Caso Jolanda, Bonaccini indagato: 'La mia bandiera è l'onestà'
Radio Birikina
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Radio Birikina
notiziarioLa Nera

Caso Jolanda, Bonaccini indagato: 'La mia bandiera è l'onestà'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ecco la conversazione integrale del 20 dicembre 2019 oggetto dell'esposto del sindaco di Jolanda di Savoia


Caso Jolanda, Bonaccini indagato: 'La mia bandiera è l'onestà'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Sono tranquillo, esattamente come le ero un anno fa. Non solo perchè ho fiducia nell'azione della magistratura, ma anche perchè sono totalmente estraneo ai fatti riportati'. Così il governatore dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, commenta l'iscrizione nel registro degli indagati per abuso d'ufficio per il caso di Jolanda di Savoia, scoppiato al termine della campagna elettorale di un anno fa.
L'indagine della Procura di Ferrara seguita dal pm Ciro Alberto Savino che coinvolge il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini - come riferisce l'Ansa - sarebbe in dirittura di arrivo. L'iscrizione nel registro degli indagati sarebbe comunque un atto pressochè dovuto, avvenuto dopo il trasferimento del fascicolo da Bologna a Ferrara, a marzo. Nei mesi scorsi è stata chiesta una proroga per concludere gli accertamenti.


L'accusa mossa dal sindaco Pezzolato, oggetto di un esposto ai carabinieri dal quale è partita l'inchiesta, era chiara: dopo la decisione della sua vice Elisa Trombin di candidarsi nella civica di centrodestra per Lucia Borgonzoni (la Trombin non venne eletta ma fu la più votata della lista) alle elezioni regionali, Bonaccini avrebbe fatto pressioni esplicite nei confronti del sindaco. 'Se vinco io non mi cercate più, capito?' è udibile dall'audio.

'La vicenda sollevata dal sindaco di Iolanda in campagna elettorale un anno fa, a ben vedere, non riguarda nè la Regione nè il sottoscritto - afferma Bonaccini - ma i singoli rapporti tra i Comuni di quel territorio. Cosa su cui non mi compete nè esprimermi nè, men che meno, ingerire. E infatti non l'ho fatto in passato nè lo farò in futuro'. Il presidente rivendica che 'della trasparenza e dell'onestà ne ho fatto le bandiere del mio impegno politico amministrativo, come sa bene chi mi conosce.

Tengo sempre nettamente distinti il piano politico da quello istituzionale. Su questo, parla per me la mia storia: non credo si possa non dico dimostrare, ma neppure sostenere che la Regione Emilia-Romagna abbia mai riservato un trattamento di sfavore al Comune di Iolanda di Savoia. Anche in questo caso parlano i fatti, quelli passati come quelli presenti'. Bonaccini aggiunge che 'i cittadini di Iolanda possono star certi che l'attenzione della Regione per i Comuni delle aree interne, in questo caso quella del basso ferrarese, proseguirà e crescerà in questa legislatura, perchè il nostro impegno è colmare i divari territoriali, lavorando in stretta collaborazione con le comunità e le amministrazioni comunali. E questo a prescindere dal colore politico dei sindaci', chiosa il governatore.

Ma ecco la conversazione integrale del 20 dicembe 2019 oggetto dell'esposto del sindaco di Jolanda di Savoia Paolo Pezzolato.

Bonaccini: 'Io ieri sera ho parlato con Elisa'.
Pezzolato: 'Sì'.
Bonaccini: 'Erano dieci giorni che non riuscivo a parlarle, ho capito che ha cambiato idea e va bene, lei non mi ha detto che si candida dalla telefonata con la civica della Borgonzoni. Ok? Se la scelta è quella è chiaro che per me succede qualcosa eh rispetto ai rapporti con voi'.
Pezzolato: 'Mah, sì. Sinceramente a me piacerebbe rimanere fuori da tutto'.
Bonaccini: 'Siete venuti voi da me a pormi dei temi'.
Pezzolato: 'Sono temi del territorio. E parlo col presidente'
Bonaccini: 'Della comunità. Abbiamo fatto un ragionamento, abbiamo dato disponibilità a dare una mano, doveva addirittura candidarsi con me, non mi ha più detto niente, l'ho dovuta cercare io. Fin lì accetto. Se poi me la ritrovo che è candidata dall'altra parte è chiaro che per me c'è un giudizio. Volevo solo dirti questo. Lei non ha avuto il coraggio di dirmelo, non so neanche se è vero, si rincorrono le voci, le leggo volevo capire da te cosa c'era di vero. Tutto qua'.
Pezzolato: 'Io non voglio nascondermi dietro a un dito e non è quello che voglio fare. Tra me e Elisa c'è una differenza di esperienza. Politica io non l'ho mai fatta ma si sono sentito dire da amico: la tua esperienza la puoi portare un passo più in là. Io quel giorno sono venuto lì insieme a lei per portare i temi del territorio, ma faccio fatica ad essere incollato...'.
Bonaccini: 'Se io vengo da te, ti chiedo una mano e poi mi ritrovo che ti candidi addirittura con quelli che ti vogliono battere. A me nella vita non è mai successo e sono 30 anni che faccio politica. Voglio dire se è così, se per caso vinco io come è probabile, dopo però non mi cercate più, capito?'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

Udicon
La Nera - Articoli Recenti
Si presenta ai Carabinieri: 'Ho il cadavere di mia moglie quì nel furgone'
l fatto ieri sera, al Comando provinciale di Modena. L'uomo, 48 anni, di Modena, è stato ..
11 Giugno 2024 - 12:09
Bologna, intercettati 2 milioni di valuta non dichiarata in aeroporto
La maggior parte dei trasgressori, ha estinto la violazione avvalendosi dell’istituto ..
10 Giugno 2024 - 09:03
Malore improvviso, muore a 55 anni al Castello di Matilde di Canossa
Stefano Dondi, 55enne di Cognento, è morto stroncato da un malore mentre si trovava insieme..
10 Giugno 2024 - 08:16
Omicidio a Bibbiano: italiano accoltella a morte 61enne albanese
Al momento dell'arresto una trentina di persone hanno cercato di linciare l'arrestato, ..
08 Giugno 2024 - 08:14
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' da Foti per dimostrare sue teorie
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39