Verso intesa sul testamento Berlusconi, attese le firme
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Verso intesa sul testamento Berlusconi, attese le firme

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dalla morte di Berlusconi del 12 giugno scorso legali e consulenti hanno lavorato per chiarire molti aspetti e valori del grande patrimonio


Verso intesa sul testamento Berlusconi, attese le firme
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

E' attesa per l'inizio della settimana l'accettazione del testamento di Silvio Berlusconi, le ultime volontà con le quali il fondatore del Biscione ha assegnato ai figli Marina e Pier Silvio la maggioranza di un impero dal valore minimo di cinque miliardi. Oltre alla gestione delle società strategiche. Dalla morte di Berlusconi del 12 giugno scorso legali e consulenti hanno infatti lavorato per chiarire molti aspetti e valori del grande patrimonio: ora il punto è giungere a un'accettazione completa, cioè senza il cosiddetto 'beneficio di inventario'.

Sulla questione c'è ottimismo nella famiglia, anche perché diversamente i tempi dell'esecutività delle ultime volontà sarebbero molto dilatati. Oltre che essere dettati dalle scadenze del Tribunale, come successo con il testamento di Leonardo Del Vecchio per il quale alcuni figli hanno appunto scelto la via del beneficio di inventario. Ad Arcore e dintorni non si vuole che accada, con stime e trattative che sono gestite dagli stessi legali che il 5 luglio scorso hanno svolto il ruolo di testimoni per l'apertura delle ultime volontà di Berlusconi nello studio del notaio Roveda.

Sono Luca Fossati per Fininvest e i due figli Marina e Pier Silvio, Carlo Rimini per Barbara, Eleonora e Luigi. Non sono i 230 milioni complessivi che il padre ha chiesto di donare al fratello Paolo, all'amico Marcello Dell'Utri e alla compagna Marta Fascina il fulcro delle trattative, ma piuttosto beni e liquidità da assegnare ai tre figli minori per 'compensarli' della quota meno ingente sul patrimonio complessivo. E soprattutto sulla gestione delle società.

Fininvest detiene infatti il 48,6% di Mfe-Mediaset (blindata con circa il 50% dei diritti di voto), il 53,3% di Mondadori e il 30% di Banca Mediolanum. Un tesoro da quasi tre miliardi solo di capitalizzazione di Borsa, con il gruppo televisivo che conserva tra le partecipate anche il 40% di Ei Towers e quasi il 30% della tedesca Prosieben. Per approfondire la situazione reale su beni mobili e immobili che facevano capo a Silvio Berlusconi i lavori sono stati lunghi e complessi, ma in Fininvest non cambia nulla.

Con l'amministratore delegato Danilo Pellegrino che è diventato anche direttore generale, mantenendo tutte le deleghe.

Così come immutate sono quelle che fanno riferimento alla presidente Marina Berlusconi. Poi si dovrà lavorare sui dossier aperti o da aprire a breve. Primo quello della squadra di calcio del Monza sulla quale le trattative per la cessione proseguono. Successivamente sulla partecipazione in Ei Tower per arrivare a una spesso annunciata e mai realizzata fusione con Rai Way. Ma, prima di tutto, serve la firma dei cinque fratelli agli accordi sul testamento.


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24