Falsi crediti bonus facciate: sospese compensazioni per mezzo milione
Radio Birikina
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Radio Birikina
notiziarioLa Nera

Falsi crediti bonus facciate: sospese compensazioni per mezzo milione

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'indagine coinvolge una società a responsabilità limitata, con sede nella provincia di Lucca, operante nel settore delle costruzioni e delle ristrutturazioni


Falsi crediti bonus facciate: sospese compensazioni per mezzo milione
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

I finanzieri del Comando Provinciale di Lucca, nel corso di investigazioni sul corretto utilizzo dei crediti fiscali relativi al cosiddetto “Bonus Facciate”, hanno segnalato e proposto all’Agenzia delle Entrate la sospensione delle deleghe di pagamento, contenenti compensazioni con crediti d’imposta inesistenti per oltre mezzo milione di euro.

L'indagine coinvolge una società a responsabilità limitata, con sede nella provincia di Lucca, operante nel settore delle costruzioni e delle ristrutturazioni edilizie. Coinvolti tre soggetti in un contesto strutturato di illeciti, che ha visto come protagonista una società lucchese (che nel frattempo aveva trasferito solo “cartolarmente” la propria sede a Bologna), indiziata del reato di emissione di fatture per operazioni inesistenti.
La società, nel mese di dicembre 2021, aveva emesso 23 fatture elettroniche (tutte datate 30/12) nei confronti di cessionari-committenti non titolari di partita Iva, a seguito delle quali, in ragione dell’opzione della cessione del credito prevista dal legislatore, maturava un credito per 552.

844 euro.

Tuttavia, i riscontri effettuati hanno dimostrato l’inesistenza dei rapporti commerciali sottostanti le citate fatture, che sono stati, tra l’altro, disconosciuti sia dagli stessi proprietari degli immobili dove i lavori sarebbero stati eseguiti, che dall’amministratore del condominio ove gli appartamenti sono ubicati.
Conseguentemente, atteso che il falso credito artatamente creato non era stato ancora utilizzato né ulteriormente ceduto a terzi è stata inoltrata apposita segnalazione alla competente Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate per la sospensione e il successivo scarto dei modelli F24 presentati eventualmente a compensazione dalla società in argomento, per un importo complessivamente pari al totale della agevolazione. Con ciò, “bloccando” il credito e il suo indebito utilizzo a salvaguardia delle risorse dell’erario.

Inoltre, nel corso della verifica sono state accertate numerose altre inadempienze in capo alla Srl, tra cui l’omessa presentazione delle dichiarazioni iva per gli anni 2019 e 2021, con un’evasione di imposta di oltre euro 1.800.000 e l’occultamento/distruzione delle scritture contabili.

Ai 3 legali rappresentanti che si sono succeduti negli anni nella gestione della stessa società (che nel frattempo è stata posta in liquidazione giudiziale a seguito di istanza presentata da uno dei tanti creditori), sono state contestate, complessivamente, le ipotesi di reato di truffa aggravata ai danni dello Stato per il conseguimento di erogazioni pubbliche, bancarotta fraudolenta, omessa presentazione della dichiarazione annuale e distruzione/occultamento delle scritture contabili.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

Udicon
La Nera - Articoli Recenti
Bologna, intercettati 2 milioni di valuta non dichiarata in aeroporto
La maggior parte dei trasgressori, ha estinto la violazione avvalendosi dell’istituto ..
10 Giugno 2024 - 09:03
Malore improvviso, muore a 55 anni al Castello di Matilde di Canossa
Stefano Dondi, 55enne di Cognento, è morto stroncato da un malore mentre si trovava insieme..
10 Giugno 2024 - 08:16
Omicidio a Bibbiano: italiano accoltella a morte 61enne albanese
Al momento dell'arresto una trentina di persone hanno cercato di linciare l'arrestato, ..
08 Giugno 2024 - 08:14
Molesta l'ex compagno: donna arrestata per atti persecutori
Minacce e aggressioni fisiche anche sul luogo di lavoro. L'uomo con il quale aveva avuto una..
07 Giugno 2024 - 17:07
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' da Foti per dimostrare sue teorie
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39