La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
notiziarioLa Nera

Giallo via Caruso, riprende corpo l'ipotesi dell'atto estremo

La Pressa
Logo LaPressa.it

Non ci sarebbe nessuna traccia di presenza di altre persone nel luogo del ritrovamento di auto e corpo carbonizzati. Il 61enne Sassolese visto fare benzina


Giallo via Caruso, riprende corpo l'ipotesi dell'atto estremo
Sfuma in parte l'ipotesi di omicidio e riprende corpo quella dell'atto estremo, in quello che ad una settimana dal ritrovamento di una Fiat Panda distrutta dalle fiamme con a bordo il corpo carbonizzato di una persona, rimane il giallo di via Caruso.

Le analisi delle telecamere di videosorveglianza di Modena e dell'area nei pressi di via Caruso, confermerebbero che nessuna altra persona, oltre alla vittima del rogo, sarebbe stata presente sull'auto e nella zona del ritrovamento. Fatto che avvallerebbe  l'ipotesi di un atto estremo della vittima del rogo, che sarebbe arrivata sul luogo da sola, alla guida dell'auto, con l'intento di farla finita. Ma è l'analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di un distributore di carburante a Sassuolo sulla quale, in queste ore, si starebbe concentrando l’attenzione degli inquirenti per escludere definitivamente o meno l’ipotesi (che al momento starebbe sfumando), di omicidio. Ipotesi, quella dell'omicidio volontario, ancora al centro del fascicolo aperto contro ignoti dalla Procura della Repubblica. In quelle immagini registrate al distributore lo stesso giorno della scomparsa di Medardo Fili e del ritrovamento della sua auto carbonizzata, il 61enne sassolese viene filmato mentre fa benzina. Ma la telecamera farebbe intravedere anche una sagoma, difficilmente distinguibile, all'interno dell'auto. Forse una donna, forse una delle diverse prostitute che il sassolese era solito accompagnare da Sassuolo nelle zone più calde di Modena per l'attività notturna e serale. Donna che il 61enne potrebbe avere accompagnato, lasciato nella zona nord della città, per poi avviarsi verso via Caruso con l'intenzione di mettere fine ad una esistenza fatta di solitudine e di debiti.

Elementi che nella bilancia ancora in movimento che vede sui due piatti da un lato l’ipotesi di omicidio e dall'altro di atto autodistruttivo dell’uomo, fanno propendere sempre più per quest’ultima ipotesi. Il pieno di benzina nell’auto a poche ore dal rogo potrebbe spiegare anche la quantità e la potenza devastante delle fiamme che hanno ridotto in cenere molti elementi a disposizione degli inquirenti. Quasi tutti ma non proprio tutti. Perchè tra le cose non incenerite gli inquirenti hanno trovato piccole parti della montatura di un paio di occhiali. Elementi utili forse più ad accertare in via definitiva la corrispondenza tra le tracce carbonizzate trovate sull'auto con il profilo di Medardo Fili, che particolari elementi di indagine utili ad escludere sia l'ipotesi di omicidio sia di atto estremo. 
Ma su questo punto importanti risposte potrebbero arrivare già nelle prossime ore. 
Nella foto, l'auto del sassolese Medardo Fili, trovata bruciata in via Caruso

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Mirandola, vigilessa trovata morta, il Sulpl: 'Suicidio annunciato'
La Nera
04 Aprile 2018 - 13:58- Visite:22144
Omicidio a Sassuolo, arrestato l'assassino: si è trattato di un ..
La Nera
21 Agosto 2017 - 13:33- Visite:14098
Tenta il suicidio lanciandosi con l'auto dentro al lago
La Nera
13 Agosto 2017 - 12:58- Visite:12023
Finale Emilia, Mirella Ansaloni è stata uccisa a bottigliate in casa ..
La Nera
24 Ottobre 2017 - 12:59- Visite:11732
Il suicidio dell'imprenditore e i criminali della finanza
Lettere al Direttore
07 Agosto 2017 - 08:23- Visite:11175
Tutto da soli! Altro che Allah
Le Vignette di Paride
21 Agosto 2017 - 22:03- Visite:11099
La Nera - Articoli Recenti
Cantiere Divisione Acqui, a processo ..
Comune parte civile. Vandelli: 'La vendita degli alloggi alle 20 famiglie è finalmente ..
27 Novembre 2020 - 14:07- Visite:426
Scuola Modena, assistente ..
Scoperti certificati 'abilmente contraffatti' dallo stesso dipendente pubblico. Ora rischia ..
27 Novembre 2020 - 09:49- Visite:541
Finale, uccise la zia a coltellate: ..
Il 25 marzo 2019 senza motivi apparenti aveva colpito con trenta volte la zia Hannioui ..
27 Novembre 2020 - 07:59- Visite:256
Modena, minacce di morte a Nanetti, ..
Chiari riferimenti grafici alla forca. Alberto Torregiani è noto per essere una delle ..
26 Novembre 2020 - 16:45- Visite:971


La Nera - Articoli più letti


L'orrore di Reggio: bambini affidati ..
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33- Visite:163035
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00- Visite:61395
Bibbiano, minore usata come 'cavia' ..
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14- Visite:47395
A1, incidente mortale a Modena: la ..
Lutto nell'intero mondo dell'autotrasporto. Tanti i colleghi di Andrea Sellitto che hanno ..
03 Maggio 2020 - 06:20- Visite:40293