Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Vincenzo Paldino, nuovo segretario Confsal: 'Lavorerò per la crescita di tutto il sindacato'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La confederazione sindacale autonoma conta in provincia 10.000 lavoratori iscritti nel lavoro pubblico e privato: 'Obiettivo fare rete, basta agli steccati tra confederali e autonomi che danneggiano i lavoratori’


Vincenzo Paldino, nuovo segretario Confsal: 'Lavorerò per la crescita di tutto il sindacato'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Vincenzo Paldino, già presidente regionale U.di.Con, associazione attiva sul fronte della difesa dei diritti dei consumatori con all'attivo 30.000 iscritti in costante crescita, è ora stato incaricato, e caricato, di una nuova sfida. Quella che gli spetta come segretario provinciale Confsal, Confederazione di sigle del sindacalismo autonomo.

Paldino, partiamo da qui. Quale è la realtà Confsal oggi in provincia di Modena e quali i suoi obiettivi da segretario?

'Ho accolto favorevolmente questa nomina. La Confsal è per numeri e rappresentanza la terza a livello nazionale. In provincia di Modena, conta 10.000 iscritti nelle sue federazioni sindacali di settore. Una realtà già forte e radicata che esprime un ruolo importante e che è mio obiettivo valorizzare ulteriormente anche verso l'esterno oltre che nel rapporto con le istituzioni. Il mio obiettivo è aumentare anche i numeri, replicando il lavoro che ho svolto alla guida di Udicon Emilia-Romagna.


Quando nel 2009 diventai Presidente regionale, l'associazione aveva poche centinaia di iscritti, ora ne ha 30.000 in Emilia-Romagna. La Confsal, con i suoi 10.000 iscritti in provincia di Modena, è una realtà importante ma deve avere maggiore consapevolezza della sua forza, mettere in rete ed in sinergia le sue componenti e rilanciare l'aspetto comunicativo rispetto alle sue articolazioni, comprensive di tutti i settori del lavoro pubblico e privato. Dalla Fials per il settore socio-sanitario, alla FNA in agricoltura, dalla Fesica per commercio e artigianato e Fesica comparto ceramico, allo Snals per la scuola, alla Confsal per i Vigili del Fuoco ed UNSA per i ministeriali comparto bancari, alle federazioni attive nel campo del volontariato e ai pensionati. Una forza radicata e articolata nei diversi settori che sarà il mio obiettivo valorizzare anche nei confronti degli enti pubblici del nostro territorio”.

Il fronte sindacale è diviso non solo nelle forme, ma anche ai tavoli, tra confederali e autonomi. Come sono i rapporti con i sindacati confederali?

“Gli steccati ci sono, ma sono spesso di carattere ideologico e deleteri. Dobbiamo lavorare insieme per superare questi steccati, nell'unico vero interesse comune che è quello dei lavoratori. Il mio obiettivo è stabilire ed alimentare un dialogo che in questi anni non c'è stato a livello territoriale. In diversi casi c'è stato anche il rifiuto, da parte dei confederali, di sedersi agli stessi tavoli in cui erano presenti gli autonomi. Questo, lo ripeto, fa solo il danno dei lavoratori e offende il ruolo stesso del sindacato. Le divisioni devono finire, anche perché non hanno ragione di esistere, nemmeno viste sotto il profilo dei numeri e della rappresentanza, oltre che del principio. Abbiamo pari dignità. La Confsal è una Confederazione riconosciuta a tutti i livelli nazionali del settore pubblico e privato. Certo non siamo uguali e non vogliamo esserlo, ma ognuno con le proprie specificità e le proprie idee, anche divergenti, possiamo davvero lavorare insieme. E ottenere sempre più risultati. Il rispetto che meritiamo ce lo abbiamo già nei numeri e nella nostra seria e qualificata rappresentanza nazionale e territoriale. Lavorerò per consolidare e fare crescere ulterioremente questa forza e il riconoscimento che merita, agli occhi dei cittadini e delle istituzioni”.


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
La ciclabile Modena-Maranello sarà ..
Identificabile da un nuovo logo e relativa segnaletica collegherà anche idealmente i musei ..
02 Aprile 2024 - 18:07
Acquisti online: comprano prodotti a ..
La denuncia del presidente regionale del Codacons Fabio Galli
02 Aprile 2024 - 13:53
Ex Mercato Bestiame: dopo 20 anni ..
Il Piano Periferie ha solo accellerato un processo che sconta errori di programmazione e ..
02 Aprile 2024 - 10:03
Modena: spacciatore arrestato al Novi..
E' un 33enne tunisino. Il giudice ha disposto per lui il divieto di dimora. Lo hanno ..
02 Aprile 2024 - 01:10
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda ..
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24