistica successiva a quella raccomandata, ad oggi, dalla ditta produttrice come ottimale in termini di efficacia, per la somministrazione dopo lo scongelamento, vale a dire 70+2 giorni. Per completezza si precisa che dall’inizio della campagna vaccinale i dati di stabilità e validità del vaccino sono in continua evoluzione e, a più riprese, sono stati prolungati e modificati dalla ditta produttrice sulla base delle evidenze scientifiche progressivamente acquisite.


La somministrazione ha interessato in tutto 33 minori, in quattro sedute tra maggio e giugno scorso. Tutti i minori sono stati correttamente identificati e l’Azienda ha provveduto a intraprendere un percorso condiviso con il Vax Consilium dell’Emilia-Romagna, organismo regionale composto da esperti del settore. Attraverso un prelievo di sangue, inviato al Laboratorio Immunologico del Policlinico Sant’Orsola di Bologna, sarà possibile valutare l’avvenuta risposta anticorpale generata dalle somministrazioni oggetto di verifica. Qualora i valori non risultino adeguati, si proporrà di ripetere la vaccinazione ad almeno otto settimane di distanza dall’ultima.

La maggioranza dei genitori ha già prontamente aderito alla proposta e i prelievi sono già in corso, mentre si sta concludendo il contatto con le famiglie interessate. L’Azienda USL sta avvisando direttamente gli utenti, non è dunque necessario utilizzare i contatti aziendali per richiedere informazioni. Non si è registrato alcun avvento avverso.

Si tratta di un evento circoscritto che stiamo gestendo senza particolari problemi insieme alle famiglie - spiega la Direzione aziendale Ausl Modena -. Sono state attivate tutte le analisi e procedure per garantire la qualità e sicurezza delle prestazioni. Da un anno a questa parte l’AUSL di Modena ha somministrato oltre 132mila dosi anticovid-19 a minori, a cui si aggiungono le vaccinazioni abitualmente eseguite in ambito pediatrico. Un’attività importante che viene sempre svolta con la massima attenzione alla sicurezza. 

 

 

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

CISL Emilia Centrale
Societa' - Articoli Recenti
Lo spettacolo del Po in golena
La piena è ormai arrivata al mare e in queste ore ha attraversato il tratto veneto in ..
19 Maggio 2024 - 14:53
Dopo il disastro di Nonantola, studio Unimore per prevedere alluvioni
'Riusciremo per esempio a preannunciare quali case saranno allagate e quali rimarranno ..
18 Maggio 2024 - 12:12
E' morto il giornalista Franco Di Mare: un mese fa sua denuncia in tv
Un mese fa disse: 'Da inviato di guerra ho respirato amianto: sono sereno e non mollo, ma da..
17 Maggio 2024 - 18:01
Una nuova strategia per l'Italia: domani Carlo Pelanda a Modena
Il libro del noto politologo ed economista sollecita una strategia per l’Italia dove ..
17 Maggio 2024 - 17:45
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24