Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
notiziarioLa Nera

Giardini ducali, dal tramonto all'alba pericolosa terra di nessuno

La Pressa
Logo LaPressa.it

Aggressioni e minacce con coltello tra bivacchi abusivi di spacciatori e senza fissa dimora. Gli storici giardini trasformati per metà del giorno


Giardini ducali, dal tramonto all'alba pericolosa terra di nessuno

Qui, dalla sera all'alba, anche se si tratta di un prestigioso parco pubblico, in pieno centro storico, cuore verde che fu al servizio del palazzo ducale, è meglio non entrare. Meglio non attraversare. Perchè qui, dal tramonto all'alba, un numero sempre più alto di stranieri irregolari, e/o di senza fissa dimora, sono soliti trovare alloggio di fortuna per la notte. E purtroppo non è raro che tra i tanti ci siano anche quei pochi che magari di regole, anche diverse da quelle che vietano i bivacchi, proprio non ne vogliono sapere. Che girano con il coltello in tasca, che spacciano droga e che non si fanno scrupoli ad aggredire, picchiare per rapina, gli avventori del parco e non solo. Dopo le immagini dei giorni scorsi scattate di prima mattina da Stefano Soranna, che testimoniano la creazione di veri e propri dormitori che occupano prati e passaggi, ne sono arrivate altre (foto) venerdì mattina.
Disperati che rappresentano la dimensione fisica del fallimento di un'accoglienza che a Modena è perlopiù tale solo se prezzolata. E poche ore dopo l'aggressione e la rapina sotto la minaccia di un coltello e di un pestaggio, ai danni due ragazzi che transitavano per il parco, ormai all'alba, derubati di soldi e cellulare.

'Le aggressioni con coltello, che vedono “protagonisti” ragazzi stranieri, sembrano essere all’ordine del giorno a Modena. È ormai da lungo tempo che chiedo che si proceda con perquisizioni mirate, atte a rinvenire armi e soprattutto coltelli, di cui spacciatori e balordi sono quasi sempre muniti. E per farlo occorre potenziare gli organici delle Forze dell’Ordine e predisporre presidi fissi contro l’immigrazione clandestina' - tuona il senatore di Forza Italia Enrico Aimi a seguito dell'ultima aggressione.

'Ormai i nostri centri urbani sono letteralmente preda del degrado, tra risse, accoltellamenti, spaccio, rapine: dei veri bollettini di guerra, sempre uguali e in continua replica. Ed è evidente che il fallimento sta in politiche immigrazioniste buoniste, fatte di una accoglienza a tutti i costi che non può produrre integrazione. Come Forza Italia da sempre ribadiamo che serve un progetto serio, organico, di rimpatri sistematici unitamente ad accordi bilaterali con i Paesi di origine. Ma adesso esiste una necessità urgente, che è quella della ricerca a tappeto di armi, attraverso perquisizioni personali e controllo di documenti. Il Ministro degli Interni si svegli, perché sulla sicurezza nelle nostre città non si può più temporeggiare'.

'L’ennesima rapina subita da due ragazzi ai Giardini Ducali di Modena certifica il fallimento delle politiche sulla sicurezza della sinistra' - afferma il Senatore Lega Stefano Corti.

'Purtroppo la negazione di un collegamento diretto tra immigrazione incontrollata ed episodi di criminalità ha fatto precipitare Modena, condannando i modenesi ad avere paura a uscire di casa per timore di furti e rapine. Mentre le cosiddette ‘risorse’ straniere imperversano indisturbate in centro e in periferia costringendo le forze dell’ordine a una lotta impari, l’amministrazione locale continua a predicare accoglienza indiscriminata e addirittura a festeggiare gli immigrati con un festival ad hoc. Per alimentare il business della accoglienza la sinistra sta facendo pagare un prezzo salatissimo ai cittadini. Una responsabilità che resterà impressa in chi amministra da decenni questo territorio” - chiude Corti.

Gi. Ga.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

La Nera - Articoli Recenti
Cimoncino: corpo anziano disperso ..
Rintracciato dal Soccorso Alpino nel decimo ed ultimo giorno di ricerche, con i cani ..
30 Luglio 2022 - 17:53
Morto improvvisamente Roberto Nobile,..
Nato a Verona ma ragusano d'origine, sul piccolo schermo aveva debuttato con La Piovra
30 Luglio 2022 - 17:34
Coda per incendio in A1, ragazzi ..
L'automobilista che ha travolto uno dei quattro svizzeri, aveva cercato di eludere la stessa..
30 Luglio 2022 - 17:20
Carpi, malore improvviso: morto ..
Appassionato di vela, stava trascorrendo la sua vacanza al mare quando è stato colto dal ..
28 Luglio 2022 - 21:25
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati ..
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' ..
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ..
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39