Istigò al suicidio un 50enne con ricatto sessuale: arrestato
Radio Birikina
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Radio Birikina
notiziarioLa Nera

Istigò al suicidio un 50enne con ricatto sessuale: arrestato

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'indagine è partita il 28 agosto 2023 a seguito del rinvenimento del cadavere di un uomo di 50 anni, già residente nel Frignano, che si era tolto la vita


Istigò al suicidio un 50enne con ricatto sessuale: arrestato
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Ieri i carabinieri di Pavullo, coadiuvati dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, in provincia di Salerno, hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo italiano di 40 anni gravemente indiziato di concorso in estorsione aggravata continuata e istigazione al suicidio.
L'indagine è partita il 28 agosto 2023 a seguito del rinvenimento del cadavere di un uomo di 50 anni, già residente nel Frignano, che si era tolto la vita impiccandosi nella sua abitazione.
L'uomo, prima di togliersi la vita, aveva redatto un manoscritto con il quale, disperato, denunciava di essere vittima di un odioso ricatto da parte di due persone, a lui ignote, che lo avevano ripetutamente costretto a versare cospicue somme di denaro minacciandolo di diffondere immagini sessuali esplicite che lo ritraevano in momenti di autoerotismo registrate mediante la improvvida condivisione della telecamera del proprio telefono cellulare in occasione della visione di un video dal contenuto pornografico.


I carabinieri hanno ricostruito con precisione gli importi, i tempi e le modalità di versamento, mediante PostePay, delle cospicue somme di denaro da parte della povera vittima.
Sulla scorta delle fonti di prova acquisite, anche mediante intercettazioni, ancora una volta rivelatesi fondamentali, la Procura ha disposto la perquisizione locale e personale degli indagati che è stata eseguita il 2 dicembre 2023.
Nella circostanza sono stati sequestrati documenti, messaggi e files che rafforzavano l'ipotesi accusatoria e dimostravano la professionalità ed abitualità delle condotte di 'sextorsion' poste in essere dai due indagati con analoghe modalità in danno di altre persone. Le continue richieste estorsive hanno determinato la vittima, che aveva drammaticamente prospettato agli indagati i suoi propositi suicidiari non avendo più denaro per pagare il prezzo del ricatto, a togliersi la vita dopo averli ripetutamente ed invano supplicati di interrompere le condotte estorsive e le minacce di divulgazione delle immagini che lo ritraevano.

Ciò ha convinto la Procura a richiedere la misura della custodia in carcere, oltre che per il reato di estorsione continuata, anche per il delitto di istigazione al suicidio punito con la pena della reclusione da 5 a 12 anni. Sono in corso le ricerche per rintracciare il complice, un uomo di 26 anni di nazionalità ivoriana, destinatario del provvedimento cautelare ad oggi sottrattosi alla cattura.
La drammatica vicenda oggetto di indagine dimostra ancora una volta la pericolosità di condividere con sconosciuti la telecamera del proprio telefono cellulare o computer od informazioni ed immagini della propria vita privata e comunque l'importanza di denunciare tempestivamente ogni condotta estorsiva senza sottostare ai ricatti.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

Udicon
La Nera - Articoli Recenti
Finale Emilia, esplode un colpo di pistola dopo una lite: denunciato
L’imitazione dell’arma è stata sottoposta a sequestro
10 Luglio 2024 - 16:21
Mirandola: a sei anni rischia di morire in piscina
Questa mattina. Il bambino aveva smesso di respirare. Da accertare le cause. Trasportato al ..
09 Luglio 2024 - 21:53
Camposanto, morte di Laila: condanna a tre anni e sei mesi
E' la condanna decisa dal tribunale di Modena per Jacopo Setti, delegato alla sicurezza ..
09 Luglio 2024 - 17:28
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' da Foti per dimostrare sue teorie
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39